Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 239

Riflessioni di un signorino

Andrea Pintacuda Zenuti

La vita di un giovane paraplegico, le sue riflessioni sui libri letti, su eventi quotidiani, su fatti politici e soprattutto sugli incontri con l'universo femminile, motivo di gioia e riflessione sul valore della felicità.
Estremi cronologici
1986 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 78
Collocazione
DP/88

[...] Assieme al padre Piero

Ancilla Costa , Augusto Pilastro

Due coniugi separati dalla guerra si scrivono lettere nel tentativo di scambiarsi informazioni e notizie reciproche. Dalle preoccupazioni della moglie, costretta a curare casa e figli, ai rimproveri del marito, che fu inviato pure nella Marsica a portare aiuto ai terremotati.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1915 -1918
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 29
Collocazione
E/88

Il secondo raggio

Ornella Mereghetti

Le lettere di un'infermiera al fratello che è rinchiuso in carcere per problemi legati alla tossicodipendenza; un dialogo aperto nel tentativo di recuperare un rapporto difficile fatto di rancori, paure e cose non dette, come una rigida e violenta educazione familiare ha imposto.
Estremi cronologici
1986 -1988
Tempo della scrittura
1986 -1988
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 23
Collocazione
E/88

La mia vita

Luigi Marini

La difficile giovinezza sotto la minaccia del fascismo è velocemente accennata, si racconta soprattutto il forzato arruolamento per la campagna africana - nonostante i molti problemi causati da una salute cagionevole - e, infine, il ritorno alla normalità una volta passata la guerra; questi i ricordi di un anziano barbiere biturgense.
Estremi cronologici
1911 -1966
Tempo della scrittura
1966
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/88

Il seme dei ricordi

Ugo Usberti

Un direttore d'azienda sempre in viaggio nelle principali città italiane e europee vive intense avventure amorose fino al ritorno in seno alla famiglia. Ma, in tarda età, egli scopre che le sue passioni non si conciliano con il ruolo di padre e marito.
Estremi cronologici
1948 -1981
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 128
Collocazione
MP/89

Frammenti di ricordi

Jolanda Sturlese

I ricordi di un'anziana signora diventano un pretesto per rendere omaggio alla memoria dei propri genitori che hanno lavorato e sofferto nel tentativo di riservare ai figli un futuro migliore, sogno interrotto dall'avvento del fascismo e dallo scoppio della guerra.
Estremi cronologici
1904 -1945
Tempo della scrittura
1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 146
Collocazione
MP/89

Diario di guerra

Margherita Segre'

Il racconto di nove lunghi mesi trascorsi in prigionia da una donna ebrea e da sua madre colpevoli solo di non appartenere alla razza ariana. Le offese, la fame, la paura e infine la liberazione avvenuta solo per motivi d'età e di salute.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 37
Collocazione
DG/89

Infausto destino di povera gente

Lino Mosironi

Le tribolazioni di un uomo che, fin dalla sua prima infanzia, viene ripudiato dalla società perchè figlio illegittimo. Le umiliazioni, le offese subite senza possibilità di riscatto, fino all'amicizia con un gangster e l'emigrazione in Germania.
Estremi cronologici
1932 -1960
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconto
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 111
Collocazione
MP/89

I miei vent'anni

Virgilio Mori

La Roma fascista raccontata da uno scultore che lavora al grandioso progetto del Foro Mussolini e conosce il mondo delle botteghe artistiche, fra le avanguardie futuriste e la tradizione voluta dal regime. Costretto alla guerra in Libia, fatto prigioniero, verrà portato in Texas, da cui torna malato di tubercolosi.
Estremi cronologici
1924 -1944
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/89

Memorie

Roberto Modena

Il racconto di una lunga carriera militare iniziata in giovane età da un uomo che partecipa alla campagna coloniale fascista e poi, catturato dagli inglesi, rimane prigioniero in Africa. La fede nell'esercito, la solidarietà dei commilitoni, la passione per la medicina, sullo sfondo di una sentita vicenda umana.
Estremi cronologici
1913 -1946
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 281
Collocazione
MG/89