Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 217

Le colline di Parano

Gianni Di Raimo

Un paese a sud di Cassino e al centro della linea Gustav passa, in pochi mesi, dall'occupazione tedesca a quella alleata: i suoi abitanti, tra cui l'autore, allora bambino, si organizzano per sopravvivere al duplice assedio. Una memoria scritta negli anni Sessanta sulla base di appunti dell'epoca.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1967
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 248
Collocazione
MG/99

La mia giovinezza ed ora...

Enzo Manfredini

Una giovinezza turbolenta vissuta fra bande di delinquenza giovanile e problemi famigliari. Relazioni sentimentali e viaggi alla ricerca di un equilibrio interiore che un giovane, alla fine, troverà nelle arti marziali. Scritto dal carcere, un memoriale di pentimenti per combattere le monotonia, forse parte di un'opera più ampia, ancora da completare.
Estremi cronologici
1958 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 26
Collocazione
MP/99

Dov'era Dio?

Patrizia Nizzo

La triste vicenda di una bambina che, costretta a vivere in collegio perchè ospite indesiderata di una ricca famiglia, subisce violenze e privazioni di ogni tipo. Abbandonati per sempre i giochi, è costretta a vivere con un cuore indurito, incapace di perdonare chi l'ha dimenticata per quattro lunghi anni dietro un cancello.
Estremi cronologici
1957 -1964
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/99

Vita distrutta

Maddalena M.

Una storia piena di violenta suspense in una famiglia sarda che insegna a una bambina ad avere paura di tutti. Tra le mura domestiche subisce violenza prima dai genitori alcolizzati, poi da un giovane insensibile che riuscirà a sposarla diciottenne senza amarla mai. Emigrata a Wuppertal, dopo la morte di una prima figlia, ha la forza di troncare con il passato e di rifarsi una vita.
Estremi cronologici
1968 -1997
Tempo della scrittura
1994 -1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 80
Collocazione
MP/99

Come la marea

Silva Gentilini

In un'autobiografia scritta sotto forma di lettere alla sorella, dopo la morte dei genitori, c'è la moderna parabola esistenziale di una giovane sceneggiatrice con un pesante senso di colpa e un difficile rapporto col cibo. Una conversione buddista, alcune esperienze di scrittura e deludenti frequentazioni intellettuali, completano il vissuto di questa trentacinquenne che non ha potuto rendere equilibrato il proprio rapporto col padre, sofferente di mente.
Estremi cronologici
1965 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/99

Fra il calvario e l'inferno

Sara D'amico

Nata da famiglia di nobili origini da parte paterna, figlia d'arte dal lato materno, appassionata di teatro, diventa attrice e cantante con una breve esperienza anche nel circo itinerante, soprattutto in Sicilia. E' molto bella e le vengono fatte continue proposte di matrimonio. Avrà però un amore infelice (che malgrado tutto rimpiangerà tutta la vita), e poi un matrimonio disastroso in Francia, dove vive tuttora.
Estremi cronologici
Inzio: 1930
Fine presunta: 1980-1989
Tempo della scrittura
1983 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/00

Una vida-un corazon-destrosado-un milagro

Maria Vicentini

Lasciate le case di ringhiera per un matrimonio che si rivelerà fallimentare, una casalinga milanese ha la forza di separarsi dal violento marito. Il figlio, sedicenne, emigra in Venezuela. Per trentacinque anni le rimane lontano, poi Maria vince un viaggio grazie a una trasmissione televisiva e può riabbracciarlo e conoscere i nipoti. Ma l'animo non ne trarrà piena soddisfazione.
Estremi cronologici
1919 -1996
Tempo della scrittura
1990 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 238
Collocazione
MP/00

Kriegsgefangenennummer 2178

Ercole Destro

Prigionia in Germania dal '43 al '45. Fame, stenti, violenze, fino all'arrivo degli americani, che convincono gli ex prigionieri a lavorare per loro in Francia per alcuni mesi. Ritorno a casa nell'agosto del '45.
Estremi cronologici
1924 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 125
Collocazione
MG/00

[...] La vita è difficile

Ersilia De Romagni

Racconto allucinato di una donna che senz'altro soffre e ha paura: " Questa è la vita di Caterina la contessina rubata per il Partito Comunista quando aveva 7 anni ". La storia, forse raccontata come l'autrice crede di averla vissuta, lascia intuire miseria, follia, duro lavoro e le violenze che lei e i figli hanno subito dal marito e dalla sua famiglia.
Estremi cronologici
1942
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/Adn

La buttana

Lara Melen

La relazione dell'autrice con un uomo sposato è degradante e offensiva, malgrado il piacere fisico che entrambi ne ricavano. Quando lui la stringerà in una morsa di ricatti e violenze, lei tenterà più volte il suicidio, ma senza riuscire a lasciarlo.
Estremi cronologici
1997 -2000
Tempo della scrittura
1997 -2000
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 153
Collocazione
DP/01