Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 88

Biografia di un metalmeccanico meridionale

Giovanni Mandato

L'improvvisa morte del padre, operaio metalmeccanico, segna l'adolescenza e la giovinezza di un ragazzo campano: costretto a faticosi turni in fabbrica, per aiutare la madre nella gestione della famiglia, partecipa alle lotte sindacali per il miglioramento delle condizioni di lavoro. La crisi dell'azienda, il precariato e la necessità di nuove committenze, costringono i vertici dell'azienda a radicali quanto positivi cambiamenti.
Estremi cronologici
1959 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 42
Collocazione
MP/Adn2

Odio gli indifferenti

Paolino Orlandini

L'impegno politico-sindacale di un pensionato che, dopo la militanza partigiana, diventa dipendente statale presso il provveditorato delle opere pubbliche. Memore delle lotte per la liberazione, dedica le proprie energie alla corretta gestione del denaro pubblico, investito per la ristrutturazione di alcuni nosocomi marchigiani.
Estremi cronologici
1945 -1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
MP/Adn2

[...] Mi sento animata

Vincenza Castria

Orfana di padre e con la madre affetta da crisi nervose, una giovane donna affronta con serenità i tanti sacrifici, necessari per crearsi una famiglia accanto all'uomo che ama. La sua schiettezza e lucidità di giudizio, le hanno permesso di intervenire in programmi televisivi dedicati all'attualità.
Estremi cronologici
1935 -2008
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 174
Collocazione
MP/Adn2

Nipoti miei immaginari

Gioietta Torricini

L'autrice è una ragazza fiorentina che grazie a capacità e determinazione riesce a terminare gli studi e a raggiungere un'affermazione nel campo del lavoro. Le pagine della sua autobiografia raccontano una vita molto intensa, piena di eventi e impegni, emozioni con risvolti anche dolorosi come quello della crisi coniugale che le provoca sofferenza e la spinge ad entrare in un doloroso percorso di analisi. Ampio spazio è dedicato alla vita del figlio e al ricordo di tutti gli eventi storici e politici, di tutti i fenomeni sociali e culturali dei vari decenni che attraversa.
Estremi cronologici
1937 -2014
Tempo della scrittura
2010 -2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
846 p.
Collocazione
MP/17

Tracce femminili di lavoro e di vita

Leda Cossu

Una donna di origini sarde si trasferisce in Veneto da bambina. Lavora come operaia negli anni del boom economico e racconta le lotte e i cambiamenti nel mondo del lavoro e il proprio impegno politico e sociale dentro e fuori dalla fabbrica.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1949-1954
Fine presunta: 1984-1990
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
57 p.
Collocazione
MP/Adn2

[...] Ogni città ha il suo ambiente formativo

Ivano Perini

Un operaio del veneziano, impegnato fin da giovane in politica tra le fila del PCI e nel sindacato, racconta i cambiamenti nel mondo del lavoro attraverso i decenni di lotte operaie che caratterizzano il secondo Novecento.
Estremi cronologici
Inzio: 1935
Fine presunta: 2010-2012
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2010-2012
Fine presunta: 2010-2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
42 p.
Collocazione
MP/Adn2

L'espresso di mezzanotte

Andrea Luschi

Un macchinista ferroviario toscano, in servizio dalla fine degli anni Settanta al 2012, racconta episodi legati al proprio lavoro e rievoca personaggi e avvenimenti del passato, espressioni di un mondo ormai scomparso ma mai dimenticato.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1940
Fine presunta: 1970-2012
Tempo della scrittura
1978 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Racconto
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
80 p.
Collocazione
MP/Adn2

Intervista con Angela

Angela Arzedi , Bruna Caboni

Una donna di origini sarde si trasferisce in giovane età a Milano, dove lavora come puericultrice e vive la stagione degli scioperi per i diritti dei lavoratori. Rientrata in Sardegna dopo quindici anni insieme al marito e ai figli, continua con alterne vicende l'impegno nel sindacato, che prosegue anche dopo il suo pensionamento.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1950-1959
Fine: 2010
Tempo della scrittura
2010 -2010
Tipologia testuale
intervista
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
36 p.
Collocazione
A/Adn2

C'era una volta Fiume. Storia di una città e di una famiglia

Harry Bursich

Un uomo nato a Fiume nell'immediato dopoguerra lascia la propria città natale insieme alla famiglia all'età di quattro anni. In una memoria che mescola storia personale, familiare e generale, l'esperienza dell'esilio e la nuova vita in Italia chiudono un racconto iniziato dalle vecchie generazioni.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1910-1915
Fine presunta: 1950-1959
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Storia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
207 p.
Collocazione
MP/Adn2

L'ombra lunga del campanile

Ave Govi

Una donna, nata in Emilia alla vigilia della Seconda guerra mondiale in una famiglia contadina, racconta la propria storia e la vita di paese, gli usi e i costumi e i mutamenti sociali, religiosi e politici del suo tempo. Moglie e madre, lavora fin da ragazzina e svolge diversi mestieri, dalla collaboratrice domestica all'addetta mensa in una fabbrica. Una volta in pensione, si dedica al volontariato.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1943-1945
Fine: 2012
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
87 p.
Collocazione
MP/Adn2