Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 72

Quaderno

Nerino Capelli

Diario senza date di un operaio che, non dimenticando le proprie origini contadine, vive consapevolmente il tempo delle lotte giovanili e delle speranze rivoluzionarie. Inoltre riflessioni sulla politica e sul degrado ambientale.
Estremi cronologici
1964 -2000
Tempo della scrittura
1964 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 131
Collocazione
DP/86

Schegge di passato

Ivana Cavaletti

Un'adolescente di molti anni fa: gli ultimi anni di scuola, allegramente vissuti in un collegio di suore, e le prime "cottarelle", precedono la tanto attesa età della maturità.
Estremi cronologici
1958 -1960
Tempo della scrittura
1958 -1960
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 126
Collocazione
DP/87

Lettere ad Azzurra - uno scrittore scrive a sua figlia

Angelo Gaccione

Le confessioni di un uomo che sta per diventare padre. Quando nasce la figlia la sua felicità si esprime come quella di una "maternità al maschile" e con una promessa: volerle sempre bene, nonostante eventuali incomprensioni future.
Estremi cronologici
1982 -1983
Tempo della scrittura
1982 -1983
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 20
Collocazione
E/88

Gavetta rossa

Tilde Bonavoglia

Una quindicenne fugge da casa per raggiungere gli Alleati e rientrare a Roma come liberatrice. Inizia così un impegno politico che ne segnerà le scelte di vita: prima l'iscrizione al Pci clandestino, poi la scuola di partito e i comizi elettorali. Sposerà un "compagno" da cui si separerà, soltanto politicamente, nel 1989, in seguito all'adesione di lei a Rifondazione comunista.
Estremi cronologici
1936 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 100
Collocazione
MP/Adn

Montericco

Maria Teresa Conti

Un'infanzia nella casa dei nonni materni, agricoltori che vivevano in una certa agiatezza: il grande bucato con la cenere, fatto tre volte l'anno.
Estremi cronologici
1923 -1954
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 53
Collocazione
MP/91

Alti e bassi di una famiglia piccolo borghese

Ubaldo Bardi

La nascita dell'Autore coincide con la presa del potere da parte del fascismo: la vita del tempo, la famiglia, la guerra, la fuga dalla caserma dopo l'8 settembre '43, e una grave malattia.
Estremi cronologici
1921 -1945
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 119
Collocazione
MP/93

Il mio amore non è di questo mondo

Margherita Allegramì

Le lettere di una giovane donna, piena di richiami ad apparizioni mistiche, raccolte dal fidanzato rinchiuso in un manicomio criminale.
Estremi cronologici
1944 -1962
Tempo della scrittura
1960 -1962
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 82
Collocazione
E/93

Memorie (dal 1913 a oggi)

Dino Losi

L'infanzia in una famiglia bracciantile emiliana, l'emigrazione in Germania alla ricerca del lavoro durante il ventennio fascista, il rientro in patria e, finalmente la tranquillità, di una famiglia dove amore e rispetto sono segni distintivi.
Estremi cronologici
1918 -1986
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/86

Quattro mesi in mano ai fascisti

Paride Salsi

Un contadino antifascista della Bassa Reggiana racconta la cattura, le torture e l'incarceramento come prigioniero politico, fino all'evasione per ricongiungersi ai compagni partigiani e riprendere la lotta.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MG/88

IV comandamento non commetere atti impuri

Rory Guerra

Durante la guerra e nell'immediato dopoguerra, una donna emiliana affronta con coraggio situazioni famigliari e sentimentali drammatiche. La morte del padre tanto amato, avvenuta in seguito a un bombardamento, la troverà impreparata e, rimasta sola, si legherà sentimentalmente a un partigiano, benché il grande amore della sua vita sia un soldato fascista.
Estremi cronologici
1942 -1985
Tempo della scrittura
1942 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 281
Collocazione
MP/88