Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 559

Dal natio borgo a Roma

Renata Natali

Scritta in un momento difficile, quando l'autrice credeva di avere una malattia incurabile, questa memoria famigliare ritorna con parole diverse ai temi già raccontati in un altro testo: l'infanzia tra le Marche e Roma e la vita quotidiana in contatto con fratello e genitori.
Estremi cronologici
1932 -1936
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 55
Collocazione
MP/96

Diario

Adriana Amici

Annotazioni dai 10 ai 18 anni: da Genova a Colleluce, nelle Marche, sfollata presso le cuginette e poi a Milano, per il lavoro del padre; lo studio è al centro di un diario teneramente quotidiano, fatto di dispetti e giochi, di allegria e guerra, forzato momento di crescita per tutta una generazione.
Estremi cronologici
1939 -1947
Tempo della scrittura
1939 -1947
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 1094
Collocazione
DP/96

Figlio di n.n. memoriale di una vita

Costantino Congiu

E' il nome della strada dove abitava la zia che lo prese in casa ma è anche la metafora della vita di un figlio di N.N., cresciuto fra violenza e povertà, in fuga dall'isola per cercare la madre che l'ha abbandonato. Raccoglitore di olive, strillone, gelataio, cameriere, uomo delle pulizie: una vita in cui c'è un po' di tutto, anche il terremoto.
Estremi cronologici
1936 -1995
Tempo della scrittura
1983 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MP/96

Le mie memorie

Francesca Dadde Mannu

Una dura ma serena adolescenza, una maturità di sposa infelice per approdare a un'età anziana di doloroso sradicamento nella campagna toscana, che si conclude con la scomparsa di un figlio e del coniuge.
Estremi cronologici
1915 -1983
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 56
Collocazione
MP/96

Storia di una bambina qualunque

Maria Jose' Grosso Gribaudo

Memoria di un'infanzia che è tutta un viaggio, condizionata dal padre che fa il carabiniere: da un paese all'altro del Piemonte, con in mezzo la guerra, la madre rapata a zero dai partigiani e un accomodamento a Torino, che pare la definitiva apertura all'adolescenza.
Estremi cronologici
1937 -1948
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/96

Ritorno alle radici

Febronia Lo Ricco

Un'insegnante, dopo molti anni trascorsi nel Nord Italia, ritorna fra la sua gente, in Sicilia, e ripercorre con nostalgia i luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza, alla ricerca delle proprie radici, prima del matrimonio e della maternità.
Estremi cronologici
1943 -1973
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/96

Biografia di un fascista passato a comunista democratico

Giuseppe Borriello

Un ragazzo napoletano nato col fascismo vive l'esperienza della guerra senza esserne travolto, lavorando anche in Germania; poi si rifugia nel senese e viene impiegato in diverse compagnie petrolifere, guadagnandosi molte lodi per la sua precisione.
Estremi cronologici
1930 -1981
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 146 con all.
Collocazione
MP/97

Riflessioni dietro alle sbarre

Antonio Castro

Nato da emigrati siciliani in una borgata romana, l'autore racconta la storia di un'infanzia emarginata, la fuga da un padre manesco, le avventure in Belgio e in Thailandia e infine lo sbocco tra le rapine e il carcere, il lavoro sempre precario, il matrimonio e la nascita di un figlio, e ancora rapine e carcere.
Estremi cronologici
1970 -1994
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 238
Collocazione
MP/97

Il trasferimento

Giovanna Gravina

Da Gela a Pisa col marito e due figli, di cui il più giovane è deluso nel suo desiderio di avere dal lavoro un guadagno netto e sicuro. Il suo mancato inserimento nella società locale crea squilibri in tutta la famiglia.
Estremi cronologici
1988 -1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 92
Collocazione
MP/97

Avvenimenti, pensieri, e fatti e paure

Fernando Pertichini

Dalla dura vita della campagna e delle migrazioni stagionali dei carbonai, alla guerra in Nord Africa dove verrà fatto prigioniero: non c'è tregua per un boscaiolo che passerà per diversi campi, in sei anni di un'umiliante odissea, prima di poter riabbracciare la famiglia nel Casentino.
Estremi cronologici
1938 -1946
Tempo della scrittura
1942 -1946
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Trascrizione a mano: 1
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MG/97