Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 147

Il secondo raggio

Ornella Mereghetti

Le lettere di un'infermiera al fratello che è rinchiuso in carcere per problemi legati alla tossicodipendenza; un dialogo aperto nel tentativo di recuperare un rapporto difficile fatto di rancori, paure e cose non dette, come una rigida e violenta educazione familiare ha imposto.
Estremi cronologici
1986 -1988
Tempo della scrittura
1986 -1988
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 23
Collocazione
E/88

Diario di guerra

Margherita Segre'

Il racconto di nove lunghi mesi trascorsi in prigionia da una donna ebrea e da sua madre colpevoli solo di non appartenere alla razza ariana. Le offese, la fame, la paura e infine la liberazione avvenuta solo per motivi d'età e di salute.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 37
Collocazione
DG/89

[...] Carissima

Aldo Mirotti

Già incarcerato durante il ventennio per la sua aperta ostilità al regime, ormai diventato sindaco del suo comune di residenza, un antifascista milanese viene nuovamente messo in prigione con l'accusa di omicidio. Le 55 lettere spedite dal carcere di San Vittore sono un colloquio quotidiano con la famiglia e un modo di ribadire la sua innocenza.
Estremi cronologici
1952 -1953
Tempo della scrittura
1952 -1953
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 130
Collocazione
E/89

Diario e racconti dal fronte greco - albanese e della mia prigionia

Adolfo Mazzanti

Le retrovie del fronte greco albanese, gli scontri con i partigiani dopo l'8 settembre e la prigionia in mani tedesche; questi i ricordi di un soldato volontario che, nonostante un brutto incidente in battaglia, riuscirà a tornare a casa.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 79
Collocazione
MG/89

[...] Per quanti come me

Alberto Malagugini

Educato alla fede antifascista, un giovane avvocato partecipa all'attività clandestina nella Lomellina, improvvisando comizi e distribuendo materiale a stampa. La memoria del padre, vittima del regime, e la volontà di tenere fede ai suoi insegnamenti, saranno per lui guida morale durante il periodo di detenzione politica nel carcere di San Vittore.
Estremi cronologici
1915 -1938
Tempo della scrittura
1977
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 195
Collocazione
MP/89

La mia odissea. Memoria di un musicante bandista

Rocco Vitucci

Il racconto di un soldato che dopo l'armistizio decide di aderire alla Repubblica Sociale. Nel dopoguerra, deluso dalla guerra che gli ha portato solo rovina, afflitto da problemi finanziari e malato di tubercolosi, riuscirà a trovare lavoro solo grazie all'amicizia con Adriano Olivetti.
Estremi cronologici
1943 -1973
Tempo della scrittura
1943 -1973
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 25
Collocazione
DP/90

La morte può attendere

Rinaldo Veronesi

La rocambolesca avventura di un soldato che, dopo aver aderito alla Repubblica sociale, diserta e diventa partigiano. In seguito allo scoppio di una bomba, ferito gravemente, comincerà a peregrinare in diversi ospedali, sempre piantonato dalle Brigate nere, che più volte preparano la sua esecuzione.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 252
Collocazione
MG/90

Fascist Re - Education Criminal Camp P.O.W. 175

Lorenzo Trimarco

Il racconto di un prigioniero di guerra, detenuto in Inghilterra presso un campo di rieducazione. Deciso a difendere strenuamente le sue idee, formate all'ombra del regime, egli metterà in atto tentativi di fuga e denuncerà ripetutamente le guardie inglesi, che di lui ammireranno la coerenza e la determinazione.
Estremi cronologici
1942 -1946
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 83
Collocazione
MG/90

Il simbolo delle sventura

Armando Scipioni

Processato e condannato con l'accusa di aver introdotto a Fiume giornali italiani contrari al governo slavo, un musicista affronta la prigionia e la durezza dei lavori forzati, rifugiandosi nella musica fino a comporre un "inno alla gioia".
Estremi cronologici
1945 -1949
Tempo della scrittura
1949
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 121
Collocazione
MP/90

[...] E' naturale che chi legge

Angelo Maggioni

Un medico vive il suo periodo di militare in guerra fra sbornie e atti di insubordinazione, contestando l'ignoranza dei superiori e la loro inettitudine al comando.
Estremi cronologici
1941 -1942
Tempo della scrittura
1941 -1942
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 110
Collocazione
DG/Adn