Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 7

Vita e verità sul proletariato del mezzogiorno.

Michele Stefanile

L'autore ha intrecciato le proprie memorie con le vicende collettive accadute nel proprio paese: Oppido Lucano. Analizza vari aspetti della società, in particolare quello del lavoro nel Mezzogiorno.
Estremi cronologici
1900 -1952
Tipologia testuale
Memoria personale
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
167 p.
Collocazione
MP/ADN2

Il mio diario di guerra

Francesco De Peppo

Un giovane napoletano, classe 1899, è militare durante la Grande Guerra e sopravvive sia ai combattimenti sia alla spagnola, che lo colpisce poco prima della fine del conflitto.
Estremi cronologici
1918 -1918
Tempo della scrittura
1918
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Consistenza
33 p.
Collocazione
DG/Adn2

Quasi una vita

Loredana Paoletti

Una donna racconta i primi vent'anni della sua vita, segnati dalle difficoltà della Seconda guerra mondiale e dall'impegno, nel dopoguerra, nell'organizzazione giovanile del PCI.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1939
Fine: 1951
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
24 p.
Collocazione
MP/T2

Diario della vita di Giovanna Gallino, in Chiarandini. Nata a S. Daniele del Friuli Udine. 1894 21 Acosto. Italia

Giovanna Gallino

Una donna, giovane sposa di un militare impegnato sul fronte della Grande Guerra e madre di due figli, è costretta ad abbandonare la propria casa nei giorni della ritirata seguita alla battaglia di Caporetto. Profuga, trascorre oltre un anno in Calabria, in condizioni ambientali e sociali molto dure. Il ritorno a casa le riserva ulteriori amarezze e la sua situazione familiare si fa sempre più difficile.
Estremi cronologici
1894 -1959
Tempo della scrittura
1955 -1959
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
42 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Il nostro "lessico familiare"

Vilma De Donà

Una donna racconta alcuni episodi dei primi anni della propria vita. Bambina negli anni della Grande Guerra - col padre prima emigrato, poi militarizzato e infine sopravvissuto alla febbre spagnola - nonostante le numerose difficoltà affrontate riesce a conseguire il diploma magistrale e ha un ricordo positivo della sua infanzia.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1913-1914
Fine presunta: 1929-1930
Tempo della scrittura
1978 -1979
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
18 p.
Collocazione
MP/19

Appunti della mia vita

Salvatore Prizzi

Un siciliano nato nel 1910 ripercorre tutta la propria vita. Ventenne, fa il suo ingresso in polizia e presta servizio fino al pensionamento, con incarichi differenti nel corso della sua carriera. Nel suo racconto, che unisce alla dimensione personale quella storica, trovano spazio elementi di vita sia lavorativa sia familiare e abbraccia quasi settant'anni.
Estremi cronologici
1910 -1978
Tempo della scrittura
1980 -1981
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
80 p.
Collocazione
MP/19

Fontanazza

Vincenzo Rabito

L'epopea picaresca di un siciliano semianalfabeta, classe 1899, raccontata in mille fittissime pagine, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Così la guerra sul Piave è spogliata di ogni retorica - cinico e disincantato, Vincenzo pensa solo a dormire e mangiare -, poi vive la povertà del Meridione, la Libia e l'Abissinia in camicia nera, fa festa per lo sbarco degli Americani, pratica la borsa nera, favorisce il banditismo, sempre destreggiandosi fra mafiosi e carabinieri, contrabbando e legalità.
Estremi cronologici
1899 -1970
Tempo della scrittura
1969 -1975
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1027
Collocazione
MP/00