Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 24

Via col vento italiano

Ivonne Biagioni

A diciassette anni sposa un conte quarantenne, a vent'anni lo segue tra i partigiani e, dopo il conflitto, a Mauthausen, per portare aiuti a quelli ancora internati. Quindi, battute di caccia e avventurosi viaggi africani. Morto il marito e dilapidato il patrimonio, diventa rosticcera, commerciante e proprietaria di un'azienda agricola.
Estremi cronologici
1939 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 120
Collocazione
MP/96

Me g'ha contà la nona

Vana Arnould

Una genealogia della famiglia materna che si ferma agli anni della propria giovinezza. Un'insegnante in pensione, diplomatasi in cinematografia, racconta l'alternarsi di agiatezza economica e ristrettezze nella buona famiglia: l'acquisto della prima automobile negli anni Venti, la diffidenza famigliare verso il regime fscista, l'inverno del 1944 con Venezia invasa dai militari tedeschi.
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
1996 -1998
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 251
Collocazione
MP/Adn

Frammentario

Germano Ripandelli

I ricordi di un agiato passato, diviso tra l'amministrazione del proprio capitale fondiario, i viaggi e l'amore sincero per la famiglia, si affiancano, nella memoria di un nobile napoletano, alle riflessioni sul presente, segnato da inevitabili cambiamenti.
Estremi cronologici
1911 -1967
Tempo della scrittura
1939 -1966
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 139
Collocazione
MP/Adn2

Nata a Romania

Elena Dragone

Durante l'assistenza ospedaliera alla suocera, un'insegnate ricostruisce l'incontro con la famiglia della donna, nata e vissuta a lungo in Romania e trasferitasi a Torino nel secondo dopoguerra: un'occasione per riflettere su incomprensioni e rancori reciproci, alimentati da caratteri e scelte di vita diverse. L'una impegnata nella difesa del clan famigliare e la giovane pronta a difendere l'indipendenza del proprio matrimonio, dalle interferenze altrui.
Estremi cronologici
1943 -2001
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
biografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MP/03

Quel meraviglioso terribile 1945

Isabella Napolitano

Una pensionata irpina racconta in una breve autobiografia il grande amore che l'ha unita a suo marito: trasferitasi a Savona per lavorare come vigilatrice nelle colonie, conosce nei primi anni Quaranta un giovane palermitano ex tenente dell'esercito, che sposa dopo un anno. Tornano in Sicilia per il lavoro di lui, poi si stabiliscono definitivamente a Roma. Il testo si conclude con una selezione di lettere allegate.
Estremi cronologici
1933 -2002
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/05

Un secolo di vita

Anita Confalonieri

Quasi centenaria, l'autrice detta al nipote le tappe della sua vita attraverso tutto il Novecento. Proveniente da una nobile famiglia, subisce tracolli finanziari e lutti famigliari fino al dolore più terribile: la morte di due figli.
Estremi cronologici
1905 -2004
Tempo della scrittura
2003 -2004
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/05

[...] Carissimo Augusto Mio!

Augusto Albertini , Egle

In nove lettere, l'intensa quanto breve e sfortunata storia d'amore, tra un medico marchigiano ed una giovane nobildonna romagnola: la diversa condizione sociale, lo sparlare paesano, qualche incertezza di lui nel decidersi al matrimonio, concludono un rapporto che l'uomo non dimenticherà, dando il nome dell'amata alla sua prima figlia.
Estremi cronologici
1882
Tempo della scrittura
1882
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 62
Collocazione
E/06

I fili del destino

Anna Di Montegnacco

Un lungo viaggio nella storia famigliare di una donna friulana, trasferitasi a Roma nel 1940: orfana di padre, smette di studiare per iniziare a lavorare, senza però interrompere gli interessi per la lettura, l'arte, la politica. Sposatasi con un architetto dopo anni di convivenza, stringe rapporti di amicizia con liberi professionisti, artisti e scrittori. Il trasferimento a Ravenna poi a Livorno, la perdita di famigliari e amici, e le delusioni dell'impegno politico, non hanno spento in lei l'amore per la vita.
Estremi cronologici
1935 -2000
Tempo della scrittura
1996 -2006
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 153
Collocazione
MP/07

I giorni dell'esilio

Sistina Fatta

L'autrice ricorda il periodo del fascismo a Palermo: allo zio, barone Giovanni Fatta, viene inflitto il domicilio coatto e il confino per "esterofilia". Trasferita con lui e la moglie americana a Firenze, vive nel capoluogo toscano, dove lo zio muore nel 1944.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MG/T2

Nel cammino della vita

Giovanni Treccani Degli Alfieri

La società italiana letta e raccontata da uno dei suoi figli più illustri: Giovanni Treccani, fondatore dell'omonimo Istituto, ripercorre oltre ottanta anni di storia del nostro paese, attraverso gli eventi più significativi della propria vita. Gli inizi come disegnatore tessile, il mondo dell'imprenditoria e dell'innovazione tecnologia, uniti alla grande passione per la cultura e l'arte, segnano un uomo e la sua epoca.
Estremi cronologici
1877 -1960
Tempo della scrittura
1960
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 549
Collocazione
MP/Adn2