Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 120

[...] Vagone letto

Ambrogio Gerosa

Un uomo appunta per decenni in agende, quaderni e block notes studi personali, composizioni, questioni di vita quotidiana, viaggi, appunti e riflessioni su temi per lo più legati all'esoterismo.
Estremi cronologici
1928 -1982
Tempo della scrittura
1928 -1982
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Zibaldone
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
7844 p.
Collocazione
DP/Adn2

[...] Da questo luogo

Alberto Capecchi , Bruna Algeri

Un medico fiorentino corrisponde con la donna che ama, sposata negli anni Sessanta, fino alla fine della sua vita. Lettere, biglietti e cartoline sono scritte durante viaggi e trasferte di lavoro e in occasione delle festività.
Estremi cronologici
1960 -1987
Tempo della scrittura
1960 -1987
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
315 p.
Collocazione
E/And2

[...] Carissima Maria

Fausto Giannoni , Maria Grassini

Un epistolario, che è dialogo quotidiano, tra due innamorati che vivono in città diverse e distanti nei primi anni '50 del '900 e che di quegli anni fornisce un interessante spaccato culturale, sociale, di costume. Lui, bel ragazzo dagli studi incompiuti e con un passato segnato dalla sua militanza nella Repubblica di Salò, lei, spirito indipendente, laureata, appartenente ad una famiglia molto ricca e importante con un padre che non vede di buon occhio la relazione e con il quale ha già rapporti molto difficili; insieme vogliono costruire il loro futuro, malgrado le difficoltà di ordine economico e sociale, e si impegnano e combattono per realizzare il loro...
Estremi cronologici
1952 -1959
Tempo della scrittura
1952 -1959
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Collocazione
E/Adn2

Cor.cordis. Ricordi

AA.VV.

Un gruppo di "amiche scrittrici" che frequenta un laboratorio di scrittura visita il Piccolo museo del diario di Pieve Santo Stefano (AR) e racconta in un quaderno scritto a più mani l'esperienza vissuta insieme.
Estremi cronologici
2018 -2018
Tempo della scrittura
2018 -2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
58 p.
Collocazione
MP/T3

Lettera alle generazioni future

Carles Nana Tadjinang

Un uomo originario del Camerun riflette sulle motivazioni che spingono le persone a lasciare l'Africa alla volta dell'Europa e analizza le questioni culturali legate sia al tema dei migranti sia allo stesso continente africano.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2013
Fine: 2013
Tempo della scrittura
2013 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
5 p.
Collocazione
MP/T3

Benvenuto

Eduardo Oliveira Landim

Un giovane attore di teatro brasiliano racconta di sé e del suo viaggio che l'ha portato in Italia per motivi professionali. Nel presentarsi, riflette anche sui temi legati alla cultura, alle differenze e al razzismo.
Estremi cronologici
1988 -2020
Tempo della scrittura
2019 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
93 p.
Collocazione
MP/Adn2

Una storia fortunata. America ha trovato l'America

America Montano Bolanos

Una donna colombiana giunge in Italia nei primi anni Duemila per aiutare la sorella. Si impegna fin da subito ad apprendere la lingua, studia, lavora e stringe amicizie. Poco tempo dopo il suo arrivo a Perugia conosce il suo futuro marito, un critico d'arte col quale vive un matrimonio felice, condivide gli interessi culturali e viaggia molto sia in Italia sia all'estero.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1970-1974
Fine: 2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
64 p.
Collocazione
MP/Adn2

Diario 1942-1944

Giovanni Devoto

Durante la Seconda guerra mondiale, un dirigente industriale milanese - rimasto in città mentre la famiglia si è trasferita a Cortina d'Ampezzo (BL) per sfuggire ai bombardamenti - tiene un diario dove accanto agli accadimenti privati annota gli eventi bellici e le proprie riflessioni in relazione all'andamento del conflitto. Convinto antifascista, vede l'Italia versare in condizioni sempre più critiche a causa del regime. La sua vita si conclude prima della fine della guerra, a causa di una grave malattia ai polmoni.
Estremi cronologici
1942 -1944
Tempo della scrittura
1942 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
588 p.
Collocazione
DG/Adn2

[...] Cerco sempre di sviscerare le cause

Saverio Tutino

Un giovane partigiano milanese tiene un diario dove racconta i rapporti con i compagni, il continuo pericolo tra rastrellamenti, allarmi e combattimenti e la vittoria finale sul nazifascismo. Terminato il conflitto, racconta l'immediato dopoguerra e la necessità di ricostruire anche la vita civile. Le riflessioni sull'attualità e sul futuro, l'importanza degli ideali e alcuni aspetti della sua attività giornalistica sono temi importanti della sua scrittura e del suo pensiero.
Estremi cronologici
1944 -1947
Tempo della scrittura
1944 -1947
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
84 p.
Collocazione
DG/Adn2

La figlia del capitano. Un percorso autobiografico

Giovanna Beltrami

Una donna ripercorre la propria vita a partire dalla sua infanzia, durante la quale perde il padre, partigiano nella Seconda guerra mondiale. L'amore, l'amicizia, la spiritualità sono i temi principali della sua scrittura e del suo percorso esistenziale.
Estremi cronologici
1944 -2014
Tempo della scrittura
2015 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
31 p.
Collocazione
MP/Adn2