Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 5

Diario di un'orfana

Silva Tilluri

Abbandonata dalla nascita è affidata per dieci anni a una famiglia contadina sussidiata dallo Stato. Passa poi per un brefotrofio e si ritrova di nuovo in Sicilia in una famiglia non sua, che dopo alcuni anni la rifiuta. Finisce con lo scegliere la vita religiosa, in un convento; ma il desiderio di formarsi una famiglia la spinge a uscire e a sposarsi.
Estremi cronologici
1927 -1953
Tempo della scrittura
1996 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 89
Collocazione
MP/98

[...] Eccel. Signor Sindaco

Cesare Manzoni , Aldo Mirotti

Scambio di lettere tra il sindaco comunista di Casalpusterlengo e il parroco, nell'immediato dopoguerra. Gli argomenti trattati riguardano essenzialmente l'antagonismo concettuale fra cristianesimo e comunismo, ma il confronto tra i due è sempre mediato da un atteggiamento diplomatico, malgrado l'intromissione di eminenti prelati.
Estremi cronologici
1945 -1954
Tempo della scrittura
1945 -1954
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 111
Collocazione
E/99

L'anello di Papa Wojtyla

Antonio Calvano , Roger Rémy

Lettere che Roger, scrittore e correttore di bozze francese, invia all'amico medico italiano, residente ad Amalfi: si sono conosciuti nel 1958 a Venezia, tra i due si stabilisce subito una solida amicizia, che sfida la lontananza e il tempo. Colpito dall'artrosi agli arti e ritiratosi a vita solitaria, il letterato trova, nelle lettere dell'amico, l'unico modo per dare sollievo ai mali fisici e alla solitudine.
Estremi cronologici
1958 -2002
Tempo della scrittura
1958 -2002
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 185
Collocazione
E/03

Diari personali annuali

Presbiter

Quarantaquattro agende ripercorrono altrettanti anni della vita di un parroco di provincia. Scorrono le stagioni e le giornate sono cariche di lavoro tra scuola e parrocchia: predomina l'insofferenza per l'ambiente circostante e la solitudine di una scelta di vita, sostenuta grazie all'amore per Dio.
Estremi cronologici
1960 -2007
Tempo della scrittura
1960 -2007
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
48 agende
Collocazione
DP/Adn2

Mio fiume

Daniele Bettenzoli

L'autore, primo di sei figli, fa una revisione della sua vita soffermandosi soprattutto sull'infanzia, periodo problematico per via dei rapporti con la madre. La memoria si conclude con la decisione, a undici anni, di entrare in seminario per sfuggire al controllo della donna. Diventa missionario nell'ordine dei comboniani, per dedicare la sua vita all'apostolato e alla catechizzazione delle popolazioni non cristiane ma anche per sentirsi parte di una comunità che lo può amare. Oltre al contesto familiare racconta gli anni della guerra.
Estremi cronologici
1933 -1946
Tempo della scrittura
2012 -2017
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
91 p.
Collocazione
MP/18