Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 173

Il teatro della memoria

Gabriella Ligi Albanese

Per una violenza subita, una diciottenne, figlia di un magistrato, si trova ragazza-madre nel '34: cresce coraggiosamente il bambino e finisce l'università, assistendo agli eventi della guerra mondiale, divisa tra Roma e Urbino.
Estremi cronologici
1919 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 158
Collocazione
MP/92

Ciao, Isabellina

Ester Barbaglia Gai

Entrata undicenne in un austero "collegio per signorine" di Torino, un'anziana pensionata rievoca la rigida disciplina vigente e la vita di scuola, negli anni della prima guerra mondiale.
Estremi cronologici
1912 -1918
Tempo della scrittura
1940 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 157
Collocazione
MP/92

Il vestito di sacco

Gabriella Baracchi

I primi diciassette anni di un'insegnante che ha sofferto privazioni e solitudine per la scomparsa prematura della madre: gli anni in collegio, i maltrattamenti da parte di padre e matrigna, finchè trova sostegno e comprensione in un istituto di religiose.
Estremi cronologici
1944 -1953
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 59
Collocazione
MP/92

Diario

Gabriella Carradore

Sola in collegio, l'autrice passa le sue giornate rimpiangendo un amore che forse non esiste e immergendosi in letture letterarie, che le fanno immaginare infinite avventure.
Estremi cronologici
1982 -1983
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 17
Collocazione
MP/94

Memorie

Ariodante Bonetti

Un collegiale (che poi diverrà direttore didattico) scrive a se stesso alcune lettere, spesso ispirandosi allo stile dei più celebri letterati romantici. Fissa così le memorie della propria giovinezza, per arrivare a capirsi meglio nel presente e ricordare, domani. Ma inciampa nella passione amorosa delusa: "Ti avrei voluta più ingenua, più modesta, più fanciulla..".
Estremi cronologici
1881 -1888
Tempo della scrittura
1881 -1888
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/94

Storia di un ex allievo di Don Orione

Franco Meacci

Cinque anni dell'esperienza di un allievo del collegio di Don Orione: lo studio, le preghiere, le nuove amicizie, i giochi, le escursioni estive e le rare visite a casa.
Estremi cronologici
1960 -1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MP/94

All'ombra dei ricordi

Aurora Calì

Undici anni di collegio, dodici di convivenza col violento patrigno e poi con la suocera ostile, portano l'autrice, sposata con un navigante, a una crisi depressiva a cui cerca di sottrarsi scrivendo un'autobiografia fatta solo di dolori.
Estremi cronologici
1946 -1993
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 169
Collocazione
MP/96

La figlia della maestra

Anna Maria Rinaldini

La difficile educazione di una bambina sotto il peso di una madre autoritaria, fino all'ingresso in un collegio di suore. Una ricostruzione dell'infanzia insieme sofferta e nostalgica, da dedicare all propria figlia.
Estremi cronologici
1944 -1960
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 201
Collocazione
MP/85

Memorie

Carmen Cassinis

Una ricca storia famigliare che vede coinvolti nonni e bisnonni, un padre medico, una madre quindicenne e l'autrice, una giovane maestrina sedicenne che ottiene il primo incarico presso un collegio e narra la sua vita sino al matrimonio; ma di mezzo c'è la prima guerra mondiale...
Estremi cronologici
1899 -1920
Tempo della scrittura
1964 -1978
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 181
Collocazione
MP/95

La vita è speranza?

Maria Eronnio

Orfana di padre, vive l'esperienza del collegio sotto una direttrice dispotica. Diplomatasi in pianoforte, si aprirà alla vita affettiva incontrando uomini che la sfruttano o la tiranneggiano con la loro violenza. Conflitti famigliari aspri completano questa memoria che si chiude nell'immediato dopoguerra.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1910-1919
Fine: 1950
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 397
Collocazione
MP/95