Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 16

Quaderno

Nerino Capelli

Diario senza date di un operaio che, non dimenticando le proprie origini contadine, vive consapevolmente il tempo delle lotte giovanili e delle speranze rivoluzionarie. Inoltre riflessioni sulla politica e sul degrado ambientale.
Estremi cronologici
1964 -2000
Tempo della scrittura
1964 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 131
Collocazione
DP/86

[...] Mi accingo a fare un memoriale

Egidio Mileo

Un muratore lucano decide di dedicarsi agli affari e cerca un salumificio che mille problemi porteranno al fallimento. Sgorga e procede come un fiume limaccioso il racconto delle sue sventure, fino alla necessaria emigrazione di tutta la famiglia al Nord. In Basilicata non è possibile l'imprenditoria.
Estremi cronologici
1974 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 161
Collocazione
MP/91

Lettere dal Perù

Bice Andreani , Giuseppe Botti

Giuseppe e Bice, due anziani coniugi, partono per il Perù nel gennaio del 1983 per un lavoro in banca affidato a Giuseppe come esperto di informatica. Il soggiorno dura sette mesi. Nelle lettere spedite ai familiari (scritte in copie su carta carbone) si parla della loro vita sociale, dei piccoli problemi quotidiani, ma si descrive anche il paese nei suoi aspetti naturali e climatici e il sistema economico e sociale del suo popolo, accennando anche al terrorismo di "Sendero luminoso".
Estremi cronologici
1983
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 104
Collocazione
E/03

Nonno, perchè hai i capelli bianchi?

Luigi Ferrari

Raccontata ai nipoti, la vita in movimento di un piccolo imprenditore, cresciuto in Francia dove lavorava il padre, e rientrato adolescente in Italia, giusto in tempo per la guerra che lo vede sfollato prima, partigiano poi. Da operaio, studia per raggiungere una posizione migliore e ci riesce: per lavoro va fino in Africa a installare impianti per la raffinazione del sale. Finché è lui stesso a fondare una società sua.
Estremi cronologici
1917 -1991
Tempo della scrittura
2003
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/04

Nostalgia per il passato e inquietudini per il presente

Armando Zanchi

Uno sguardo lucido ed ironico sulla società moderna: nella memoria di un pensionato, già vincitore del Premio Pieve, un confronto tra la propria giovinezza, in cui i rapporti umani erano veri e onesti, e l'indifferenza di oggi, che spinge molti a perseguire solo i propri interessi personali.
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/Adn2

Diario 1980-1981

Jan Osternacht

Il diario di un docente universitario che, in un periodo di crisi personale e professionale, riflette sul suo rapporto con i colleghi e con la famiglia. Sullo sfondo di un delicato momento della politica italiana, l'autoanalisi di un uomo che mette in discussione molte sue certezze, lavorative e politiche.
Estremi cronologici
1980 -1981
Tempo della scrittura
1980 -1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 332
Collocazione
DP/Adn2

[...] Partenza da Milano

Pietro Beghi

Diari dei viaggi che un pensionato della provincia di Milano, dopo una vita di lavoro, compie intorno al mondo, visitando tutti i continenti. Di ogni luogo fa la cronaca delle cose viste, dallo sfarzo e grandezza di molte città alla desolazione e povertà di altre. In alcuni viaggi è accompagnato dalla figlia.
Estremi cronologici
1973 -1995
Tempo della scrittura
1973 -1995
Tipologia testuale
diario di viaggio
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 166
Collocazione
DV/06

I figli del dopoguerra

Tommasino Lamonaca

Il difficile raggiungimento della tranquillità economica, spinge un giovane romano, nato da una famiglia pugliese emigrata a Roma, ad accettare ogni lavoro pur di essere utile. L'impiego di ogni familiare segna la fine di tante ristrettezze e la possibilità di crearsi una famiglia propria.
Estremi cronologici
1946 -1972
Tempo della scrittura
2003 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MP/06

Lettere dall'altro mondo

Raffaella Traniello

Lettere in forma di diario, che una giovane mamma invia alla famiglia in Italia: in Nuova Zelanda con il marito, ingegnere idraulico, e madre di tre bambini, per e-mail racconta della vita di ogni giorno, dei traslochi faticosi, dell'adattamento ad abitudini così diverse da quelle italiane. L'amicizia stretta con i colleghi di lavoro, con vicini di casa e le insegnanti dei figli, le sarà utile per non sentire troppo la nostalgia e superare le difficoltà.
Estremi cronologici
2001 -2005
Tempo della scrittura
2001 -2005
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 212
Collocazione
E/07

Diario di un abbonato

Gaio Grassi

All'estero da più di quarant'anni l'autore volge il pensiero al periodo della sua giovinezza a Firenze. Preso dalla nostalgia decide di abbonarsi al giornale "La Nazione". Da qui nasce un diario dove annota pensieri e ricopia articoli che lo interessano, con buone o cattive notizie. Ricorda luoghi e persone, si abbandona all'ammirazione delle bellezze della città, si commuove o si sdegna e riesce ad illudersi di non aver abbandonato Firenze.
Estremi cronologici
2005 -2006
Tempo della scrittura
2008
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp.118
Collocazione
DP/Adn2