Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 58

Ricordi di vita in famiglia

Quintilio Catena

Conclusa la guerra, una famiglia contadina riprende il quotidiano lavoro dei campi, investendo anche nella ristrutturazione dell'abitazione e dei macchinari: nella memoria di uno dei figli, il ricordo dei sacrifici ma anche del forte rispetto delle tradizioni e dei valori trasmessi.
Estremi cronologici
1943 -1950
Tempo della scrittura
2006 -2007
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 76
Collocazione
MP/08

Orme perdute

Celestina Lavanna

Nella memoria di una pensionata, che ha vissuto l'esperienza del distacco dal paese natale per lavorare in una fabbrica metalmeccanica, il ricordo nostalgico del mondo contadino e del ritmo di vita scandito dalle attività agricole.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/Adn2

I ricordi della mia vita...dal 1923 ad oggi

Gino Borghi

Cresciuto in un clima antifascista, in cui emerge la figura del padre, presidente di una cooperativa edilizia, un pensionato ricorda le umilizioni subite durante il regime: continui spostamenti alla ricerca di un lavoro, la costrizione al silenzio per evitare ripercussioni sulla famiglia, continue prevaricazioni in fabbrica. Con lo sfollamento riesce a collaborare con i partigiani, dando un aiuto concreto alla lotta clandestina.
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MG/Adn2

C'era una volta...alla stazione di Roccastrada

Gianfranco Filippini

Attorno alla stazione ferroviaria di un paese del grossetano ruotano la vita economica e sociale di una comunità, che vive soprattutto grazie all'estrazione e alla lavorazione del gesso. Superata la guerra, il processo di modernizzazione tocca marginalmente la zona, che lentamente si svuota dei suoi abitanti. Nella memoria di uno di loro, il racconto di un mondo ormai scomparso.
Estremi cronologici
1941 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MP/Adn2

Ricordi

Enzo Rinaldi

L'impegno sindacale di un bracciante agricolo che, consapevole delle penalizzanti condizioni economiche dei lavoratori agricoli, lotta per la ridistribuzione delle terre abbandonate. Assunto in un cantiere edile e poi in una industri tessile dà vita alla Commissione interna, per poi passare al coordinamento territoriale.
Estremi cronologici
1926 -2006
Tempo della scrittura
1993 -1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 44
Collocazione
MP/Adn2

La storia comincia...

Irma Cattelani

Un lungo viaggio attraverso gli anni più intensi della propria vita, sempre accompagnati dall'amore per il marito e la propria famiglia: poi il lavoro, la ricerca di un'abitazione più spaziosa, il lutto.
Estremi cronologici
1907 -1974
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp.
Collocazione
MP/T2

[...] Mi sento animata

Vincenza Castria

Orfana di padre e con la madre affetta da crisi nervose, una giovane donna affronta con serenità i tanti sacrifici, necessari per crearsi una famiglia accanto all'uomo che ama. La sua schiettezza e lucidità di giudizio, le hanno permesso di intervenire in programmi televisivi dedicati all'attualità.
Estremi cronologici
1935 -2008
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 174
Collocazione
MP/Adn2

Diario della mia vita

Enzo Duilio Marchi

Un romagnolo racconta tutta la sua vita: dalla nascita, alla scuola, al lavoro nei campi fin dai dieci anni. E' soldato durante la Seconda guerra mondiale e l'otto settembre riesce, con l'aiuto di una famiglia per la quale avrà riconoscenza tutta la vita, a imboscarsi. Poi il matrimonio e una famiglia propria.
Estremi cronologici
1921 -2002
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
mamoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/T2

Una vita

Ida Cavallini

In forma di lettera al sindaco del suo paese, i momenti più significativi della vita di una pensionata emiliana: dal periodo fascista, in cui vive le discriminazioni nei confronti del padre e della famiglia, all'impegno partigiano. Poi l'attività sindacale e la fondazione del primo nucleo dell'UDI.
Estremi cronologici
1925 -1991
Tempo della scrittura
2008
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Lettera
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MP/09

Memorie di vita africana

Publio Corbacelli

L'autore ricorda l'esperienza di vita vissuta a cercar fortuna in eritrea e Abissinia, sollecitato dai debiti incombenti e pressato dagli appelli del regime che esortavano all'espatrio in vista di guadagni favolosi. Lasciata a Perugia moglie e figli arriva nel 1937 ad Asmara con l'intenzione di iniziare un lavoro da trasportatore con un camion di proprietà. L'impresa si rivela piena di imprevisti e vicissitudini, in un crescendo di preoccupazioni e difficoltà che mettono a dura prova le sue finanze. Trova lavoro come capoufficio vendite in una filiale Agip ad Asmara. Riesce a revisionare l'automezzo e a condurre le due attività. Nel 1939 viene raggiunto dai...
Estremi cronologici
1937 -1946
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
102 p.
Collocazione
MG/12