Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 1221

Proderit die ultionis (Gioverà nel giorno della vendetta)

Paolino Ferrari

"La disonestà ha creato i presupposti dell'antifascismo più feroce. Non il desiderio della libertà". Un ufficiale delle "milizie speciali" che prese parte alla marcia su Roma descrive, a partire dal 1939, le cause della decadenza e della caduta del regime fascista fino al "patatrac" del 1943. Con un'appendice degli anni Settanta.
Estremi cronologici
1939 -1977
Tempo della scrittura
1938 -1977
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
saggio
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 737
Collocazione
DG/89

Il sole e le spighe

Iva Frediani

Le persecuzioni sopportate nel Ventennio fascista dalla famiglia di un dissidente morto esule in Francia nel 1924. La figlia ottattaquattrenne rievoca quei giorni dolorosi, cui seguirono quelli più lieti dei festeggiamenti per la liberazione e la soddisfazione di votare per la repubblica nel referendum del 1946.
Estremi cronologici
1905 -1946
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 54
Collocazione
MP/89

Diario autobiografico

Alberto Gallo

Operaio di origine contadina, socialista e poi, dal 1921, comunista, racconta la sua vita da militante: il carcere come prigioniero politico, l'attività antifascista, la lotta nella resistenza e, infine, l'impegno di funzionario politico nel dopoguerra.
Estremi cronologici
1902 -1972
Tempo della scrittura
1972 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 298
Collocazione
MP/89

Diario Fascista

Elena Giardino

Il quaderno di scuola di una piccola italiana inquadrata nell'Onb: la celebrazione della patria e dell'impero, la dedizione al duce e alla monarchia, all'indomani dell'entrata in guerra dell'Italia, sono gli argomenti principali che gli insegnanti suggeriscono agli scolari.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
1940 -1941
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 44
Collocazione
DP/89

[...] Arruolamento

Giacomo Agnese

In contrasto con le idee socialiste del padre, l'autore, fascista ed estimatore del duce, partecipa come volontario nella guerra d'Etiopia. Dopo le prime vittoriose battaglie arriverà però la prigionia in India e con essa la consapevolezza dell'inconsistenza dei propri sogni di gloria.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1935 -1946
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Consistenza
pp. 133
Collocazione
DG/90

Nospais

Franco Alasia

Un paese della provincia torinese si racconta attraverso i ricordi dei suoi abitanti, tra cui, in ombra, quelli dell'Autore: a parlare, infatti, sono soprattutto i vecchi, testimoni diretti dell'inevitabile passaggio dalla civiltà contadina a quella industriale.
Estremi cronologici
1927 -1970
Tempo della scrittura
1970 -1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 379
Collocazione
MP/90

Il mio essere - Vattene te zoccola

Leterio Antonelli

Le idee socialiste del padre, che conobbe anche Mussolini prima della conversione fascista, e quelle clericali della nonna, che abbandonò il paese d'origine per sfuggire ai garibaldini, segnano indelebilmente i primi quattordici anni della vita di un calzolaio che assiste al crudele pestaggio del padre e all'infondata diffamazione della madre, da parte delle camicie nere.
Estremi cronologici
1910 -1926
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 451
Collocazione
MP/90

Un quarto di Decamerone ossia 25 piacevoli racconti in dialetto veneto

Germano Bevilacqua

Venticinque episodi boccacceschi raccontati in dialetto veneto attraverso cui l'Autore, trapiantato a Milano, fa rivivere la propria infanzia: dal giorno in cui divenne "soldà de Cristo", a quello in cui fece ritorno a casa dopo essere stato un soldato per l'Italia di Mussolini.
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 51
Collocazione
MP/90

Un cardellino in amore

Niccolò Chiarini

Prosegue il racconto dell'educazione sentimentale di un adolescente fiorentino emigrato in Sicilia per seguire il padre esule politico: dopo la morte di quest'ultimo l'Autore si scontra con la madre colpevole di aver accettato la corte di un altro uomo. A cinquant'anni di distanza riconoscerà di aver sbagliato.
Estremi cronologici
1927 -1929
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 232
Collocazione
MP/90

I ricordi di un contadino

Guglielmo Francini

Le memorie di un pensionato che ha molto vissuto: da pastorello a mezzadro, da militare a elettricista, una vita segnata prima dall'amore per la campagna e per i lavori agricoli e poi dal rimpianto di averli abbandonati per trasferirsi in città.
Estremi cronologici
1914 -1951
Tempo della scrittura
1983 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 1960
Collocazione
MP/90