Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 3

Diario di prigionia

Giovanni Marini

A settembre del 1943 è a Firenze. Fatto prigioniero dai tedeschi, è deportato in Germania in diversi lager come lavoratore internato. Stremato dalla fatica, dai bombardamenti e dai malanni, riesce ad arrivare all'aprile del 1945 e all'arrivo dei liberatori. Solo in luglio potrà tornare in Italia.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 180
Collocazione
DG/03

Cuore in gola e piede in testa

Elena Lai

La minuziosa descrizione di quattordici anni di crescita dei tre figli, affidati al diario di un'ostetrica sposata con un giordano. Dalla nascita, alle prime parole, dall'asilo alla scuola, dalle preoccupazioni per le loro malattie alla gioia per i loro benessere. E proprio quando i bambini stanno diventando ragazzi e moltiplicano i loro interessi, il padre torna in Giordania, trova un buon lavoro e vorrebbe essere raggiunto dalla famiglia. Sorgono contrasti.
Estremi cronologici
1987 -2005
Tempo della scrittura
1987 -2005
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 361
Collocazione
DP/05

Dai castelli al buco del piombo

Mario Pietro Ardesian

A distanza di cinquant'anni un pensionato veneto ricorda gli anni della sua adolescenza e giovinezza trascorsi presso i Padri Somaschi, fino alla professione dei voti che però dura solo un anno. Segue il distacco definitivo dopo aver studiato presso di loro ed essersi formato e il disagio per il reinserimento sociale e lavorativo. Di quel periodo ricorda anche i mesi del servizio militare, prima ad Arezzo e poi in provincia di Udine, trascorsi con gli amici commilitoni tra uscite, marce, turni di plotone e campi estivi per le esercitazioni.
Estremi cronologici
1950 -1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 270
Collocazione
MP/05