Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 54

[...] Carissimi miei tutti

Pietro Lazzeri

Un telegrafista partecipa alla campagna coloniale fascista in terra africana poi, tornato in patria, decide di farsi una famiglia. Richiamato alle armi, nel diario e nelle lettere annota l'amore per i figli, il desiderio di comunicare con la moglie e i genitori e una grande speranza: la fine della guerra. Ma la morte lo coglie sul fronte russo.
Estremi cronologici
1935 -1943
Tempo della scrittura
1935 -1943
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 133
Collocazione
DG/89

Il gioco del prigioniero. Ricordi di uno qualsiasi

Sulmano Giusfredi

Afferrare il filo della memoria per scorrazzare nel passato: questo il gioco di un soldato italiano prigioniero in Grecia, che cerca disperatamente di ricordare i momenti gioiosi della sua giovinezza, per allontanare la bruttezza che lo circonda.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
1955 -1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 329
Collocazione
MG/89

[...] Battaglione di marcia

Alfredo Zapponi

Cinque mesi di trincea in Trentino fra azioni di guerra, bombardamenti e morte: queste le annotazioni di un avvocato romano che, deciso a sconfiggere gli austriaci, parte volontario per il fronte.
Estremi cronologici
1916
Tempo della scrittura
1916
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 46
Collocazione
DG/90

43-45 anni perduti

Vittorio Ziliani

Le memorie di un tenente che, dopo il crollo del regime fascista, decide di rimanere nell'esercito italiano guidato da Badoglio. Dopo aver percorso tutto il Sud Italia, dalla Puglia alla Sicilia alla Calabria, tornato a casa, scrive per ricordare che anche questi soldati hanno contribuito alla liberazione nazionale.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 214
Collocazione
MG/90

La mia odissea. Memoria di un musicante bandista

Rocco Vitucci

Il racconto di un soldato che dopo l'armistizio decide di aderire alla Repubblica Sociale. Nel dopoguerra, deluso dalla guerra che gli ha portato solo rovina, afflitto da problemi finanziari e malato di tubercolosi, riuscirà a trovare lavoro solo grazie all'amicizia con Adriano Olivetti.
Estremi cronologici
1943 -1973
Tempo della scrittura
1943 -1973
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 25
Collocazione
DP/90

[...] Mi trovavo alla stazione di Studenci

Ugo Vidale

Il racconto di un sottotenente di fanteria catturato sul fronte slavo in un'imboscata tesa dai partigiani. Durante la prigionia, in contatto con questi soldati, senza approvarne i metodi, quest'uomo ne apprezzerà i pensieri e, a tratti, l'umanità, tanto che, dopo lo scambio con altri prigionieri, tornato in patria, diverrà partigiano a sua volta.
Estremi cronologici
1942
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1970-1979
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MG/90

Morirono in Corsica

Giuseppe Velardi

All'annuncio dell'armistizio, i corpi d'armata di stanza in Corsica risposero unanimi all'appello di lottare contro la Germania. Questo il racconto di un sottotenente del genio, desideroso di riscattare le azioni di chi ha combattuto la guerra in terra corsa e non è stato ricordato.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MG/90

[...] Lascio ai posteri

Giovanni Varricchio

La prima guerra mondiale raccontata con crudezza da un agricoltore meridionale che, strappato alla sua terra e al suo lavoro, si ritrova a combattere nelle Alpi carniche per quarantuno mesi, fino a Caporetto e alla vittoria.
Estremi cronologici
1914 -1919
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1930-1939
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MG/90

La mia vita militare

Giorgio Turchini

Chiamato alle armi alla vigilia del diploma, un giovane si addestra nella sua Toscana, viene portato in Montenegro e, dopo l'Armistizio, si schiera con i partigiani di Tito. Catturato dai tedeschi, viene deportato in Germania, da dove riuscirà a tornare solo alla fine del conflitto.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1942 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 144
Collocazione
MG/90

[...] Sono un fante dell'84

Settimio Serini

L'esperienza della guerra in Jugoslavia, combattuta a fianco dei partigiani di Tito, da un soldato della divisione Venezia: le marce, la fame, le perdite sopportate a fianco di un nutrito gruppo di amici, che solidarmente divide cibo e sventura.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 41
Collocazione
MG/90