Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 1072

Dal deserto libico alle vette himalayane

Nicola Ciancio

Sette mesi di guerra sul fronte egiziano e quattro anni di prigionia nel Punjab. Tra i ricordi, l'assedio di Ridotta Capuzzo, la caduta di Bardia e l'impatto delle notizie dall'Italia - caduta del fascismo e armistizio - sui prigionieri.
Estremi cronologici
1936 -1946
Tempo della scrittura
1940
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 122
Collocazione
MG/89

Vita militare dal 21 Maggio 1938 all'11 Ottobre 1945

Pietro Comotti

Campagna d'Albania e di Grecia, Lager 395 in Germania e lavori forzati sulla ferrovia, fame e deperimento fisico, rivissuti da un manovale che fu attendente di un importante generale.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1960-1969
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 1
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 19
Collocazione
MG/89

Alce-Alce-Alce Allarme da sbarco

Ferdinando Delfrate

"Alce, Alce, Alce" è il messaggio che annuncia via radio lo sbarco alleato in Sicilia. Lo intercetta un telescriventista del genio di stanza a Messina che, attraverso il diario di quei giorni, rievoca gli avvenimenti successivi: la fuga in Calabria e il ritorno a Brescia, dopo l'8 settembre.
Estremi cronologici
1925 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1940-1949
Fine presunta: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/89

[...] Soldato Alessandro Falugi

Alessandro Falugi

Lo sfascio dell'esercito italiano all'indomani dell'armistizio e il sollievo per l'avvenuta liberazione di Firenze da parte delle forze anglo-americane annotate da un portaferiti della sezione sanità che ha prestato servizio presso ospedali da campo italiani e tedeschi.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 33
Collocazione
DG/89

Proderit die ultionis (Gioverà nel giorno della vendetta)

Paolino Ferrari

"La disonestà ha creato i presupposti dell'antifascismo più feroce. Non il desiderio della libertà". Un ufficiale delle "milizie speciali" che prese parte alla marcia su Roma descrive, a partire dal 1939, le cause della decadenza e della caduta del regime fascista fino al "patatrac" del 1943. Con un'appendice degli anni Settanta.
Estremi cronologici
1939 -1977
Tempo della scrittura
1938 -1977
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
saggio
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 737
Collocazione
DG/89

Czerna Gora Lettere a mia madre dopo l'otto settembre 1943

Irnerio Forni

La vita partigiana nei monti della Jugoslavia, nel diario di un ufficale medico della divisione Garibaldi. Seguirà le fasi alterne dei combattimenti prestando assistenza medica non solo ai compagni di lotta ma anche alla popolazione civile, e sarà tra i primi ad entrare in Sarajevo liberata e in Zagabria città aperta.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 336
Collocazione
DG/89

[...] Arruolamento

Giacomo Agnese

In contrasto con le idee socialiste del padre, l'autore, fascista ed estimatore del duce, partecipa come volontario nella guerra d'Etiopia. Dopo le prime vittoriose battaglie arriverà però la prigionia in India e con essa la consapevolezza dell'inconsistenza dei propri sogni di gloria.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1935 -1946
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 133
Collocazione
DG/90

Dall'Abissinia all'India

Guglielmo Anconetani

Richiamato alle armi ad Addis Abeba, dove lavora come tecnico per un'impresa stradale e dove vive con la famiglia, l'Autore viene fatto prigioniero dagli inglesi e, mentre i famigliari vengono condotti in un campo per internati civili e poi rimpatriati in Italia, lui viene deportato in un campo di concentramento indiano.
Estremi cronologici
1933 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MG/90

Le polacche dalle toppe rosse

Italo Ambrosioni

L'indifferenza dei genitori, in lite tra loro, la sistemazione in istituzioni per bambini poveri e abbandonati e il lavoro a dieci anni, nella memoria di un imprenditore artigiano che ha superato il trauma di un'infanzia segnata dalla miseria e dalla violenza, grazie alla decisione di entrare in marina e all'incontro con la sua futura moglie.
Estremi cronologici
1928 -1951
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MP/90

Aldegrado Amore e tanto dolore

Giancarlo Arcipelago

Il grande amore per la moglie è il sentimento che guida la vita di un impiegato dell'Ansaldo, consentendogli di superare serenamente anche gli episodi più dolorosi: l'indifferenza dei genitori, che gli preferiscono le sorelle, e i patimenti affrontati da prigioniero in un campo di concentramento tedesco.
Estremi cronologici
1925 -1950
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 128
Collocazione
MP/90