Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 33

La cupa

Maria Libera Gammarota

Per combattere la depressione una pensionata si perde nei ricordi: a sedici anni una zingara le predice un matrimonio infelice, a diciannove lascia il primo amore, che aveva dubitato della sua onestà, e sposa, in parte per ripicca, l'uomo sbagliato: per seguirlo abbandonerà il paese natale e i genitori e, dopo tanti sacrifici, ne scoprirà le infedeltà.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1929
Fine: 1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MP/Adn

[...] Io mi immagino

Brigitte Caturano

Il bisogno di scrivere guida la mano di un'adolescente avellinese nel compilare pagine sparse del suo diario, come quella che racconta la morte di una persona cara.
Estremi cronologici
1993 -1994
Tempo della scrittura
1993 -1994
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 3
Collocazione
DP/T
Soggetti
Parole chiave

Irpinia

Gemma Capone

Dalla Svizzera all'Irpinia: un nostalgico viaggio a ritroso attraverso il quale una donna, residente con la famiglia oltralpe, rivive la sua infanzia trascorsa dopo la scomparsa del padre - in un orfanotrofio nel caldo e colorato Sud.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Fine presunta: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 232
Collocazione
MP/Adn

I giorni del pane di mais. Spunti di cronaca della mia famiglia

Enrico Venezia

Una vallata della bassa Irpinia, è lo sfondo contadino dell'autobiografia di un preside in pensione che, nel ricordo, rivive con grande nostalgia gli anni della sua giovinezza.
Estremi cronologici
1930 -1950
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MP/89

La ragazza di Mergellina

Piero Rossellini

Un tranquillo ragazzo di provincia si ritrova in guerra: lascia la vita di ogni giorno, i suoi studi, ma trova l'amore. Il fronte, l'attacco a Cassino, il ricovero in ospedale, la convalescenza: ogni giorno libero vissuto nella speranza di vedere l'amata Giulia. Infine, la separazione definitiva ed il rientro nel paese toscano.
Estremi cronologici
1919 -1944
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 162
Collocazione
MG/Adn

Masaria

Mariarosaria Colucci

Un'insegnante, "pensionata baby", rievoca la sua vita dominata dalla figura di un padre molto amato e dall'agio in cui è maturata la sua forte personalità, che si affermerà anche nel teatro.
Estremi cronologici
1945 -1981
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 93
Collocazione
MP/94

[...] Cara Rosina

Felice Antonio Magliano

Un militare scrive lettere alla donna che ama, prima pregandola di chiarire i suoi sentimenti verso di lui, poi invitandola alla pazienza, nell'attesa del suo rientro a casa.
Estremi cronologici
1928 -1931
Tempo della scrittura
1928 -1931
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 8
Collocazione
E/T

Un'anima in cerca d'amore

Anna Maria D'orazi

La madre separata dal marito crea con la figlia un rapporto ossessivo di affetti contradetti da un disagio, che porta quest'ultima, l'autrice, a crescere e a studiare grazie soltanto alla nonna materna, avendo la nobile famiglia del padre ripudiato le due intruse.
Estremi cronologici
1937 -1960
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 108
Collocazione
MP/96

Perchè mi chiamo Imma

Imma Sivo

Breve memoria su di una famiglia complessa e numerosa, dalle origini ad oggi: molti anni in una trentina di pagine nelle quali passano le case abitate, la fortuna e la sfortuna, i fratellini morti e l'ultimo momento di dolore per un nipote ucciso dalla droga.
Estremi cronologici
1930 -1995
Tempo della scrittura
1986 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MP/96

Una storia qualunque

Chiara Annicchiarico

Una giovane doganiera viene trasferita da Gaeta a Roma dove, nella casa paterna, percorre a ritroso tutta la sua vita, dalla difficile infanzia in Irpinia senza la madre, prematuramente scomparsa, alle controversie in famiglia, fino all'unione con un compagno della sua vita che le restituirà un "equilibrio emotivo".
Estremi cronologici
1961 -1992
Tempo della scrittura
1989 -1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/97