Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

Diario di un giudice

Luigi Grande

Il viaggio nella "disgiustizia", - la giustizia che non riesce ad essere se stessa -, di un giudice di cassazione ormai a riposo attraverso la propria personale esperienza nei tribunali italiani.
Estremi cronologici
1931 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
saggio
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 139
Collocazione
MP/86

Guerra all'Austria

R. Mocali

Presidente di un tribunale di guerra. Quando un colore sta per uno stato d'animo: sottolinea con la matita rossa ogni giornata di seduta e con il blu ogni condanna all'ergastolo che deve infliggere mentre lì sopra, sul Carso, si sentono "i cannoni di Cecco Beppe".
Estremi cronologici
1914 -1918
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 100
Collocazione
DG/Adn

Il palazzo che tiene

Arrigo Sacchi

Nel diario di un dirigente comunista emiliano, nonché sindacalista, la duplice esperienza di amministratore pubblico, presso il comune di Modena, e di giudice popolare al tribunale di Bologna: in entrambi i ruoli tanti casi di coscienza affrontati con slancio idealistico e poco tempo per la vita privata.
Estremi cronologici
1980
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 190
Collocazione
DP/99

Montagne di un giudice

Cecilia Carreri

Una donna giudice, dopo la fine del suo matrimonio, recupera se stessa e la propria libertà interiore dedicandosi con passione all'alpinismo che pratica ai massimi livelli sia in Italia che in Spagna, in Asia, in America, in Africa. Fa anche vela e altri sport, spesso da sola, all'estremo dell'impegno fisico e mentale.
Estremi cronologici
1993 -2001
Tempo della scrittura
1996 -2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 348
Collocazione
MP/03

A Gabriele

Gabriele Battimelli

L'autore vuol far conoscere la storia della sua vita al nipote, nato quando lui ha già 75 anni. Studente di Giurisprudenza durante la Seconda Guerra Mondiale riesce, nonostante le difficoltà economiche e la morte del padre, a laurearsi nel 1944. Nel 1943 viene chiamato sotto le armi, partecipa alle quattro giornate di Napoli fino all'ingresso degli americani. I periodi successivi alla fine della guerra sono difficili, richiamato di nuovo alle armi cerca di evitare il rientro nell'esercito accettando il lavoro come vice commissario aggiunto della Polizia di Stato. Si sposa nel 1948 e vince il concorso in Magistratura. Nascono i due figli e dopo vari trasferim...
Estremi cronologici
1922 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 170
Collocazione
MP/13

Signori..qui c'è qualcosa che non va!

Andrea Ruffolo

Un padre denuncia, con toni appassionati, le vicissitudini legali nonché emotive che deve affrontare per ottenere l'affidamento congiunto della figlioletta dopo la separazione. Le farragginose procedure della giustizia, la poca considerazione data ai padri dai tribunali italiani, le spese ingenti che è necessario sostenere, l'alto livello di conflittualità con la ex moglie non lo scoraggiano e continua per sette anni la battaglia che gli consentirà di ottenere il "tempo" necessario a svolgere, con amore ed entusiasmo, la sua funzione genitoriale.
Estremi cronologici
1991 -2010
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
234 p.
Collocazione
MP/Adn2

Decenni nel... buco del diavolo

Mario Trudu

Dotato di quella fierezza tipica della cultura pastorale sarda, condannato per un reato gravissimo, a suo dire mai commesso, lasciandosi trasportare da sentimenti di profonda avversione contro un certo sistema, organizza e porta a termine un sequestro di persona con finalità estorsiva. Le cose finiranno con l'andare nel peggiore dei modi, con la morte dell'ostaggio e con la sua condanna all'ergastolo.
Estremi cronologici
1950 -2010
Tempo della scrittura
1999 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
290 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Nel lento trascorrere dei giorni

Renato Simoni

Un uomo, amante della cultura e della musica, racconta di una vicenda legale riguardante un appartamento e formula riflessioni di natura politica e sociale.
Estremi cronologici
2007 -2008
Tempo della scrittura
2008 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
4 p.
Collocazione
MP/T2

Diario della prigionia

Umberto Saraceni

Un magistrato militare, in servizio in Grecia al momento dell'armistizio dell'8 settembre del 1943, viene fatto prigioniero e internato nei campi del Reich, dove resta fino al termine del conflitto. Rientra in Italia nell'estate del 1945, dopo aver trascorso circa cinque anni lontano da casa.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
425 p.
Collocazione
DG/Adn2