Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 18

Il diario di Franco. La mia guerra sulla Climene

Francesco Brusaferri

La storia della torpediniera Climene e del suo equipaggio incaricati durante la guerra di "rendere libere e sicure le rotte del Mediterraneo" allo scopo di facilitare i rifornimenti delle truppe italiane stanziate in Africa. L'Autore, sopravvissuto al suo affondamento, ne annota le battaglie sul Mediterraneo.
Estremi cronologici
1940 -1943
Tempo della scrittura
1940 -1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 52
Collocazione
DG/89

[...] Eravamo partiti da Lima

Chiara Calda

In fuga dall'Italia per paura della guerra imminente, una famiglia s'imbarca sull'ultima nave in partenza per il Perù. Improvvisamente scoppia un incendio e la nave sta per affondare: la madre rievoca i momenti concitati del salvataggio.
Estremi cronologici
1940
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T

La baia di Suda

Eliodoro Iovino

Andato a fare il militare nonostante un possibile esonero, un giovane meridionale affronta tutte le peripezie - anche un naufragio - di una guerra piena di sconfitte.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 180
Collocazione
MG/91

Nonno racconta

Dumas Poli

Un giovane grossetano si arruola in marina e vive il naufragio del cacciatorpediniere Folgore. Arrestato per alto tradimento e poi rilasciato, dopo l'8 settembre, entra nei servizi segreti e svolge missioni come paracadutista e radiotelegrafista. Condannato a morte dai cosacchi, riesce a fuggire con l'aiuto dei partigiani e partecipa alla liberazione del Friuli.
Estremi cronologici
1941 -1955
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 106
Collocazione
MG/93

Episodio di guerra vissuto da nonno zio Ciccio

Francesco Teti

Di stanza sul fronte greco-albanese, l'Autore viene catturato e fatto prigioniero dai tedeschi a Creta nel 1943; imbarcato sul piroscafo Sinfra, subisce un bombardamento da parte inglese. Attraverso i Balcani, giunge in Germania ai primi del 1944.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/91

L'affondamento del Sinfra

Tullio Toscano

Importante testimonianza su uno dei tre terribili naufragi nell'Egeo, dove morirono migliaia di soldati italiani, dopo l'8 settembre 1943.
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 17
Collocazione
MG/91

Un episodio di guerra

Fernando Malagigi

La guerra combattuta in mare aperto, dentro un cacciatorpediniere che lascia dietro di sé morte e distruzione, ma soprattutto un senso doloroso di impotenza nei confronti di quei corpi che "assiderati galleggiano, ma potevano essere salvati".
Estremi cronologici
1943
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MG/87

Battaglia Capo Matapan

Giovanni Beleffi

La testimonianza di un sopravvissuto della battaglia di Capo Matapan: l'affondamento dell'incrociatore Zara e le lunghe ore in mare in attesa dei soccorsi.
Estremi cronologici
1941
Tempo della scrittura
1942
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 4
Fotografie
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MG/92

Ciao, Maria!

Albino Stergari

Un fratello scrive alla sorella che si trova a Roma per l'insegnamento. Sono lettere allegre, che rivelano una profonda confidenza; lui è prima a Fiume e poi, come capitano di lungo corso, gira il Mediterraneo e oltre, fino al naufragio in cui troverà la morte, a ventisei anni.
Estremi cronologici
1939 -1949
Tempo della scrittura
1939 -1990
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 88
Collocazione
E/95

Marò 63312

Elio Cesari

E' tipico dei naufraghi riuscire a raccontare con efficacia l'evento del naufragio, in questo caso avvenuto dopo il siluramento di un incrociatore. Per il resto, la memoria autobiografica si sviluppa attraverso episodi bellici, tempeste in mare e altre avventure, che giustificano tutto l'orrore dell'autore per la guerra.
Estremi cronologici
1939 -1941
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 62
Collocazione
MG/97