Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 35

A Isabel e Justine

Nadia Menaboni , Gino Troisi

Prima una memoria scritta a due mani, da Nadia e Gino, che riporta la loro decisione di tentare un'adozione internazionale poi due diari scritti a quattro mani, contemporanei ai viaggi compiuti in Ecuador e in Madagascar per perfezionare le pratiche di adozione di due bambine.
Estremi cronologici
1983 -1999
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/00

Una vida-un corazon-destrosado-un milagro

Maria Vicentini

Lasciate le case di ringhiera per un matrimonio che si rivelerà fallimentare, una casalinga milanese ha la forza di separarsi dal violento marito. Il figlio, sedicenne, emigra in Venezuela. Per trentacinque anni le rimane lontano, poi Maria vince un viaggio grazie a una trasmissione televisiva e può riabbracciarlo e conoscere i nipoti. Ma l'animo non ne trarrà piena soddisfazione.
Estremi cronologici
1919 -1996
Tempo della scrittura
1990 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 238
Collocazione
MP/00

L'altalena della mia vita

Sara Miller

Figlia adottiva, vive un'infanzia senza affetti. Adolescente, cerca la vera madre, la trova: appartiene ad una numerosa famiglia di giostrai con mentalità e abitudini molto diverse dalle sue. Si sposa molto giovane e ha due figli. Il primogenito le procura infelicità e dolori. Si droga e ruba. La minore subisce le molestie di un pedofilo. Il marito è debole. Si separano. Lei soffre di disturbi psichici che la costringono anche a ricoveri in clinica.
Estremi cronologici
1966 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 141
Collocazione
MP/01

Diario di un bastardino

Giorgio Sirgi

Un bolognese, ancora in piena attività politica, ricorda gli anni dell'infanzia, e le difficoltà derivategli dall'essere figlio adottivo. Poi, con la maturità, si apre la fase dell'attivismo politico con la carica di sindaco, di consigliere comunale e con le lotte per il miglioramento delle condizioni economiche dei braccianti e dei lavoratori agricoli.
Estremi cronologici
1928 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 52
Collocazione
MP/01

Ricordo speciale d'un Padre

Archimede Mirko Bianchini

Testimonianza di un uomo che ricorda, con gratitudine, l'affetto dimostratogli dalla famiglia adottiva, prima di essere messo in collegio.
Estremi cronologici
1922
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T2

Il mio libro

Mario Lombardi

L'autore, insegnante di recitazione, è stato adottato a cinque anni da una vedova invalida di guerra. Vive con lei e i nonni. Racconta il suo amore per la musica, il teatro, gli amici, le donne. A tratti rivive la sua infanzia triste in un orfanotrofio, in colonia, ma anche, talvolta, con la madre adottiva che riesce ad amare veramente solo quando si ammala e muore.
Estremi cronologici
1960 -2000
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 156
Collocazione
MP/02

Brasile

Luigia Paoli

Amica ed estimatrice di un sacerdote missionario, una donna sente la necessità di stabilirsi in Brasile per fare opera di volontariato. Qui, conosce la bambina che manteneva da qualche anno, in orfanotrofio. Rientrata in Italia, si fa raggiungere dalla piccola. Quando questa è diventata adulta, le due donne torneranno in Brasile per dimostrare alla più giovane delle due che della mamma, "quell'altra", si è persa ogni traccia.
Estremi cronologici
1971 -2000
Tempo della scrittura
1971 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 166
Collocazione
DP/02

La Culla

Mauro Nerucci

Una vita "semplicemente complicata" divisa in capitoli che percorrono, a tema, le tappe dell'esistenza dell'autore: la guerra, l'infanzia, la politica, l'adozione del figlio e molte riflessioni filosofiche sulla morte, sulla colpa, sulla fede.
Estremi cronologici
1940 -1999
Tempo della scrittura
1979 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 80
Collocazione
MP/02

Figlio del vento

Rolf Casali

Un venditore ambulante racconta la propria autobiografia da quando, a due anni, fu strappato alla madre per essere cresciuto in un collegio di religiose in Svizzera, alla continua ricerca delle proprie origini gitane. Il desiderio di crearsi una famiglia vera e di recuperare gli affetti perduti, lo inducono a matrimoni infelici. Solo la vita in un rustico di campagna gli consente di riappropiarsi di quella libertà che un'adolescenza di adozioni fallite e di diritti negati, gli aveva tolto.
Estremi cronologici
Inzio: 1949
Fine presunta: 1990-1999
Tempo della scrittura
1992 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MP/02

Personale

Luigia Paoli

Attraverso lettere e appunti l'autrice racconta il suo rapporto con la società, con le ingiustizie e con le persone a lei care. Ricorda il fratello e i genitori morti, la numerosa famiglia d'origine, ma soprattutto la figlia brasiliana adottata, il marito, il figlio.
Estremi cronologici
1945 -2001
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Epistolario
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 330
Collocazione
MP/Adn2