Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 88

La vita di Rino Battisti

Rino Battisti

Un sindacalista ricorda la sua attività iniziata presso le imprese edili della provincia di Trento, quando non c'erano leggi a tutela della sicurezza sul luogo di lavoro, nè erano stipulati adeguati contratti operai, tanto che la presenza sindacale e l'azione polititica erano spesso legate alla clandestinità.
Estremi cronologici
1945 -1958
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/Adn2

Appunti su una lunga vita

Gabriella Zocca

Una pensionata redige una breve autobiografia in cui ricorda l'impegno nel sindacato autolinee, la militanza nel partito comunista e le manifestazioni in Piazza Maggiore a Bologna. L'adesione al movimento femminile l'ha vista protagonista per l'affermazione della legge sulla parità dei diritti, sul divorzio e sulla contraccezione.
Estremi cronologici
1926 -2001
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 7
Collocazione
MP/T2

Il ponte ideale

Fausto Garonzi

Testimonianza del dipendente di un'azienda elettrica che cerca, con alcuni colleghi, di ottenere un adeguato contratto di lavoro, che li tuteli in caso di infortunio e li gratifichi economicamente.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T2

Come arrivai a Miano

Ettore Combattente

A Miano, un quartiere della periferia di Napoli, l'autore diventa nel 1953 il più giovane segretario di sezione del partito comunista: svolge la sua attività in favore dei diritti dei lavoratori, spesso licenziati per la loro vicinanza al sindacato, e perchè il quartiere abbia migliori condizioni igienico-sanitarie.
Estremi cronologici
1952 -1957
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 21
Collocazione
MP/Adn2

[...] Era il settembre 1932

Bruno Bartoli

La carriera politico-sindacale di un mezzadro: dopo anni di sacrifici e privazioni, milita nel Partito comunista, diventando consigliere provinciale, ed entra nella segreteria fiorentina della Cgil. Gli incarichi di rilievo che poi riveste nella Lega Federbraccianti, gli consentono di battersi per i diritti dei lavoratori agricoli.
Estremi cronologici
1932 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MP/Adn2

Una fabbrica, un territorio, una storia di vita

Silvano Consolini

Un ex operaio delle industrie meccaniche Reggiane racconta in un'intervista la storia della sua fabbrica lungo tutto il Novecento, concentrandosi principalmente sulla tensione morale e politica che ha segnato il secondo dopoguerra: gli scioperi, l'occupazione operaia e le trattative per bloccare i licenziamenti, hanno inciso nella sua formazione di sindacalista.
Estremi cronologici
1925 -1994
Tipologia testuale
intervista
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 49
Collocazione
A/Adn2

Gianna, una vita di lotta

Giovanna Morelli

L'impegno politico e sindacale di una pensionata milanese: ben presto affianca alla lotta per i diritti delle donne, l'impegno nella Resistenza e nel partito comunista. Dopo gli anni di vita clandestina, diventa membro attivo dell'Unione donne italiane.
Estremi cronologici
1911 -1989
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 39
Collocazione
MP/Adn2

Un pulcino nella stoppa

Mirna Cappellini

Una vita di impegno sindacale nell'autobiografia di una pensionata: impiegata nel sindacato ferrovieri, ben presto diventa dirigente dell'Udi, Unione donne italiane, partecipando attivamente ai dibattiti e alle manifestazioni per l'emancipazione femminile.
Estremi cronologici
1933 -2002
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MP/Adn2

[...] Carmelo Tripoli nasce

Carmelo Tripoli

Una vita dedicata all'impegno politico e sindacale, nella memoria di un pensionato siciliano: dagli anni Sessanta in poi, come segretario del sindacato Federbraccianti, promuove scioperi e manifestazioni per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori agricoli e della manodopera femminile.
Estremi cronologici
1933 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/Adn2

Bagnoli: la fabbrica

Antonio Otranto

Memoria di un ex impiegato dell'Italsider di Bagnoli: dagli anni Sessanta sino a metà degli anni Ottanta, quando fu chiuso lo stabilimento partenopeo, l'impegno di un uomo, delegato del Consiglio di fabbrica, poi dirigente sindacale della Fiom, nella tutela dei diritti dei lavoratori.
Estremi cronologici
1960 -1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/Adn2