Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 2139

[...] Va bene, caro Fil

Giuliana Gadola

Tra la metà degli anni Trenta e il 1943, una donna scrive lettere piene d'amore al marito, esprimendogli i suoi sentimenti, le preoccupazioni e il rimpianto di non trascorrere insieme tutto il tempo che lei vorrebbe.
Estremi cronologici
1935 -1943
Tempo della scrittura
1935 -1943
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
296 p.
Collocazione
E/Adn2

[...] Mia piccola regina

Ambrogio Gadola , Mariuccia Raggio

La corrispondenza di due innamorati, che nel secondo decennio del Novecento si sposano e diventano genitori. Il grande amore che nutrono l'uno per l'altra riempie le loro lettere, sempre piene di affetto e di dolcezza.
Estremi cronologici
1912 -1920
Tempo della scrittura
1912 -1920
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
1102 p.
Collocazione
E/Adn2

[...] Dunque anch'io, come tanti altri...

Ambrogio Gadola

Un giovane milanese inizia a tenere un diario per annotarvi "quello che sono in un certo momento" e per tornarvi "più tardi a ricercare me stesso quale fui, e mi confronterò con quello che sarò divenuto". Le incertezze della giovinezza, l'amore e qualche momento di svago sono i temi principali della scrittura.
Estremi cronologici
1906 -1911
Tempo della scrittura
1907 -1911
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
177 p.
Collocazione
DP/Adn2

[...] Dai taccuini anni precedenti

Carlo Plazzi , AA.VV.

Un uomo appunta per decenni giornalmente in agendine annuali attività, spese e informazioni varie. Lettere e resoconti di viaggi completano la narrazione del suo quotidiano.
Estremi cronologici
1916 -2001
Tempo della scrittura
1916 -2001
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
5602 p.
Collocazione
DP/Adn2

[...] Da questo luogo

Alberto Capecchi , Bruna Algeri

Un medico fiorentino corrisponde con la donna che ama, sposata negli anni Sessanta, fino alla fine della sua vita. Lettere, biglietti e cartoline sono scritte durante viaggi e trasferte di lavoro e in occasione delle festività.
Estremi cronologici
1960 -1987
Tempo della scrittura
1960 -1987
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
315 p.
Collocazione
E/And2

Ricordi e speranze

Laura Rastrelli

Durante i giorni di silezio che caratterizzano la quarantena dovuta all'emergenza sanitaria Covi-19, una donna vaga tra i suoi ricordi. Ripensa ai racconti che ascoltava da piccola, in particolare un'emozionante storia d'amore del dopoguerra.
Estremi cronologici
2020 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

Covidlove-19

Simone Vanni

Un ragazzo, mentre fa lavori domestici, trova in una libreria la lettera che scrisse alla sua prima fidanzata. Ricorda così le vicende legate a questo primo grande amore.
Estremi cronologici
2020 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

[...] Mia diletta Rosi

Antonio Cocco

La toccante lettera che un sommergibilista, consapevole della drammaticità della situazione in cui si trova ad operare, scrive alla moglie per rassicurarla del suo amore e per consigliarla su come dovrà contenersi, sempre pensando al meglio per se stessa e per il loro figlioletto, dopo la sua dipartita.
Estremi cronologici
1915 -1915
Tempo della scrittura
1915 -1915
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Allegati
Collocazione
E/T3

Il paese delle meraviglie

Franca De Santis

Una donna, nata durante la Seconda guerra mondiale, ripercorre la sua vita dall'infanzia alla terza età. La famiglia, il lavoro, le relazioni sociali, la maternità e la passione per la pittura sono i temi principali del suo racconto autobiografico.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1945-1946
Fine presunta: 2010-2013
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2010-2013
Fine presunta: 2010-2013
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
61 p.
Collocazione
MP/Adn2

La forza che ho dentro

Antonio Iacopo Ortolani

Plinio è il terzogenito, sano e bellissimo, di una coppia felice, pienamente realizzata nella dedizione al lavoro ed alla famiglia. Per una serie, incredibile quanto drammatica, di malintesi e di errori, un malessere del bambino non viene preso nella debita considerazione e nel giro di una manciata di ore questa creatura di un anno e mezzo si ritrova in coma diabetico e, dopo qualche giorno, ad un passo dalla morte, mentre i genitori cercano disperatamente di orientarsi in tanto dolore. Ma Plinio è un piccolo guerriero e combatterà, giorno dopo giorno, contro ogni previsione, la sua battaglia, vittoriosa, per la vita.
Estremi cronologici
2007 -2012
Tempo della scrittura
2007 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Integrazione
Consistenza
75 p.
Collocazione
MP/Adn2