Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 178

Il sentiero della memoria: 20 novembre 1944.

Teresa Aquaroli Piccardo

Tre episodi distinti. Nel primo, una partigiana genovese racconta il rastrellamento di un gruppo di giovani, tra i quali c'è suo fratello, poi scarcerato. Nel secondo, omaggia il ricordo di Giulli, amico e Commissario di Brigata, caduto nel giorno della Liberazione. Nel terzo, l'autrice rivendica la dimensione corale dell'azione partigiana, altrimenti ridimensionata ad azione esclusivamente militare e maschile. La partigiana celebra qui invece l'azione eroica di innumerevoli donne, fondamentale per il successo delle operazioni.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
8 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Spett.le Direzione Soci...

Eugenio Amadori

Un uomo apprende la notizia dell'Armistizio mentre si trova a Caserta, sotto le armi. Nella confusione generale, dopo la presa della caserma da parte dei militari tedeschi, trova rifugio in una grotta insieme ad altri giovani del luogo.
Estremi cronologici
1943 -1955
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
2 pp.
Collocazione
MG/T2

Quel treno...

Gigi Boero

Un militare italiano, in servizio sul fronte greco al momento dell'armistizio dell'8 settembre 1943, viene fatto prigioniero dai tedeschi e internato nei campi del Terzo Reich, dove resta fino al termine del conflitto.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Poesia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
15 pp.
Collocazione
MG/T2

Il carro della morte

Ida Bastreghi

Il racconto si divide in due episodi distinti, preceduti da una poesia autografa sull'orrore della guerra. Nel primo, una donna ricorda il ritorno dei suoi vicini di casa, ebrei, sopravvissuti ai rastrellamenti nazisti. Nel secondo, un viaggio di ritorno che è quasi un'odissea. L'autrice ripercorre l'estenuante viaggio verso casa dalla campagna toscana, vissuto da lei bambina insieme alla madre, per ricongiungersi al resto della famiglia, rimasta a Genova.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Poesia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
12 pp.
Collocazione
MG/T2

Il sentiero della memoria

Marialuisa Battistini

L'autrice, bambina ai tempi della seconda guerra mondiale, ricorda attraverso le pagine che compongono questa memoria, le difficoltà e le sofferenze vissute, il gioco e le piccole gioie quotidiane, fino alla liberazione e al ritorno del padre, bersagliere, partito per la guerra.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
6 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] Per un mese tutte le notti sentimmo il crepitio delle mitragliatrici contro le nostre finestre......

Giorgia Belforte

Una donna riporta due episodi che ha vissuto durante la Seconda guerra mondiale. Poco più che bambina all'epoca dei fatti racconta le vicende vissute con gli zii, con i quali viveva.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
2 pp.
Collocazione
MG/T2

Ricordi di Annamaria

Annamaria Boddi

L'autrice, nata nel 1930, ricorda in brevi passaggi la quotidianità della Seconda guerra mondiale, costellata di paura e privazioni.
Estremi cronologici
1940 -1943
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
1 pp.
Collocazione
MG/T2

Episodio di guerra e guerra vissuta 1944

Arrigo Aguzzi

L'autore, all'epoca dei fatti sedicenne, descrive minuziosamente due episodi accaduti solo a due settimane di distanza nel luglio 1944. Nel mezzo della ritirata tedesca le razzie, i sequestri di bestiame e le prepotenze sono all'ordine del giorno. Si troverà anche in mezzo a bombardamenti indirizzati sulla mezzadria dove viveva con la famiglia e gli sfollati che vi avevano trovato rifugio.
Estremi cronologici
1944 -1944
Tempo della scrittura
1994 -1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
54 pp.
Collocazione
MG/T2

[...] La gente semplice ed onesta come noi...

Vivaldo Baldi

L'autore ripercorre le proprie vicende avvenute durante la Seconda guerra mondiale. Egli appartiene a una famiglia di mezzadri emiliana, fin da subito impegnata nella lotta contro il fascismo.
Estremi cronologici
1937 -1945
Tempo della scrittura
1995 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
8 pp.
Collocazione
MG/T2

La mia vita di rastrellato

Bruno Arbizzani

Diario di prigionia di un rastrellato del bolognese, condotto ai lavori forzati nella frazione di Libiola, nel comune di Serravalle a Po.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Poesia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
33 pp.
Collocazione
DP/T2