Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 215

[...] 1ª Azione

Vincenzo Mastroianni

Un elicista in servizio sul fronte russo durante la Seconda guerra mondiale annota in un diario le azioni militari di cui è testimone.
Estremi cronologici
1941 -1942
Tempo della scrittura
1941 -1942
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
6 p.
Collocazione
DG/T3

Ricordi di un cappellano militare. (Guerra mondiale 1915-1918)

Francesco Fidenzoni

Un cappellano militare parte per il fronte nel maggio del 1915 e al momento della dichiarazione di guerra dell'Italia all'Austria si trova già nel bellunese. Rimasto in servizio per l'intera durata del conflitto, si sposta in diverse zone di combattimento. Nell'ottobre del 1917 si trova sull'altipiano della Bainsizza e la ritirata che segue la sconfitta di Caporetto lo porta - con un viaggio penosissimo condiviso da militari e profughi civili - a Mirandola (MO). Raggiunta nuovamente la zona di guerra, alla vigilia dell'armistizio sente che gli austro-ungarici stanno uscendo dalle trincee alzando bandiera bianca.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1919 -1920
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
20 p.
Collocazione
MG/T3

Memorie di guerra

Enrico Zagaglia

Richiamato più volte alle armi dopo aver terminato il servizio di leva, un militare marchigiano è inviato sul fronte della Grande Guerra nel 1915. Ferito una prima volta e tornato a combattere dopo un periodo di convalescenza, trascorsi alcuni mesi è ferito una seconda volta in modo grave e viene riformato.
Estremi cronologici
1909 -1916
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1955-1965
Fine presunta: 1955-1965
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Consistenza
13 p.
Collocazione
MG/T3

La mia vita

Giacomo Maniago

Durante la Seconda guerra mondiale, un militare che prende parte alla Campagna di Russia annota in un diario la sua esperienza al fronte, dal viaggio che lo conduce fino alla prima linea alla tragica ritirata. Sopravvissuto alle marce durissime, ai combattimenti e alle condizioni estreme che affronta per mesi, riesce a non cadere prigioniero dei tedeschi dopo l'8 settembre 1943.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
Inzio: 1942
Fine presunta: 1990-1999
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
35 p.
Collocazione
DG/T3

Le mie Memorie della guerra 1915-1918

Giovanni Allovio

Un alpino piemontese prende parte alla Grande Guerra, combattendo in diversi fronti e restando ferito. Alla fine del conflitto il suo servizio continua, prima nel Tirolo e poi in Albania. Nuovamente ferito e colpito anche da malaria, trascorre diverso tempo in convalescenza e ha conseguenze permanenti per la propria salute.
Estremi cronologici
1917 -1954
Tempo della scrittura
1980 -1981
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
83 p.
Collocazione
MG/Adn2

Diario di guerra 1915-1918

Domenico Ricci

Un militare della Grande Guerra in servizio dal 1916 e congedato nella primavera di tre anni dopo, mesi dopo la fine del conflitto, scrive un resoconto quasi giornaliero della propria esperienza al fronte.
Estremi cronologici
1916 -1919
Tempo della scrittura
1916 -1919
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
181 p.
Collocazione
DG/Adn2

Autobiografia di Menicucci Quinto Leopoldo Emilio

Quinto Menicucci

Un uomo di origine sammarinese nato in Italia sul finire dell'Ottocento scrive un resoconto della propria vita dall'infanzia ai settant'anni circa. Contadino e lavoratore fin da piccolo, combatte la Grande Guerra e subisce le conseguenze dei bombardamenti nel secondo conflitto mondiale. Sposatosi negli anni Venti, è padre di tre figli e nonno di diversi nipoti, alcuni dei quali nati e cresciuti all'estero, dove i genitori sono emigrati.
Estremi cronologici
1891 -1964
Tempo della scrittura
1964 -1964
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Epistolario
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
98 p.
Collocazione
MP/Adn2

I racconti del nonno mare

Rigoletto Galligani

La memoria autobiografica di una maresciallo dei carabinieri inizia quando, bambino, sente per la prima volta parlare di guerra: poi la scelta di arruolarsi nell'Arma, lo scoppio della seconda guerra mondiale e l'invio a Rodi, dove vive il dramma dell'Armistizio e la deportazione in Germania, come conseguenza della dichiarata fedeltà al Re. Con l'arrivo degli alleati rientra in Italia e vive il difficile periodo della ricostruzione.
Estremi cronologici
1911 -1966
Tempo della scrittura
1960
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 186
Collocazione
MG/09

Verso il confine

Appio Marzetti

Ricordi di un ventiduenne che durante la Prima guerra mondiale è impegnato in prima linea sul fronte del Carso, Podflora e Sabotino. L'onore degli ufficiali e dei soldati caduti, le strategie d'attacco, l'infamia di Caporetto: parole e azioni dettate da fervente amor patrio e spirito battagliero.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1915 -1918
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/09

[...] Correva l'anno

Antonio Santo Quintino Preite

Un giovane soldato descrive la vita di trincea nel Carso. Accanto al sentimento di precarietà del vivere descrive i momenti di solidarietà tra commiltoni, oltre ai periodi piacevoli quali la tregua, le libere uscite e l'amore per una giovane donna.
Estremi cronologici
1915 -1917
Tempo della scrittura
1915 -1917
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
memorandum
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 50
Collocazione
DG/09