Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 5

A mia madre

Luciano Dinatti

I pensieri che un pensionato dedica alla figura della madre: divenuta non vedente per allattare i numerosi figli, ha mantenuto inalterata la sua fede e la sua volontà.
Estremi cronologici
1927 -1971
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
biografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T

Tre luci nell'ombra

Isabella Guerrieri

L'autrice ha solo diciasette mesi quando viene "adottata" da "zia Maria" una generosa signora di Siena. Cresce e studia con l'amore di questa donna e con il suo esempio di dedizione sensibile e intelligente verso i bambini ciechi. Anche lei dedicherà tutta la sua vita a loro, spostandosi a Roma presso l'istituto del professore Romagnoli. Si innamora di un collega non vedente, lo sposa e ha due figli. Dopo la morte del marito si occupa di formazione degli insegnanti e compila testi in Braille.
Estremi cronologici
1917 -1982
Tempo della scrittura
2001 -2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 105
Collocazione
MP/03

Oltre l'orizzonte

Ivano Pioli

Un non-vedente ripercorre le difficoltà che lo hanno accompagnato dall'infanzia, passata in un istituto per ciechi, fino alla maturità, ma anche le soddisfazioni per la conclusione degli studi universitari, e il lavoro al computer. Partecipa al "Maurizio Costanzo show" per parlare di "Dialogo nel buio", un'esperienza del Comune di Milano per far condividere ai vedenti le prove quotidiane e le barriere, a cui sono sottoposti i ciechi nella vita di tutti i giorni.
Estremi cronologici
1960 -2004
Tempo della scrittura
2003 -2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 18
Collocazione
MP/06

Diario a occhi chiusi

Carino Tissino

Diventato cieco in seguito all'esplosione di una mina, un bambino trova nell'istituto Rittmeyer di Trieste, la possibilità di studiare il metodo braille: per lui inizia un nuovo capitolo della vita. Rientrato in paese dopo otto anni di assenza, conosce una giovane donna di cui si innamora e che sposa, sfidando le convenzioni del tempo.
Estremi cronologici
1935 -1960
Tempo della scrittura
1953 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/06

Voandalana: il frutto del viaggio

Paola Maccioni , AA.VV.

Una donna di origine sarda scrive per oltre trent'anni, affidando a diari, lettere e appunti il racconto della sua vita e le riflessioni sulle sue vicissitudini personali e familiari.
Estremi cronologici
1971 -2005
Tempo della scrittura
1971 -2005
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
504 p.
Collocazione
DP/Adn2