Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 441

Il Treno

Rino Esposito

Un viaggio in treno attraverso la campagna irpina come pretesto romanzesco per far rivivere un lontano mondo contadino. L'infanzia povera in una famiglia dominata dai rancori, il lavoro minorile, l'esigenza di un riscatto che conduce un ragazzo, desideroso di migliorarsi, ad approdare nella Napoli sconvolta dalla guerra e, successivamente, nella Milano del boom economico.
Estremi cronologici
1934 -1960
Tempo della scrittura
1960
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
romanzo
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 139
Collocazione
MP/99

Sapori di un tempo

Maria Rosa Papaianni

Una quarantenne calabrese, emigrata a Torino, ricorda la sua infanzia nella città del Nord, le nuove amicizie, la scuola, la vita semplice e serena accanto alla propria famiglia. La nostalgia per la terra d'origine lascia ben presto il posto alla tranquillità della nuova vita.
Estremi cronologici
1960 -1965
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 48
Collocazione
MP/99

Memorie in cucina (e non solo)

Daria Usiglio

La vita dell'autrice, figlia di ebrei borghesi, dall'infanzia fino ai nostri giorni: narrazione di sé attraverso i cibi utilizzati come spunti narrativi. Storia dell'occupazione tedesca di Roma, del matrimonio con gli spostamenti, seguendo il lavoro del marito, a Londra, Milano, fino all'amata Cortona, dove la famiglia si stabilisce definitivamente.
Estremi cronologici
1933 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 59
Collocazione
MP/99

Le mie memorie

Eleonora Votano

Autobiografia di una maestra elementare che dalla Calabria, dopo il matrimonio, si sposta in Veneto. Il matrimonio fallisce e, dopo la separazione, lei continua a vivere con i figli e ad insegnare. Ora è pensionata, scrive poesie e racconti, frequenta la chiesa.
Estremi cronologici
1928 -1998
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/99

Un luogo, un tempo

Bruno Travaglini

Storia di una famiglia emigrata a Niccioleta, un paese costruito durante il fascismo per ospitare i minatori che estraevano la pirite nelle colline metallifere. La vita di comunità, vista da un bambino, è turbata dalla guerra. Il 14 giugno 1944, la strage: i tedeschi fucilano ottantatre persone sospettate di antifascismo; fra queste, vi era anche il padre dell'autore.
Estremi cronologici
1935 -1944
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 142
Collocazione
MP/99

Mavì e gli altri

Elvira Villani

Gli anni della guerra costringono una bambina a vivere da adulta, aiutando la madre rimasta sola dopo la chiamata alle armi del marito: un'infanzia negata, la cui mancanza si fa sentire ancora oggi. Una galleria di ritratti di famiglia, percorsa da una bimba di pochi anni, che da grande sarà insegnante di filosofia.
Estremi cronologici
1937 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 208
Collocazione
MG/99

Lettere a Aldo Carella

AA.VV.

Le lettere che un giovane, dai diciannove ai trentaquattro anni, riceve dagli amici. Nel frattempo si laurea, si fidanza (è presente un carteggio con la futura moglie), si sposa e ha un figlio.
Estremi cronologici
1957 -1972
Tempo della scrittura
1957 -1972
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 2.000
Collocazione
A/Adn

Quasi un diario

Caterina Carbone

Nata in Sicilia, si trasferisce in Alto Adige ad insegnare in una scuola superiore. Ora, quarantenne, è di nuovo a Catania. Nel suo "quasi diario" diviso in capitoli con dediche, ricorda gli amici e i parenti, racconta l'amore e la nostalgia.
Estremi cronologici
1986 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 85
Collocazione
MP/00

Dal pozzo fresco e profondo

Albertina Roveda

Un'insegnante in pensione, ma molto attiva, ricostruisce gli anni della sua infanzia e prima giovinezza. Assiste all'emigrazione dei fratelli, segue il padre nel lavoro dei campi, resta colpita dalla elegante saggezza della madre.
Estremi cronologici
1935 -1945
Tempo della scrittura
1964 -1967
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 147
Collocazione
MP/00

L'albero di Giulia

Augusto Campari

Un ragazzo di provincia giunge nella grande città dopo le elementari. Si impegna nel lavoro e contemporaneamente si dedica ad importanti letture. La cocciutaggine, i sacrifici e l'esempio del padre, un bracciante analfabeta, gli permettono di imboccare la strada che renderà possibile la sua realizzazione umana e professionale.
Estremi cronologici
1922 -1951
Tempo della scrittura
1986 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/00