Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 2319

Connessi e divisi

Francesca Loprieno , Pasko Simone

"Prima di conoscerti pensavo di frequente alla morte [...]. Stanco della vita, pronto a chiudere l'ultima parentesi. Poi sei arrivata tu, con le tue foto, coi tuoi "dittici". E' stato un po' come ricominciare da capo qualcosa che si credeva perduto per sempre...". Così, l'anziano insegnante si trova coinvolto in un sentimento profondo, non corrisposto, verso la giovane fotografa, bisognosa di molteplice aiuto e attratta essenzialmente dall'affinità intellettuale che si è andata instaurando tra loro, affinità che la fa "crescere", predisponendola al suo "volo". Su questo sottofondo l'esplorazione, a tutto tondo, del mondo contemporaneo della fotografia sotto...
Estremi cronologici
2010 -2015
Tempo della scrittura
2010 -2015
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
894 p.
Collocazione
E/adn2

Cronache di un padovano insolito

Brandon Michael Cleverly Breen

Un giovane statunitense che ha scelto l'Italia per frequentare l'Università si stabilisce a Padova, dove si ambienta velocemente anche grazie a una buona conoscenza della lingua italiana, che ha studiato fin da piccolo. Tra studio, amicizie e amore affronta anche momenti complicati, denuncia le difficoltà che incontrano gli stranieri a causa del razzismo e dice di sentirsi sia italiano sia americano.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1994-2000
Fine: 2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
11 p.
Collocazione
MP/T3

Il suono della nostalgia

Mihaela Suman

Una donna di origine croata racconta di sé a partire dall'infanzia, vissuta tra un villaggio bosniaco insieme agli adorati nonni e Zagabria, prima che la guerra scoppiata nella ex Jugoslavia nel 1991 cambiasse la sua vita e quella della sua famiglia. Emigrata in Italia, trascorre alcuni anni in un paesino trentino, rientra in Bosnia, vive per un periodo a Firenze. Lo studio e il lavoro si susseguono e si alternano, mentre resta stabile in lei una condizione interiore sofferta, che la porta ad attraversare periodi di grande difficoltà, legate anche ai problemi di udito che spesso hanno condizionato il suo quotidiano.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1980-1986
Fine: 2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
46 p.
Collocazione
MP/Adn3

Ho due amori

Malika

A Marrakesh inizia la storia d'amore tra una donna marocchina, un uomo italiano e... Roma. Nel racconto della donna, l'adrenalina per il primo viaggio nella capitale, la scoperta di una nuova realtà dove si sente a suo agio fin da subito e la consapevolezza di aver trovato il proprio posto, accanto all'uomo che ama e in una terra che è diventata la sua.
Estremi cronologici
2014 -2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
5 p.
Collocazione
MP/T3

Ricatti di famiglia

Yvette Nadine Samnick Ntigui

Una donna camerunese racconta le molteplici problematiche del fidanzamento con un ragazzo bianco, oggetto di razzismo da parte della propria comunità di origine. I pregiudizi e le incomprensioni sulla sua relazione amorosa coinvolgono anche la sua famiglia e la giovane inizia a compiere scelte che finiscono per provocare la fine del fidanzamento e il matrimonio con un altro uomo, di cui non è innamorata.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2021
Fine presunta: 2000-2021
Tempo della scrittura
2021 -2021
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
12 p.
Collocazione
MP/T3

Radici e ali

Dolores Blasco Rodi

Una giovane argentina emigra per la prima volta a dodici anni, trasferendosi a Barcellona con la famiglia. Rientrata a Buenos Aires, studia e inizia a lavorare ma tempo dopo sceglie di tornare in Spagna, dove resta fino al termine del confinamento legato al Covid-19, quando riprende a viaggiare e arriva a Firenze. Innamoratasi prima dell'Italia e poi di un italiano, si stabilisce nel fiorentino, continuando a lavorare in smart working per l'ONG spagnola con la quale collaborava già a Barcellona.
Estremi cronologici
1999 -2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

Un arcobaleno di colori

Laura R. Takacs

Una giovane di origine rumena - determinata a realizzare se stessa, a dare importanza ai propri bisogni e desideri e a emanciparsi dal tradizionale ruolo di moglie e madre al quale l'educazione ha cercato fin da piccola di farla adeguare - racconta alcuni passaggi della propria vita, legati soprattutto al periodo degli studi superiori e universitari. La fiducia in se stessa, la forte capacità di guardarsi dentro, la tenacia nel perseguire i propri obiettivi e la maturità di saper essere adulta seppur molto giovane le permettono di proseguire decisa sulla sua strada e di superare i momenti di impasse, uno dei quali legato a una relazione complicata, chiusa ev...
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2011
Fine: 2019
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
26 p.
Collocazione
MP/Adn3

[...] Si fa quel che si può

Emilio Taddei

Un toscano classe 1910 racconta episodi della sua vita a partire dall'infanzia, dando un grande spazio al periodo della Seconda guerra mondiale e alla sua vita militare. Richiamato alle armi quando è già marito e padre, presta servizio tra la Sardegna e la Corsica e - oltre a dare notizie sul conflitto - offre accurate descrizioni dei luoghi dove si trova.
Estremi cronologici
1910 -1988
Tempo della scrittura
1931 -1988
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
708 p.
Collocazione
MG/Adn2

Diario

Franco Dini

Un uomo tiene un diario per quasi ottant'anni. Mantenendo sempre una forte connotazione introspettiva, dall'adolescenza alla terza età annota gli accadimenti della propria vita quotidiana, familiare e professionale. Fiorentino, si forma nella recitazione prima nella sua città natale e poi a Roma, dove frequenta l'Accademia di arte drammatica. Lavora come attore in teatro e in radio, dipinge, è insegnante e occupato in campo assicurativo. Negli anni Sessanta si sposa e diventa padre. Nei suo diari - soprattutto in quelli giovanili - è presente anche una parte epistolare.
Estremi cronologici
1940 -2016
Tempo della scrittura
1940 -2016
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
6149 p.
Collocazione
DP/Adn2