Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

La strada per la libertà

Luigi Del Pezzo

La parabola esistenziale di uno studente salernitano, che a venti anni entra in comunità per disintossicarsi: sfiduciato e in conflitto con i genitori decide di costruirsi una vita diversa. Inizia così a spostarsi in varie città d'Italia, vivendo di elemosina e piccoli furti, intrecciando amicizie e trovando la libertà nel vagabondaggio. Dopo un periodo vissuto a Barcellona, torna ad Angri, dove l'affetto e la fiducia del padre lo convincono a rientrare a casa e a ricominciare a studiare.
Estremi cronologici
1997 -1998
Tempo della scrittura
2001 -2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 8
Consistenza
pp. 226
Collocazione
MP/03

Le nuvole di Alice

Silvana Angelitti

L'autrice trascorre la sua infanzia a Tarquinia, dove il padre è capostazione, e nel periodo estivo in provincia de L'Aquila, presso la famiglia di origine del padre. Racconta le sensazioni e le emozioni provate in quel primo periodo della sua vita. Attualmente è pittrice e insegna disegno, è sposata e ha due figli.
Estremi cronologici
1946 -1958
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MP/03

I viaggi della speranza

Giuseppe Rigoni

Un giovane veneto emigra negli anni Cinquanta in Svizzera. Qui riesce a farsi una buona cultura sulla meccanica, tanto che alcuni industriali lo convincono ad andare nei paesi dell'Est a fare spionaggio industriale. Tornato in Italia, sposato con un figlio, impianta una sua fabbrica vicino a Vicenza. Dopo un fallimento che gli toglie tutto, accetta varie commissioni da paesi arabi, per la costruzione di componenti di armi da fuoco.
Estremi cronologici
1956 -1995
Tempo della scrittura
1982 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 181
Collocazione
MP/04

La stazione

Egidio Finamore

Ospitato durante la guerra da uno zio ferroviere in servizio in una zona di campagna, un pensionato napoletano, allora adolescente, racconta delle nuove amicizie, del primo amore e del tentativo di portare a casa generi alimentari quasi introvabili.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MG/Adn2

La bassa di passaggio

Luigi Cesana

Il lungo viaggio di ritorno a casa, nella memoria di un ex sottotenente di Fanteria: subito dopo l'Armistizio, mentre si trova con il battaglione a Tarquinia, ottiene una "bassa di passaggio" cioè un ordine di trasferimento, e con tre compagni si dirige verso Milano. Grazie al documento e all'aiuto di una famiglia contadina, che dona loro abiti civili, riesce a riabbracciare i propri cari.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MG/Adn2

Trenaretino - cronaca e pensieri di un magnifico viaggio

Aurelio Cupelli

Due giorni di viaggio, descritti ora per ora, da un giovane marchigiano. Con la bicicletta e la macchina fotografica si sposta in Casentino e Val di Chiana usando trenini locali, pieni di graffiti e di fascino. Procedendo a quaranta chilometri orari fotografa stazioni, paesi e scorci di campagna toscana, raccontando di sé, del suo rapporto fallito con la moglie, della figlia amata. Sogni e speranze per il futuro si aprono come squarci sul racconto minuzioso di questo "magnifico viaggio".
Estremi cronologici
2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 7
Consistenza
pp. 128
Collocazione
DV/06

C'era una volta...alla stazione di Roccastrada

Gianfranco Filippini

Attorno alla stazione ferroviaria di un paese del grossetano ruotano la vita economica e sociale di una comunità, che vive soprattutto grazie all'estrazione e alla lavorazione del gesso. Superata la guerra, il processo di modernizzazione tocca marginalmente la zona, che lentamente si svuota dei suoi abitanti. Nella memoria di uno di loro, il racconto di un mondo ormai scomparso.
Estremi cronologici
1941 -1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
MP/Adn2

Il Sud di Mario

Mario Augusto Lorenzini

Collage di brevi racconti nei quali il figlio di un capostazione toscano, in servizio nel salernitano durante la seconda guerra mondiale, narra come ha vissuto la guerra nelle piccole stazioni sperdute nella campagna campana e ad Eboli, dove frequentava il ginnasio: l'annuncio dello sbarco alleato, la sopravvivenza legata ai fichi secchi, il treno del contrabbando, il professore ebreo confinato ed infine la lenta ripresa della vita ed il ritorno in Toscana.
Estremi cronologici
1939 -1947
Tempo della scrittura
2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
19 p.
Collocazione
MG/T2

La strana storia di un'impiegata statale

Sandra Vegni

Una donna fiorentina racconta la sua vita di lavoro, svoltasi per trentacinque anni nel pubblico impiego, in diversi settori. La sua carriera inizia in giovane età nelle ferrovie, poi passa all'intendenza di finanza e all'agenzia delle entrate. Lungo tutto il suo percorso professionale, condiviso all'inizio più con colleghi maschi e poi sempre di più anche con le donne, si impegna con coscienza e fornisce il suo contributo a migliorare l'amministrazione pubblica.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1970-1979
Fine presunta: 2000-2010
Tempo della scrittura
2010 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
187 p.
Collocazione
MP/Adn2