Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

Casa di riposo?

Sil

Un'insegnante in pensione della provincia di Milano decide di entrare in una casa di riposo per essere assistita meglio in seguito a problemi di salute. Tiene un diario delle giornate e delle attività svolte nella struttura che la ospita. Sente comunque la mancanza dei figli, è preoccupata per il marito che è a casa assistito da una badante, scrive e partecipa a iniziative di volontariato. Alla fine decide di tornare in famiglia per assistere il marito.
Estremi cronologici
2012 -2014
Tempo della scrittura
2012 -2014
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
110 p.
Collocazione
MP/15

Oro e cenere

Giovanni Sanvitale

Un bancario in pensione ripercorre la sua vita in "lampi" di memoria e pensieri. Racconta l'infanzia con il fratello disabile e i cugini fino al trasferimento della famiglia a Milano. Adolescente, l'incontro con un ragazzo, l'attrazione, le confidenze con il parroco e con un medico, le sue inquietudini e fragilità. L'ultima parte è dedicata ai viaggi.
Estremi cronologici
1950 -2013
Tempo della scrittura
2003 -2013
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
106 p.
Collocazione
MP/15

Vi racconto la mia storia

Carla Zapparoli

L'autrice è nata nel 1952. Nel suo primo anno di vita è colpita da poliomelite e da allora cominciano i ricoveri nei vari ospedali, tra cui Malcesine, dove subisce due interventi nel periodo dell'adolescenza. A diciannove anni entra a lavorare come impiegata a Malpensa. Conduce una vita normale, si iscrive a una scuola serale, compra un'automobile e conosce il suo primo amore, che dura quindici anni. Poi ritrova un amico d'ospedale, vedovo con un figlio piccolo, lascia il lavoro e lo sposa, sentendosi madre del piccolo. Rimane vedova presto, nello stesso periodo muore anche la madre e trascorre un periodo non facile. Nel 2003 dopo una grave frattura alla gam...
Estremi cronologici
1952 -2010
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
94 p.
Collocazione
MP/15

Nel segno della madre

Giovanni Sanvitale

Dopo la morte della madre, un uomo racconta e analizza il suo rapporto con lei, la sua vita e i diversi aspetti, anche problematici, delle dinamiche familiari e personali vissute dall'infanzia all'epoca della scrittura.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1940-1949
Fine: 2015
Tempo della scrittura
2012 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
191 p.
Collocazione
MP/16

Accadde domani: storia di una morte vissuta

Edy Zeminiani

Un uomo racconta la propria vita dopo essere rimasto vittima di un grave incidente stradale.
Estremi cronologici
1987 -2014
Tempo della scrittura
1998 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
125 p.
Collocazione
MP/16

Come pulviscolo al sole

Alessandra Melideo

L'autrice inizia a lavorare giovanissima come educatrice in Istituti per persone disabili. Parla delle proprie esperienze, delle diverse modalità di approccio con i pazienti, dei successi e delle delusioni.
Estremi cronologici
1986 -2016
Tempo della scrittura
2016
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
53 p.
Collocazione
MP/17

Cecità: istruzioni per l'uso

Jessa Rossi

L'autrice è affetta da maculopatia e nel giro di breve tempo diventa cieca. Scrive le sue memorie al computer per raccontare il progressivo adattamento a questa condizione. Racconta come affronta la perdita della vista mantenendo la propria autonomia e cercando di aiutare gli altri attraverso un'Associazione che distribuisce libri vocali e diffonde iniziative di supporto per chi soffre della stessa malattia.
Estremi cronologici
2000 -2007
Tempo della scrittura
2000 -2007
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
79 p.
Collocazione
MP/17

Non mi arrendo. La vita di una 65enne

Livia Scagliarini

Una donna, nata e vissuta nel bolognese, racconta i suoi sessantacinque anni di vita. Giovane lavoratrice, si sposa e diventa madre di due figli; deve affrontare prima la disabilità di uno e poi la prematura scomparsa dell'altro, ma riesce sempre a trovare la forza di andare avanti. Impegnata tra le fila sindacali, una volta in pensione si dedica al volontariato.
Estremi cronologici
1947 -2012
Tempo della scrittura
2012 -2012
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
34 p.
Collocazione
MP/Adn2

Quadri di vita

Teresa Sofia Pompucci

Un'insegnante in pensione, maestra d'arte e pittrice, racconta attraverso la presentazione di alcune sue opere momenti importanti della propria vita. Immagini fotografiche e pagine di diari completano il quadro dei suoi ricordi, nei quali occupano un posto speciale i due figli, persi prematuramente.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1955-1956
Fine: 2016
Tempo della scrittura
1993 -2016
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
92 p.
Collocazione
MP/Adn2