Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 88

Officine di Casaralta. Una fine annunciata

Antonio Casillo

Nel diario di un pensionato napoletano, da quasi quarant'anni residente a Bologna, il resoconto di due anni segnati da manifestazioni, scioperi, incontri con sindacalisti e politici, nel tentativo di non far chiudere la sede bolognese delle officine Casaralta. Uno sforzo collettivo fatto di speranze e disillusioni, cui ha messo fine l'impossibilità di trovare un accordo tra lavoratori, sindacati e proprietari.
Estremi cronologici
1996 -1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 90
Collocazione
DP/Adn2

Autobiografia

Lauro Limoni

L'autobiografia di un pensionato emiliano che, da piccolo imprenditore nel settore calzaturificio, diventa segretario provinciale dell'Associazione artigiana di Carpi. Sullo sfondo delle vicende politiche italiane, il costante impegno sindacale e lavorativo nel CNA, i sacrifici per dare sicurezza economica alla famiglia e un futuro sicuro al figlio.
Estremi cronologici
1930 -2005
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 85
Collocazione
MP/Adn2

[...] Sono Giulio Garbelli

Giulio Garbelli

Nato in una numerosa famiglia di operai agricoli mungitori della Bassa milanese, trascorre l'adolescenza e la giovinezza cambiando spesso cascina: a vent'anni lascia il suo ambiente di lavoro, malsano ma famigliare, perchè chiamato alle armi. Ottenuta una licenza per la malattia della madre, decide di non tornare al fronte e unirsi ai partigiani della Formazione "Corvi rossi". Nel dopoguerra continua l'impegno per migliorare le condizioni dei lavoratori agricoli, come funzionario politico-sociale.
Estremi cronologici
1923 -1979
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T2

Una vita fra i bancari della CGIL

Giuseppe Farenga

Il racconto dei momenti più significativi del proprio impegno politico-sindacale: pochi anni dopo l'assunzione, un bancario diventa prima segretario della sezione aziendale sindacale, poi segretario generale della Fisac Lazio. Sullo sfondo di scioperi e mobilitazioni operaie, anche le lotte per concertazioni e relazioni sindacali.
Estremi cronologici
1970 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/Adn2

I tratti della mia vita

Serafino Soldani

Un pensionato senese ricorda i primi impegni nel sindacato Federterra: liberato mentre è in un campo di prigionia in Germania, torna a casa e poco dopo è nominato segretario della Camera del lavoro. Comincia così una carriera che lo porterà alla carica di sindaco, pur mantenendo il lavoro nelle Ferrovie statali.
Estremi cronologici
1939 -2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/Adn2

Le età della vita

Mimmo Tardio

L'ingresso nel mondo sindacale, raccontato da un dirigente pugliese, per anni responsabile del comparto scuola: docente alle scuole superiori, affianca all'insegnamento l'attività in confederazione. Poi inizia il distacco dall'impegno attivo, che però non viene meno quando arrivano a Brindisi le prime ondate migratorie dall'Albania.
Estremi cronologici
1961 -2006
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 41
Collocazione
MP/Adn2

Erano anni difficili

Mario Pignataro

Nato in un paese del casertano, prospero per l'industria della seta, assiste al suo declino economico causato dalla crisi economica del 1929 e dal successivo conflitto. Un pensionato campano ripercorre così il suo impegno nel partito e nel sindacato Cgil, soprattutto nel dopoguerra, quando la ricostruzione impone un adeguamento dei contratti di lavoro, anche a favore delle categorie più deboli, come braccianti ed operai.
Estremi cronologici
1929 -1957
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MP/Adn2

Sulle orme dei ricordi

Luigi Novara

Autobiografia di un operaio piemontese, costretto a lasciare la scuola per lavorare presso i parenti. Chiamato alle armi nel 1939, diventa sergente, e partecipa a numerose azioni tra la Sardegna, la Corsica, la Sicilia e la Puglia. Dopo l'armistizio entra a far parte dell'esercito del Regno del Sud. Al suo ritorno riprende la vita tra lavoro in fabbrica, come sindacalista, e famiglia.
Estremi cronologici
1919 -1996
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp.210
Collocazione
MP/Adn2

Dipanando un lungo filo

Gabriella Zocca

L'intensa vita di una pensionata bolognese che, dopo l'esperienza partigiana come staffetta, aderisce al partito comunista ed entra, successivamente, nel Sindacato Trasporti: eletta nel Direttivo nazionale, concentra poi il suo impegno per la difesa dei diritti delle donne in materia di pianificazione familiare, contraccezione e divorzio.
Estremi cronologici
1931 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 40
Collocazione
MP/Adn2

Diario di un'occupazione

Cecilia Tratzi

I tredici giorni di sciopero delle operaie della ditta tessile AR.CO.CO, nel diario di una di loro: dopo mesi di mancato pagamento degli stipendi, le ottatadue dipendenti occupano la fabbrica e lottano per il riconoscimento dei loro diritti, resistendo anche grazie alla presenza del sindacato e alla solidarietà popolare. Il rientro e il pagamento di parte del dovuto, non riporta serenità: dopo una nuova astensione dal lavoro subentra il fallimento e la chiusura dell'attività.
Estremi cronologici
1968 -1969
Tempo della scrittura
1968
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 43
Collocazione
DP/Adn2