Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 147

Perchè Signore? Una vita romanzata

Vanda Schiavone

Dagli anni d'infanzia al Sud, agiati e sereni, sino ai giorni nostri, attraverso l'inaspettato declino economico del padre ed il trasferimento a Milano: l'impatto con una nuova realtà, la voglia di ricostruire l'agiatezza del passato, la delusione per gli esiti della guerra. Con la maturità giungono l'atteso matrimonio, l'adozione di due bambini e la nascita dei propri.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1920-1929
Fine: 1995
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 116
Collocazione
MP/Adn

Un pazzo e gli altri

Alfredo Iosini

L'autore scrive una lettera di contestazione alle autorità ecclesiastiche e viene rinviato a giudizio per vilipendio alla religione di Stato; da qui una catena di altre ribellioni e condanne come "paranoico pericoloso".
Estremi cronologici
1960 -1962
Tempo della scrittura
1960 -1962
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 158
Collocazione
DP/92

In nome del popolo italiano

Claudio Foschini

Durante la carcerazione di Rebibbia un giovane romano di borgata scrive la sua storia di mala-vita, passioni famigliari e amicizie schiette: i piccoli furti da ragazzo e un'irresistibile ascesa nella delinquenza comune, con moto e pistola, fino alla droga e alle rapine che lo hanno portato all'arresto.
Estremi cronologici
1949 -1991
Tempo della scrittura
1990 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 380
Collocazione
MP/92

Memorie di carceriere

Giacinto Cito

Le memorie di un direttore di carceri, che fin da bambino aveva manifestato un carattere eccezionale, contestando il duce e scrivendo petizioni al re.
Estremi cronologici
1920 -1993
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 196
Collocazione
MP/94

Lente d'ingrandimento

Renata Soddu

Ricordi dei genitori che si concentrano sulla figura del padre antifascista che verrà anche incarcerato sotto la pesante accusa. Una storia semplice dove sono centrali gli affetti.
Estremi cronologici
1916 -1940
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MP/85

Lettere ai miei

Antonella Federici

Le lettere al padre, alla madre, al marito in carcere compongono il quadro tormentato di una vita di famiglia avvelenata dalla droga. Missive mai spedite che sondano il proprio vitalismo e, con esso, l'attualità, gli affetti, i rapporti umani, la dignità, l'amicizia, la morte.
Estremi cronologici
1982 -1984
Tempo della scrittura
1982 -1984
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 229
Collocazione
DP/85

[..] Carissimo figlio

Francesco Pellegrini

Lettere di un contadino condannato all'ergastolo nel 1868, per omicidio premeditato, al figlio Angelo che cerca, dall'orfanotrofio dove è finito per la morte della madre di imparare il mestiere di calzolaio.
Estremi cronologici
1878 -1885
Tempo della scrittura
1878 -1885
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 13
Collocazione
E/95

Nella pelle dell'asino

Maria Giovanna Pagano

L'amore fra un'insegnante di filosofia e un vecchio "compagno" conosciuto durante gli anni della lotta studentesca ed oggi rinchiuso in carcere per fatti di terrorismo. Innamorarsi di quest'uomo è come reinnamorarsi delle proprie idealità politiche perdute, di cui lui è pur sempre un interprete, anche se in forme che lei non condivide.
Estremi cronologici
1977 -1983
Tempo della scrittura
1983 -1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/95

[...] Ciao dolcissimo Ridha

Ridha

Ridha è un ragazzo egiziano in carcere per droga: a questo argomento si riferiscono le sue lettere indirizzate a un'assistente carceraria e le sue pagine di memoria di orfano di madre, ospitato in Italia da uno zio che lo ributta sulla strada, dove si darà allo spaccio.
Estremi cronologici
1993 -1995
Tempo della scrittura
1993 -1995
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 99
Collocazione
E/96

Un paesano, la guerra, il dopo guerra

Amilcare Barsotti

Un ferroviere che ha fatto il partigiano racconta, di tutta un'epoca di guerra e di sacrifici, soprattutto la sua esperienza tra prostitute delle case di tolleranza e carcerati per borsa nera. La conclusione è il matrimonio con la ragazza del cuore.
Estremi cronologici
1940 -1948
Tempo della scrittura
1993 -1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 168
Collocazione
MG/97