Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 58

Il filo di Arianna

AA.VV.

Dai lavori di un laboratorio di scrittura autobiografica, l'occasone per recuperare storie di vite: un ritratto collettivo del mondo contadino e delle sue tradizioni; di un'adolescenza e giovinezza segnate dal lavoro, dai sacrifici, ma anche dal desiderio di realizzarsi.
Estremi cronologici
1934 -2003
Tempo della scrittura
2003 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 191
Collocazione
MP/Adn2

L'odissea di vita vissuta

Angelo Dall'Occo

Un pensionato veneto ripercorre le tappe più importanti della propria vita, segnata dal lavoro e dalle difficoltà economiche della numerosa famiglia. Fin da piccolo aiuta i contadini durante il raccolto e affronta la fatica della lavorazione della canapa. Dopo l'esperienza bellica la precarietà del lavoro lo spinge ad emigrare a Milano: operaio all'Alfa Romeo e con una famiglia propria, supera le tante ristrettezze affrontate.
Estremi cronologici
1921 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 85
Collocazione
MP/Adn2

[...] Per indicare l'età

Mario Nardi

La trentennale esperienza impiegato agricolo poi come fattore, nella memoria di un pensionato toscano: sullo sfondo di un'economia rurale, che lentamente abbandona il sistema mezzadrile e adotta sistemi di meccanizzazione per colture, allevamento e produzione. Non sempre, però, i proprietari accettano di investire nei processi di modernizzazione, preferendo abbandonare l'attività.
Estremi cronologici
1935 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/Adn2

Storie di animali e di uomini bestiali

Giuseppe Gardenghi

Memoria autobiografica di un docente universitario, nato e cresciuto in un'agiata famiglia contadina del ravennate: i lavori agricoli, le tradizioni culinarie, l'importanza degli animali da cortile nell'economia domestica e la scelta di continuare gli studi. Sullo sfondo, il cambiamento dell'economia agricola e il movimento studentesco.
Estremi cronologici
1934 -1993
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 103
Collocazione
MP/Adn2

Dall'alba al tramonto

Edmea Bigi

L'infanzia ed l'adolescenza vissute in una numerosa famiglia di mezzadri. Ancora giovane si sposa e, nell'arco di nove anni, diventa madre di tre figli: nella memoria di una pensionata emiliana, prematuramente vedova, il racconto delle difficoltà affrontate per crescere i figli, superare la solitudine e la rabbia per le speranze negate.
Estremi cronologici
1944 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MP/Adn2

Il lungo filo dell'esperienza

Renata Brunelli

Sullo sfondo del passaggio dall'economia agricola a quella industriale, la memoria autobiografica di una pensionata della Bassa bolognese: a dieci anni è costretta a lasciare la scuola per aiutare la numerosa famiglia. Giovane sposa, inizia a lavorare per una ditta di abbigliamento e allestisce un laboratorio casalingo: quando i figli sono più grandi entra in fabbrica e usufruisce così delle "ferie" e dei "contributi pensionistici".
Estremi cronologici
1943 -1964
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/Adn2

[...] Sono Giulio Garbelli

Giulio Garbelli

Nato in una numerosa famiglia di operai agricoli mungitori della Bassa milanese, trascorre l'adolescenza e la giovinezza cambiando spesso cascina: a vent'anni lascia il suo ambiente di lavoro, malsano ma famigliare, perchè chiamato alle armi. Ottenuta una licenza per la malattia della madre, decide di non tornare al fronte e unirsi ai partigiani della Formazione "Corvi rossi". Nel dopoguerra continua l'impegno per migliorare le condizioni dei lavoratori agricoli, come funzionario politico-sociale.
Estremi cronologici
1923 -1979
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T2

La civiltà che sudava

AA.VV.

Raccolti dagli studenti di un istituto superiore, i racconti autobiografici di mezzadri e contadini della provincia di Pesaro e Urbino, per ricordare le tradizioni, la durezza del lavoro, la rigorosità dell'organizzazione patriarcale delle famiglie, i diversi tentativi per migliorare le proprie condizioni di vita: sullo sfondo, il passaggio di un'economia rurale che diventa industriale.
Estremi cronologici
1913 -1952
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 157
Collocazione
MP/Adn2

[...] Promemoria e ricordi della mia vita

Giuseppe Putto

Un ex-dipendente dell'Atm in pensione, da adolescente emigra a Milano nella prospettiva di una vita migliore: orfano di madre, accetta ogni lavoro e affronta qualunque sacrificio, pur di costruirsi un futuro più agiato. Sopravvisuto al fronte greco-albanese, si sposa e riesce a concretizzare le sue speranze.
Estremi cronologici
1915 -1998
Tempo della scrittura
1989 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 251
Collocazione
MP/07

[...] Anniversario della mia ordinazione sacerdotale

Luigi Serravalle

Le giornate di un sacerdote nel periodo critico della guerra nel pavese. Annota ogni giorno i suoi compiti pastorali, gli spostamenti in bicicletta, il clima, i lavori nell'orto. In lontananza la guerra attraverso la radio: solo dal settembre 1943 si avvicina con i tedeschi, i bombardamenti alleati, i partigiani, i morti. Lui scrive e riprende subito dopo i suoi doveri parrocchiali.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1939 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 295
Collocazione
DP/07