Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 45

[...] Ricordo bene il gennaio del 1944

Franca Ghelardini dell'Agnello

Una breve descrizione del terribile anno 1944, da parte di una pensionata, all'epoca dei fatti poco più che ventenne. I continui bombardamenti degli anglo-americani le porteranno via prima la casa, poi, il 25 agosto, la madre.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T2

Il viaggio della vita che non finisce mai

Adil Parvez

Adil trascorre una bella infanzia, agiata e spensierata fino alla malattia della mamma. Dopo un po' anche il padre si ammala, le cure costano, i soldi finiscono e Adil comincia a lavorare. Per amore di Maria, diviene cristiano, scelta inaccettabile nel suo paese. Scappa da un paese all'altro. Una fuga difficile che finisce a Pontedera (PI), qui si ricostruisce una vita.
Estremi cronologici
1985 -2014
Tempo della scrittura
2014 -2014
Tipologia testuale
Memoria personale
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
3 p.
Collocazione
MP/T3

Lettera ad un amicha

Natalia Kaxhiani

Natalia è arrivata in Italia per lavorare e aiutare la famiglia rimasta in Georgia. Si trova bene nel nuovo paese ma il suo cuore sente la mancanza degli affetti lontani, come quello dell'amica Nana.
Tempo della scrittura
2014 -2014
Tipologia testuale
Memoria personale
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

Cosa significhi per una madre non poter vedere crescere i propri figli

Nino Zatiashvili , Francesca Di Pede

Zatiashvili Nino è il centro del racconto, ci sono i suoi pensieri e le sue parole riportate dalla studentessa Jessica Murgioni e da Francesca Di Pede. Nino è un insegnante di musica georgiana. Dopo il collasso economico non ci sono più soldi per la musica ed è costretta a lavorare come operaia. La critica condizione economica la porta ad emigrare in Italia dove, dopo varie difficoltà, trova lavoro come badante. Non è felice, non ha visto crescere i figli, non sente il calore dei suoi affetti. In Italia a volte si sente un essere umano di serie B.
Estremi cronologici
1968 -2013
Tempo della scrittura
2014 -2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
3 p.
Collocazione
MP/T3

Diario di Nana

Nana Giorgobiani

Nana nasce in Georgia, si sposa, ha una famiglia e lavora come medico. Per mantenere i figli si ritrova a fare la badante a Pontedera. Spera di tornare presto a casa.
Estremi cronologici
1955 -2014
Tempo della scrittura
2014 -2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

Io, "la Athe"

Athe Gracci

Mille ricordi si sprigionano dalla mente "della Athe", ricordi dell'infanzia e della giovinezza, ricordi di giovane moglie e madre, poi luoghi e personaggi, talvolta molto noti, che hanno reso così "speciale" la sua lunga esistenza vissuta sempre con grande intensità.
Estremi cronologici
1922 -1963
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
23 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Lamin

Laminebara Kebe

Laminabare è arrivato in Italia nel 2009 e si è ricongiunto così al padre e ai fratelli. Vive in Toscana ed è uno studente.
Estremi cronologici
2009 -2017
Tempo della scrittura
2017
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Formato Digitale: 1
Collocazione
MP/T3

La mia storia

Penza

Una ragazza di origine africana si sposta dall'Italia prima a Parigi poi a Dakar, per poi fare ritorno in Italia nel 2017.
Estremi cronologici
2001 -2018
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

dalla frullana al computer

Elio Rossi

Un anziano toscano, su suggerimento di amici, scrive, al computer, la memoria della propria vita andando, così, a comporre un album di famiglia ricco ed interessante che, grazie anche a fotografie e documenti, rende testimonianza di molteplici avvenimenti che hanno caratterizzato il novecento.
Estremi cronologici
1922 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
276 p.
Collocazione
MP/Adn2

Wazirabad (Alti e bassi della vita)

Shafqat Ali

Un giovane pakistano lascia il proprio Paese a causa del terrorismo islamico e giunge in Italia attraverso la Turchia e la Grecia.
Estremi cronologici
1994 -2018
Tempo della scrittura
2018
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
7 p.
Collocazione
MP/T3