Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 768

Una infanzia in paese

Antonio Allamprese

Un pensionato emigrato dal Sud in Romagna con la madre insegnante elementare e due fratelli maggiori scrive una memoria della sua infanzia, fino a nove anni a Maschito, un paesino vicino a Potenza. Ricorda gli anni della guerra, le lotte sociali e contro i fascisti, la vita semplice della famiglia e le usanze locali.
Estremi cronologici
1934 -1946
Tempo della scrittura
2016
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
36 p.
Collocazione
MP/18

I sogni come i ricordi non hanno mai fine

Laura Gelli

Una signora toscana in pensione scrive una memoria della propria vita, dall'infanzia in un paese della Maremma toscana affacciato sul mare, fino alla piena maturità, nonna di tre nipotini. I ricordi non seguono un ordine cronologico, ma si snodano in suggestioni, visioni, sogni.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1945-2015
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
136 p.
Collocazione
MP/18

Lettere a Italia

Maria Isabel Zamora Yusti

Una ragazza colombiana arriva a Torino per un progetto di volontariato europeo. Inizia a scrivere la sua storia dopo aver conosciuto il Circolo di scrittura autobiografica di Anghiari. Vive con il padre e le quattro sorelle fino agli otto anni, poi va a vivere con la madre e il nuovo compagno. Il testo è scritto con le date di un diario ma poi si sviluppa come una corre la storia della sua vita da quel periodo, gli amori e le delusioni, gli studi intrapresi fino alla laurea in lingue, il contesto in cui vive in America Latina.
Estremi cronologici
1991 -2016
Tempo della scrittura
2014 -2016
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
memoria - epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
128 p.
Collocazione
MP/18

Istia - Le mie radici

Franco Simoni

Memoria autobiografica di un medico che ricorda la giovinezza trascorsa nel piccolo paese maremmano in cui è nato e cresciuto. Un racconto dettagliato della vita di quegli anni, dei colori e dei rumori della sua infanzia, delle feste tradizionali vissute in famiglia, delle granite e dei gelati venduti porta a porta dagli ambulanti, dei personaggi pittoreschi del paese, dei giochi con i quali si intrattenevano i ragazzi dell'epoca, delle vacanze trascorse sul Monte Amiata. Una fotografia di un'epoca, della provincia italiana negli anni Cinquanta, di una vita semplice ancora legata ai valori tradizionali.
Estremi cronologici
1947 -2017
Tempo della scrittura
2014 -2017
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
81 p.
Collocazione
MP/18

Sine radice

Chiara Melandri

Chiara ha 18 anni ma attraverso le pagine del suo diario traccia un bilancio già definitivo della sua vita. Resta solo la scrittura per lei, a cui aggrapparsi perché forse qualcosa si è rotto negli anni dell'adolescenza, forse nella storia della sua famiglia, forse con la malattia del padre. Si aprono le porte degli ospedali psichiatrici, delle comunità, delle case famiglia. Continua nel frattempo a stidare, tra un ricovero e l'altro si procura qualche lavoretto. Ma quello che conta o sente fuggire, l'affetto delle persone che la circondano. Muore nel 2013.
Estremi cronologici
1997 -2004
Tempo della scrittura
1997 -2004
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Originale autografo: 1
Consistenza
151 p.
Collocazione
DP/18

Innamorarsi del Possibile: autobiografia griot di una social worker

Laura Coghi

Un'assistente sociale scrive una memoria delle sue attività lavorative svolte fin da giovanissima e dopo il Diploma Universitario, nei vari Comuni, Tribunale, Ospedale psichiatrico, Consultori familiari, varie Associazioni di volontariato. Oltre al racconto di alcuni aneddoti mette in evidenza il rapporto con le donne utenti del Consultorio, molte straniere e future madri, soffermandosi su un ciclo di incontri sulla prevenzione della violenza di genere. Racconta brevi esperienze extraprofessionali quali l'intervento di volontariato durante il terremoto dell'Irpinia, la partecipazione al campo naturista di una rivista, i viaggi nella ex Jugoslavia con il Coor...
Estremi cronologici
1980 -2017
Tempo della scrittura
2017
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
79 p.
Collocazione
MP/18

Viaggio nella memoria

Maria Antonietta Giavoni

L'autrice racconta le vicissitudini della sua famiglia, composta da altri due figli, una zia e durante le vacanze da nonni, zii cugini e amici in continuo movimento. La casa era sempre aperta a tutti, anche durante la guerra, quando la "corte" era pure diventata il quartier generale dei tedeschi in quella zona.
Estremi cronologici
1937 -1963
Tempo della scrittura
2011 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Consistenza
228 p.
Collocazione
MP/18

Diario di Sorrentino Gaetano - Maggiore di Fanteria

Gaetano Sorrentino

Diario di viaggio per accompagnare uomini e merci che l'autore compie in un mese da Verona a Millerov, in Russia, e rientro. Annota tutto ciò che vede al suo passaggio, con occhio maturo e critico: le sofferenze del popolo polacco ridotto alla fame, un gruppo di ebrei ai lavori forzati, sorvegliati e frustati da teutoni inumani. Nel freddo pungente, fino a 20 gradi sotto zero, sogna e prega di poter rientrare a casa dalla sua famiglia.
Estremi cronologici
1942
Tempo della scrittura
1942
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Allegati
Consistenza
17 p.
Collocazione
DV/18