Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 38

Un uomo promesso

Eugenio Bargilli

Dopo la morte del figlio ventitreenne per avvelenamento da ossido di carbonio, un padre ripercorre le tappe principali della breve vita del figlio trovando nella scrittura il modo per onorarne la memoria e per esorcizzare il dolore.
Estremi cronologici
1961 -1984
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/89

Un mese in Giappone

Alice Cappagli

In turneè con la compagnia teatrale della Scala, una violoncellista descrive giorno per giorno l'incontro con la gente e con la cultura del paese del Sol Levante, restandone profondamente stupita e affascinata.
Estremi cronologici
1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 51
Collocazione
DV/89

Un gran mondo di donne

Germana Carbognani

Il ritorno al paese d'origine come occasione per far rivivere i ricordi e la gente della Carnia e per raccontare la presa di coscienza di una donna, emigrata in Svizzera, attraverso le "rocciose donne" della sua terra.
Estremi cronologici
1950 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/89

AutoBRIOgrafia di una donna comune

Matilde Cozzolino

Una casalinga napoletana trapiantata in Sardegna si racconta in modo brioso e allegro descrivendo con ironia l'indole partenopea dei suoi famigliari, la fallimentare esperienza scolastica, il positivo approccio con il mondo del lavoro, fino all'improvviso e affrettato fidanzamento con un ragazzo sardo.
Estremi cronologici
1952 -1971
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 97
Collocazione
MP/89

Due anni in America - Vita esaltante ma sofferta di un giramondo fiorentino su quattro ruote

Cino Ghigi

Il viaggio "on the road" di un esploratore fiorentino che da solo, alla guida di un attrezzatissimo furgoncino Volkswagen , attraversa le due Americhe raggiungendo sia la Terra del Fuoco che l'Alaska.
Estremi cronologici
1969 -1971
Tempo della scrittura
1969 -1971
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 432
Collocazione
MP/89

La culla di ferro

Adele Fasulo

Un'insegnante rievoca il periodo della fanciullezza trascorso in Sicilia: l'allegria dei giochi infantili, ma anche la paura del terremoto e il dolore causato dalla prematura scomparsa della sorella. La culla di ferro, servita per tutti i figli, è simbolo premonitore, così "nera e tragica", di un futuro triste e doloroso.
Estremi cronologici
1902 -1913
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 29
Collocazione
MP/90

Diario 1962-65

Maria Concetta Muscolino

Rivelando un'autentica passione per Anna Frank, tanto da scrivere al padre di lei, una giovane adolescente, scopre l'incapacità di comunicare in famiglia, così si inventa un "terzo genitore: un diario" al quale affidare confidenze e speranze.
Estremi cronologici
1962 -1965
Tempo della scrittura
1962 -1965
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 116
Collocazione
DP/86

Diario dal terremoto: Gemona 6 Maggio 1976

Tiziana Rizzi

Un forte boato poi il nulla. Una testimonianza del terremoto friulano del '76 scritta da una giovane donna che, con coraggio, affronta i lutti, la miseria, la paura, la vita nelle tendopoli e, infine, la ricostruzione.
Estremi cronologici
1976 -1996
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/99

Il racconto della mia vita

Vittorio Romani

Dopo l'infanzia, trascorsa tra guerra e fascismo, piena di problemi, ma anche ricca di affetti,l'Autore descrive la sua giovinezza, il suo matrimonio, il suo trasferimento a Firenze dove sono nati i due figli e dove ha lavorato all'ATAF. Si è occupato a lungo di problemi sindacali. Ora è pensionato e i figli, ben sistemati, gli hanno dato nipoti.
Estremi cronologici
1935 -1996
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 210
Collocazione
MP/00

[...] Stata messa cimitero

Regina Job

L'autrice annota giorno per giorno, per due anni, i lavori dentro e fuori casa (nell'orto e nel frutteto), l'andamento familiare, la nascita del nipote Stefano. Dopo pochi giorni da questo lieto evento, il terremoto fortissimo, con distruzione totale di Gemona, i lutti, la vita sconvolta: Dallo sfollamento all'assegnazione di un prefabbricato. Le scosse continuano per tutto il 1977, lei le annota tutte, insieme alle notizie sul tempo e all'amore per il nipote che cresce.
Estremi cronologici
1976 -1977
Tempo della scrittura
1976 -1977
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 600
Collocazione
DP/Adn2