Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 35

La mia prima vita

Italia Belmonti

Una famiglia siciliana emigrata in Maremma, vive i travagli della miseria e dell'alcolismo. L'autrice, ancora bambina, e per di più sofferente per le frequenti crisi di epilessia, è condannata a occuparsi di tutti i fratelli e della casa. Fatiche, sofferenze, ribellione a un matrimonio imposto, e due tentativi di suicidio dicono tutto su una tragica gioventù che però si conclude con uno sposalizio pieno d'amore.
Estremi cronologici
1955 -1990
Tempo della scrittura
1994 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 92
Collocazione
MP/97

Una vita vissuta

Zaira Franzini

Il dolore perseguita una donna innocente che sta sempre a contatto col degrado, ma ha la forza per non sprofondarci mai. Quando il Veneto ricco e industriale andava costruendo il suo modello economico, lei è fra quelli che pagano: a undici anni lavora in fabbrica per otto ore al giorno, quando il benessere è ormai giunto, lei ne subisce le conseguenze, con una figlia che soffrirà a causa di droga e prostituzione, fino a morirne.
Estremi cronologici
1925 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 9
Consistenza
pp. 277
Collocazione
MP/99

La malattia addormentata

Maurizio Gaetano Reiner

Un operaio ripercorre le tappe che l'hanno condotto all'alcolismo: ancora giovane e con notevoli problemi famigliari, ha incontrato un venditore ambulante che lo ha indotto all'abuso. L'amore per Antonia e la nascita di una figlia lo tireranno fuori da un tunnel che pareva senza via d'uscita.
Estremi cronologici
1973 -1986
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 108
Collocazione
MP/99

Cittadina di due mondi

Rosanna Tocchetto

Innamorata di un militare polacco, lo segue, sposandolo, nel suo paese: ma nella Polonia stalinista si soffre la fame. Quando lui viene confinato come sovversivo, forse in Siberia, si offre a lei l'occasione di cambiare vita, dopo anni di maltrattamenti: sola e con due bambini, la giovane donna, conosce il mondo del cinema polacco e i salotti intellettuali di Varsavia. Tornerà in Italia dopo dieci anni, con i figli, separata legalmente.
Estremi cronologici
1945 -1957
Tempo della scrittura
1960 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 138
Collocazione
MP/99

Vita distrutta

Maddalena M.

Una storia piena di violenta suspense in una famiglia sarda che insegna a una bambina ad avere paura di tutti. Tra le mura domestiche subisce violenza prima dai genitori alcolizzati, poi da un giovane insensibile che riuscirà a sposarla diciottenne senza amarla mai. Emigrata a Wuppertal, dopo la morte di una prima figlia, ha la forza di troncare con il passato e di rifarsi una vita.
Estremi cronologici
1968 -1997
Tempo della scrittura
1994 -1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 80
Collocazione
MP/99

Fra il calvario e l'inferno

Sara D'amico

Nata da famiglia di nobili origini da parte paterna, figlia d'arte dal lato materno, appassionata di teatro, diventa attrice e cantante con una breve esperienza anche nel circo itinerante, soprattutto in Sicilia. E' molto bella e le vengono fatte continue proposte di matrimonio. Avrà però un amore infelice (che malgrado tutto rimpiangerà tutta la vita), e poi un matrimonio disastroso in Francia, dove vive tuttora.
Estremi cronologici
Inzio: 1930
Fine presunta: 1980-1989
Tempo della scrittura
1983 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/00

Addio a S. Artemisio

Ada Mogni

Ricorrendo anche al dialetto veneto, l'autrice traccia un ritratto della sua infanzia e giovinezza, ma soprattutto del paese dove ha vissuto, dei suoi abitanti più originali, degli usi, della guerra che l'ha attraversato.
Estremi cronologici
1921 -1945
Tempo della scrittura
1983 -1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 65
Collocazione
MP/01

Noi ridiamo piano

Grazia Zamparo

Una donna che è poi caduta nell'alcolismo, ne è uscita e oggi lavora perchè anche altri ne escano, racconta la sua infanzia coi nonni e, una volta rientrata in famiglia le tensioni con il violento patrigno.
Estremi cronologici
1960 -1998
Tempo della scrittura
1995 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MP/01

Diario di un ex alcolista

Romeo Virgili

Un cuoco in pensione redige una memoria in cui racconta come, divenuto alcolista dopo la morte della moglie, accetta l'aiuto di un centro di assistenza e di una persona amica, per riuscire a ritrovare la voglia di vivere.
Estremi cronologici
1998 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 60
Collocazione
MP/01

Pensieri e parole

Angelo Leban

Tutta la vita di un grafico in pensione: figlio di una ragazza-madre, cresciuto a Milano in una periferia che non offre molte possibilità, vuole una vita "normale": sarà la sua perseveranza a permettergli di realizzarsi nel lavoro e nella vita privata.
Estremi cronologici
1942 -1996
Tempo della scrittura
1968 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 103
Collocazione
MP/02