Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 23

Un quarto di Decamerone ossia 25 piacevoli racconti in dialetto veneto

Germano Bevilacqua

Venticinque episodi boccacceschi raccontati in dialetto veneto attraverso cui l'Autore, trapiantato a Milano, fa rivivere la propria infanzia: dal giorno in cui divenne "soldà de Cristo", a quello in cui fece ritorno a casa dopo essere stato un soldato per l'Italia di Mussolini.
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/90

La mia vita con gli animali

Cerro Cerri Gambarelli

Una vita segnata dalla presenza degli animali: dai cavalli dell'esercito - l'Autore è un militare figlio di militari - al cane che l'ha accompagnato durante la guerra in Slovenia e a quello che è stato l'insostituibile compagno d'infanzia della figlia.
Estremi cronologici
1932 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 175
Collocazione
MP/90

Quasi un diario di nonna Giò

Giovanna Colosimo

Una casalinga ritaglia e commenta articoli di giornali che parlano della scuola: lettere di genitori arrabbiati, e dotte disquisizioni su come rinnovare il sistema scolastico italiano alternate a fotografie e a pagine di diario dove l'Autrice esprime le sua opinione.
Estremi cronologici
1981 -1986
Tempo della scrittura
1981 -1986
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 205
Collocazione
DP/Adn

Gavetta rossa

Tilde Bonavoglia

Una quindicenne fugge da casa per raggiungere gli Alleati e rientrare a Roma come liberatrice. Inizia così un impegno politico che ne segnerà le scelte di vita: prima l'iscrizione al Pci clandestino, poi la scuola di partito e i comizi elettorali. Sposerà un "compagno" da cui si separerà, soltanto politicamente, nel 1989, in seguito all'adesione di lei a Rifondazione comunista.
Estremi cronologici
1936 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 100
Collocazione
MP/Adn

Una vita un giornale

Carlo Gigli

Un redattore della "Gazzetta del Popolo" di Torino ricorda la vita del suo giornale e i suoi più importanti "servizi speciali".
Estremi cronologici
1917 -1985
Tempo della scrittura
1980 -1985
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 502
Collocazione
MP/92

Guerre domestiche e conflitti mondiali

Ida Tacconi

Cronaca famigliare di un'adolescente negli anni fatidici della guerra e nell'ambiente dei ristoranti e degli alberghi gestiti dal padre, sempre in lite con la madre, di origine belga, malata e chiusa nella sua insoddisfazione.
Estremi cronologici
1935 -1947
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 209
Collocazione
MP/94

Qualcosa di una vita

Maria Luisa Gasparini

Una maestra racconta la sua vita di figlia non amata dal padre, che le impone la presenza delle donne che avrà come compagne dopo la morte precoce della moglie. Poi, viene il suo turno di sposarsi, avere figli e perdere il marito.
Estremi cronologici
1927 -1990
Tempo della scrittura
1991 -1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 163
Collocazione
MP/94

Jasol

Riccarda Alcaro

Diario di una grave crisi matrimoniale durante la quale una giovane, madre e moglie, scopre che il tradimento del marito ha generato un'altra figlia. Un tentativo di analisi di coppia, per capire chi e quando ha sbagliato. Poi, la riconciliazione.
Estremi cronologici
1996 -1998
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 36
Collocazione
DP/99

Il profumo dei tigli

Agnese Lucci Righi

Un'agiata pensionata romana ricorda la serenità della sua infanzia divisa tra Roma e la campagna viterbese. Lo scoppio della guerra e le difficoltà conseguenti, non le tolgono la fiducia in un futuro che sarà ricco di soddisfazioni famigliari ed economiche.
Estremi cronologici
1924 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 200
Collocazione
MP/01

I ricordi

Giovanni Abatecola

Un pensionato con la passione della scrittura, rivive l'infanzia in Ciociaria in un mondo rurale, gli studi e, dopo la guerra, con i pericoli e gli sfollamenti, il suo lavoro di segretario presso diversi enti locali.
Estremi cronologici
1923 -2002
Tempo della scrittura
1998 -2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 618
Collocazione
MP/03