Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 5

[...] Questa è solo una confidenza

Anonima

L'autrice vive la sua infanzia con la madre e tre sorelle più grandi; conoscerà il padre già grande, di ritorno dall'Africa. Racconta cosa ha significato la Seconda Guerra Mondiale nel suo vissuto di fanciulla, le difficoltà, la paura dei tedeschi. Riporta con cura l'impegno delle sorelle nella lotta antifascista. Nel 1954 entra come operaia alla Perugina. Qui partecipa alla lotta sindacale per migliorare le condizioni femminili nel luogo di lavoro.
Tipologia testuale
Memoria personale
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
30 p.
Collocazione
MP/ADN2

Giorno dopo giorno

Paola Grandi

Ingegnere elettronico licenziata da Alenia si "ricicla", per alcuni anni, come insegnante di scuole private quali S.R.E. e CEPU. Donna di scienza, colta, appassionata di musica e di letteratura, segue attentamente ed attivamente gli eventi dei tempi, pur dovendo affrontare le problematiche della quotidianità. Un'intensa attività culturale ed una buona vita sociale, la rendono forte e profondamente amante della vita.
Estremi cronologici
1997 -2008
Tempo della scrittura
1997 -2008
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
3988 p.
Collocazione
DP/Adn2

Lettere di Toni - Trascrizione

Cocco Antonio

Il 24 maggio 1952 Antonio è ancora seduto sui banchi di scuola, terzo anno di ragioneria, a un passo dagli affetti di casa. Un'interrogazione andata male, la minaccia di una bocciatura, un gesto di ribellione punito con il rinvio a ottobre in tutte le materie. E una scelta impulsiva, enorme. Scappa in Francia in compagnia di un amico e, fermato dalla polizia perché clandestino, accetta di arruolarsi nella Legione straniera per evitare il carcere. L'addestramento feroce, le punizioni e le violenze gli fanno rimpiangere ogni giorno la scelta compiuta, ma tornare indietro è impossibile. Il padre smuove consoli, ambasciatori, autorità politiche italiane e france...
Estremi cronologici
1951 -1954
Tempo della scrittura
1952 -1954
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Originale autografo: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
644 p.
Collocazione
DP/17

Una vita perchè

Daniela Igliozzi

Un'attrice romana, alla morte del padre, entra nella casa vuota e trova una scatola con tutti i ricordi della madre: lettere, quaderni, foto, ritagli di giornale (lei frequentava i ragazzi di Via Panisperna). Tutti si riferiscono ai fratelli maschi, ma non a lei, che dopo il successo in televisione si perde in una relazione con un uomo che poi lascia dopo nove anni. Va ad abitare vicino alla casa del padre per stargli vicino. I rapporti familiari sono sempre stati lacerati e pieni di malintesi, solo con il riordino dei ricordi di famiglia si riconcilia con se stessa e con la madre. Per raccontare la sua storia sceglie un nome di fantasia.
Estremi cronologici
1943 -2002
Tempo della scrittura
2002 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
251 p.
Collocazione
MP/18

Sine radice

Chiara Melandri

Chiara ha 18 anni ma attraverso le pagine del suo diario traccia un bilancio già definitivo della sua vita. Resta solo la scrittura per lei, a cui aggrapparsi perché forse qualcosa si è rotto negli anni dell'adolescenza, forse nella storia della sua famiglia, forse con la malattia del padre. Si aprono le porte degli ospedali psichiatrici, delle comunità, delle case famiglia. Continua nel frattempo a stidare, tra un ricovero e l'altro si procura qualche lavoretto. Ma quello che conta o sente fuggire, l'affetto delle persone che la circondano. Muore nel 2013.
Estremi cronologici
1997 -2004
Tempo della scrittura
1997 -2004
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Originale autografo: 1
Consistenza
151 p.
Collocazione
DP/18