Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 91

Non è mai troppo tardi per... ricordare!

Enzo Soldani

Un giovane nato all'Isola d'Elba sul finire degli anni Venti ricorda la sua infanzia e la sua giovinezza. Le difficoltà legate alla Seconda guerra mondiale e l'esperienza nel mondo del lavoro costituiscono, accanto alla vita familiare, gli argomento principali del suo racconto autobiografico.
Estremi cronologici
Inzio: 1927
Fine presunta: 1955-1960
Tempo della scrittura
2000 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
31 p.
Collocazione
MP/19

Genesi delle famiglie Mancini e Ulivieri

Giuseppina Ulivieri

Una donna toscana nata nel 1917 avvicinandosi agli ottant'anni racconta la sua vita intervistata da uno dei figli. Ripercorre la storia familiare, parla della sua infanzia e della giovinezza segnata dalle difficoltà del secondo conflitto mondiale e dalla perdita prematura di due figli. Nel dopoguerra inizia a gestire insieme al marito una bottega di alimentari e la vita riprende per lei tra lavoro e famiglia.
Estremi cronologici
Inzio: 1917
Fine presunta: 1960-1970
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
intervista
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Audiocassetta: 11
Consistenza
214 p.
Collocazione
MP/19

La ricerca della felicità

Ferdinando Vogliotti

Un uomo racconta la propria vita concentrandosi in particolare negli anni dell'infanzia e della giovinezza. Bambino, trascorre un periodo nelle colonie italiane in Eritrea, dove il padre si è trasferito per lavoro. Tornato in Italia dopo la fine della Seconda guerra mondiale, si laurea, inizia a lavorare e forma la propria famiglia. Da pensionato si dedica al turismo culturale e compie diversi viaggi.
Estremi cronologici
Inzio: 1917
Fine presunta: 1990-2017
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2000-2004
Fine presunta: 2000-2017
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
104 p.
Collocazione
MP/19

La coraggiosa e disperata Rosa

Alma Silvestri

Una donna ricorda gli anni del Fascismo e della Seconda guerra mondiale, trascorsi lontano dal marito, militare fatto prigioniero dai tedeschi, sfollata dalla propria casa ma accanto a persone coraggiose e solidali nei suoi confronti.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1938
Fine: 1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 2003-2004
Fine presunta: 2003-2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
3 p.
Collocazione
MG/T2

I giorni del tempo

Maria Luisa Crisanti

Una donna nata in provincia di Roma negli anni Venti ripercorre la sua vita a partire dall'infanzia. Primogenita di sei figli, ha un legame molto forte con la famiglia di origine, di cui racconta storia e figure. Il periodo della Seconda guerra mondiale le riserva le esperienze più dure e nonostante la giovane età riesce a essere un punto di riferimento per i propri cari, costretti ad affrontare gravi lutti nell'arco di poco tempo e a far fronte a numerose difficoltà. Studentessa universitaria a Roma, quando lascia la capitale e si sposta al Nord a causa del lavoro del padre che è un funzionario pubblico studia da infermiera e diventa crocerossina, prestando...
Estremi cronologici
Inzio: 1924
Fine presunta: 2000-2018
Tempo della scrittura
1988 -2018
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Storia familiare
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
749 p.
Collocazione
MP/19

[...] Mio carissimo Piero

Maddalena Solaroli

Negli ultimi due anni della Seconda guerra mondiale una giovane emiliana, sfollata in un paesino del ravennate, tiene un diario dedicato al fidanzato militare, incontrato per l'ultima volta nel luglio del 1943. Nelle sue pagine, il lutto per la recente morte del padre, le preoccupazioni familiari, i bombardamenti, la vita quotidiana, le vicende della liberazione, l'amore profondo per il suo uomo e la decisione, finita la guerra, di partire per il Sud Italia per ricongiungersi con lui.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
284 p.
Collocazione
DP/19

Diary of Major LC Young P42395

Leslie Young

Nel 1943 un militare inglese viene fatto prigioniero sul fronte africano e portato in Italia. Chiuso nel campo di Fontanellato (Parma), scappa dopo poco tempo e scende lungo la penisola, raggiungendo le linee alleate.
Estremi cronologici
1943 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
36 p.
Collocazione
DG/Adn2

Le mie memorie, lontane nel tempo, presenti sempre

Gina Carla De Mio

Una donna, nata sul finire degli anni Venti, ricorda quanto vissuto da lei e dalla sua famiglia nel periodo della Seconda guerra mondiale.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1930-1935
Fine: 1945
Tempo della scrittura
2019 -2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
23 p.
Collocazione
MG/T3

Alt!!! Arbait in Doicland

Renzo Bracci

Nel 1944 un giovane emiliano viene deportato dai tedeschi per lavorare in una fabbrica del Terzo Reich e resta internato fino all'aprile dell'anno successivo, quando riesce a liberarsi e inizia il lungo e difficile viaggio di ritorno verso casa.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1987-1990
Fine presunta: 1987-1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
13 p.
Collocazione
MG/T3

[...] Sono nel mio sesto giorno di prigionia

Giuseppe Micali

In seguito all'armistizio dell'8 settembre 1943, un militare viene preso dai tedeschi e internato in Austria. In un diario, egli racconta i lunghi mesi trascorsi nel campo di Krems, dove resta fino alla fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
23 p.
Collocazione
DG/T3