Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 52

68 e dopo: diario da bruciare

Efrem Satanassi

Un giovane intellettuale di sinistra vive i dubbi e le contraddizioni del Sessantotto. Un periodo trascorso in un piccolo paese di campagna, dove il tempo sembra essersi fermato e l'eco della rivoluzione sociale non è mai giunta, suscita in lui molte riflessioni che lo porteranno a una lenta maturazione politica e sociale.
Estremi cronologici
1968
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 134
Collocazione
MP/86

Routine

Guerrino Uggeri

Nella routine che presenta giorni tutti uguali gli uni agli altri,le riflessioni politiche di un uomo che crede nella rivoluzione e nel comunismo come fede necessaria a garantire ordine e rigore morale.
Estremi cronologici
1968 -1969
Tempo della scrittura
1968 -1969
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 362
Collocazione
DP/87

Variazioni sul tema

Wolfango Rossani

Dissertazioni dotte di un giornalista a riposo che, prendendo spunto da tutto ciò che lo circonda, commenta fatti e avvenimenti con una buona dose di cultura e senso critico ma anche con profondo pessimismo nei confronti della "bestia uomo", incapace di elevazione spirituale.
Estremi cronologici
1980 -1987
Tempo della scrittura
1980 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 185
Collocazione
DP/87

Aldilà del mare (ho voluto guardare)

Patrizia Papili

La scuola negli anni che hanno preceduto il Sessantotto vista con gli occhi di un'adolescente che vive un forte legame affettivo, di sincera amicizia, con la sua insegnante di filosofia.
Estremi cronologici
1965 -1971
Tempo della scrittura
1965 -1971
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 119
Collocazione
DP/88

Sublimazione ed empietà

Maurizio Pettinengo

Riflessioni, appunti, pensieri e poesie di un giovane anticonformista che vive "la vita come contraffazione" e si ribella al pensiero comune, al sentire borghese a tutto ciò che la società dà e impone come giusto, impedendo la ricerca della vera identità interiore.
Estremi cronologici
1985 -1988
Tempo della scrittura
1985 -1988
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 162
Collocazione
DP/89

Le trecce del vento

Margherita Nicotra

"Un caleidoscopio di piccoli avvenimenti": così una donna amante della filosofia definisce il suo diario dove saltuariamente vengono annotati frammenti di vita familiare e paesana che tratteggiano un preciso contesto sociale e un grande amore per la sua terra di Sicilia.
Estremi cronologici
1958 -1977
Tempo della scrittura
1958 -1977
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 83
Collocazione
DP/90

Autobiografia intellettuale

Pacifico Martini

Tredici quaderni fitti di appunti in libertà. Convivono insieme, in un vero e proprio zibaldone, le dimostrazioni di teorie fisiche vecchie e nuove e ricche dissertazioni filosofiche, principi etici e analisi storiche, commenti sugli anni di piombo e appunti sui libri letti.
Estremi cronologici
1978 -1985
Tempo della scrittura
1978 -1985
Tipologia testuale
zibaldone
Tipologia secondaria
Diario
pensieri
commenti
appunti
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 1931
Collocazione
DP/85

Voce fuori campo

Berenice Chimienti

Gli anni dell'università di una studentessa di filosofia in un diario di ambientazione notturna: una storia d'amore che deve lottare con il desiderio d'indipendenza dell'autrice, la provincia con il suo carico oppressivo, la famiglia come luogo irrespirabile e un sogno: diventare regista cinematografica.
Estremi cronologici
1987 -1996
Tempo della scrittura
1987 -1996
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 150
Collocazione
DP/96

Puzzles familiari

Rosa Salvia

La vita tormentata di una insegnante che ha visto gli abissi della depressione è raccontata in uno scritto che ha la forma del diario, ma è votato al ricordo e alla riflessione. I temi principali sono la famiglia ferita dalla morte dei genitori, i parenti e poi le storie d'amore incompiute e il bisogno di analizzare la propria psiche.
Estremi cronologici
1996 -1997
Tempo della scrittura
1996 -1997
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 45
Collocazione
DP/98

Non esiste il "per sempre". Il diario di Selene

Selene

Riflessioni a carattere filosofico sul tema della libertà e dell'amore. Sullo sfondo appare anche l'ambiente in cui vive l'autrice, la città di Palermo e soprattutto la sua università. Poi, una breve storia si concentra sull'immagine del ragazzo amato, l'artista Vien.
Estremi cronologici
1996
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/98