Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 137

Diario di guerra

Marisa Corsellini

L'11 agosto 1944 Firenze veniva liberata dagli Alleati: gli stati d'animo, le impressioni, gli avvenimenti relativi alla Liberazione annotate nel diario di una diciassettenne.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 70
Collocazione
DG/86

Anni bui

Abele Antonione

Obbligato ad aderire alla Repubblica sociale per il timore di ritorsioni sui famigliari, un giovane, animato da ideali di libertà, descrive la sua personale resistenza passiva nei confronti degli oppressori, fino alla scelta di fare il partigiano.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MG/87

Diario di un sommergibilista

Guido Faccini

Le rocambolesce avventure nel "mare nostrum" di un giovane ufficiale arruolato in marina. L'autore rivive con ironia i giorni in cui, fiero di difendere la patria e il suo duce, combatteva, a bordo del sommergibile Asteria, contro il nemico.
Estremi cronologici
1917 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MG/87

Quei ragazzi finiti sul Don

Andrea Garatti

Italia-Russia andata e ritorno: il fallimento della campagna mussoliniana attraverso il racconto della lunga lotta per la sopravvivenza affrontata dagli alpini dell'Armata italiana in Russia, con equipaggiamento insufficiente rispetto al gelo infernale, fino alla ritirata del corpo di spedizione italiano.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1971
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 605
Collocazione
MG/87

Da non dimenticare

Bruno Alinari

Un giovane fiorentino, pur non vantando un passato antifascista, entra nella Resistenza dove incontrerà anche la futura moglie, allora staffetta partigiana. La rievocazione di quei giorni vuole essere anche un riconoscimento alle eroiche famiglie contadine che, mettendo a repentaglio la loro vita, prestarono ospitalità e aiuto ai fuggitivi.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 43
Collocazione
MG/88

Diario della Nanda

Nanda Belli

Il dramma della guerra nelle parole di un'adolescente costretta dai tedeschi a lasciare la casa e il paese dell'infanzia, ora teatro di battaglie, e a trascorrere le proprie giornate in un centro della Romagna, talvolta senza poter nemmeno uscire di casa a causa delle scarpe rotte.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 23
Collocazione
DG/88

1944-'45: cronaca di una famiglia sfollata

Dominica Lidia Biggi

La cronaca della guerra da Monte di Serra, una tenuta di caccia al confine tra le provincie di Pavia e Alessandria: ai giorni di quiete, trascorsi osservando la natura e il paesaggio, si alternano quelli caratterizzati dalla resistenza ai soprusi di partigiani, repubblichini e tedeschi di passaggio.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 109
Collocazione
DG/89

Diario particolare

Tosca Ciampelli

L'allarme antiaereo, che la sorprende sul treno per Viterbo, è il primo segnale di una guerra sempre più vicina. Sfollata sulla Linea gotica, una casalinga ricorda le aspre vicessitudini passate tra la fame e le rappresaglie tedesche, sui monti della Romagna.
Estremi cronologici
1939 -1945
Tempo della scrittura
1977 -1978
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 52
Collocazione
MG/89

Il cammino della speranza

Maria Dispenza

Una giovane madre, sfollata in Garfagnana, decide, dopo l'uccisione del marito partigiano, di raggiungere i genitori a L'Aquila. Con le piccole figlie per mano, attraverserà il fronte sfidando il pericolo di essere catturata dai tedeschi e affidandosi alla protezione dei partigiani e dei militari alleati.
Estremi cronologici
1942 -1945
Tempo della scrittura
1963 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 90
Collocazione
MG/89

I ricordi di un contadino

Guglielmo Francini

Le memorie di un pensionato che ha molto vissuto: da pastorello a mezzadro, da militare a elettricista, una vita segnata prima dall'amore per la campagna e per i lavori agricoli e poi dal rimpianto di averli abbandonati per trasferirsi in città.
Estremi cronologici
1914 -1951
Tempo della scrittura
1983 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 1960
Collocazione
MP/90