Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 122

L'albero di Giulia

Augusto Campari

Un ragazzo di provincia giunge nella grande città dopo le elementari. Si impegna nel lavoro e contemporaneamente si dedica ad importanti letture. La cocciutaggine, i sacrifici e l'esempio del padre, un bracciante analfabeta, gli permettono di imboccare la strada che renderà possibile la sua realizzazione umana e professionale.
Estremi cronologici
1922 -1951
Tempo della scrittura
1986 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 135
Collocazione
MP/00

Volantini

Antonio Petrocelli

Attraverso la lettura dei volantini distribuiti dal 1967 al 1969 dal movimento studentesco, l'autore ricostruisce gli anni della sua giovinezza, quando dal meridione italiano si trasferisce a Firenze per studiare.
Estremi cronologici
1967 -1969
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 136
Collocazione
MP/00

Una vita in tuta blu

Franco Pogioli

La vita di un cantiere navale in Liguria e il lavoro dell'autore si intrecciano con la sua attività sindacale. Dagli anni dell'immediato dopoguerra, fino all'epoca delle Brigate Rosse, scrive di lavoro, scioperi e vertenze sindacali dei metalmeccanici.
Estremi cronologici
1947 -1987
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 82
Collocazione
MP/00

Niente di personale

Giorgio Rossi

Giornalista dal 1947, lavora per le più importanti testate italiane. Frequenta intellettuali e politici rilevandone grandi passioni, meschinità, opportunismi e lotte per il potere. Sogni e slanci giovanili, delusioni e amarezze sono raccontate in una memoria che è anche la storia del comunismo e della politica italiana dal dopoguerra in poi.
Estremi cronologici
1946 -1990
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 8
Consistenza
pp. 173
Collocazione
MP/00

Fontanazza

Vincenzo Rabito

L'epopea picaresca di un siciliano semianalfabeta, classe 1899, raccontata in mille fittissime pagine, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Così la guerra sul Piave è spogliata di ogni retorica - cinico e disincantato, Vincenzo pensa solo a dormire e mangiare -, poi vive la povertà del Meridione, la Libia e l'Abissinia in camicia nera, fa festa per lo sbarco degli Americani, pratica la borsa nera, favorisce il banditismo, sempre destreggiandosi fra mafiosi e carabinieri, contrabbando e legalità.
Estremi cronologici
1899 -1970
Tempo della scrittura
1969 -1975
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1027
Collocazione
MP/00

Gli anni settanta

Rossella Carbotta

Memoria di una preside, che ricorda alcuni episodi della sua carriera d'insegnante di lettere: dalla fine degli anni sessanta, la scuola, in linea con la società si è trasformata, manifestando il suo disagio e la necessità di cambiamenti, sia nei rapporti interpersonali, che nei metodi di insegnamento.
Estremi cronologici
1969 -1972
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/Adn2

Il filo d'argento della memoria

Francesco Costantino

Oltre cinquant'anni di militanza politica, di organizzazione delle lotte bracciantili e operaie, di impegno nella pubblica amministrazione, nelle memorie di un comunista lucano, che racconta pochi eventi della sua vita privata ma commenta soprattutto il clima politico italiano, dal fascismo ai nostri giorni, con i DS al governo.
Estremi cronologici
1923 -1999
Tempo della scrittura
1998 -1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 264
Collocazione
MP/Adn2

Appunti dalla memoria

Muzio Cesari

La memoria, corredata da documentazione allegata, si riferisce alla sua vita di antifascista, di mezzadro, ma soprattutto di sindacalista in difesa dei mezzadri, di sindaco in difesa dei deboli.
Estremi cronologici
1923 -1999
Tempo della scrittura
1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
zibaldone - riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 5
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MP/Adn2

[...] Mi chiamo Nino Faggioli

Nino Faggioli

Proveniente da povera famiglia di braccianti agricoli, riscatta la sua fatica con l'orgoglio di occuparsi del sindacato e del miglioramento delle condizioni di vita sue e degli altri braccianti, nel difficile clima politico degli anni Cinquanta e Sessanta. Finirà la sua carriera come amministratore locale prima, e nel Sindacato Pensionati poi.
Estremi cronologici
1929 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T2

Una vita trascorsa in conceria

Ivo Vivaldi

L'impegno sindacale di un pennsionato, per oltre quarant'anni operaio in una conceria: membro del Consiglio di fabbrica e iscritto al Partito comunista, ha partecipato agli scioperi per migliorare i contratti dei lavoratori.
Estremi cronologici
1938 -1985
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
p. 1
Collocazione
MP/T2