Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 147

[...] Avevo 16 anni e ...

Walter Ferrarini

Nei ricordi di un operaio, che ha sempre difeso la propria categoria e amato il proprio lavoro, la fatica della vita in una fabbrica ferriera e il riscatto culturale con la frequenza della scuola serale.
Estremi cronologici
1945 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T2

Piccola storia di una famiglia operaia

Sauro Giusti

Un ex operaio, impegnato nel sindacato pensionati, ricorda l'esperienza lavorativa nell'impianto siderurgico Ilva: fin da adolescente ha vissuto la stessa fatica, che avevano condiviso il padre e il nonno.
Estremi cronologici
1928 -1943
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 9
Collocazione
MP/T2

[...] Nel mese di agosto 1991

Germana Varetta

Una pensionata, durante la ristrutturazione della casa materna, ritrova il proprio diario, di quando era internata civile in Svizzera. Il diario documenta il rientro a casa, il lavoro in fabbrica e la formazione della famiglia. Il ritrovamento è un'occasione per ricominciare a scrivere di se'.
Estremi cronologici
1926 -2000
Tempo della scrittura
1944 -2000
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 188
Collocazione
DP/Adn2

Vecchia fabbrica della Sacfem. Costruzioni ferroviarie stradali e tessili

Armando Zanchi

Un metalmeccanico in pensione ricostruisce la storia della sua esperienza lavorativa alla Sacfem di Arezzo, fabbrica specializzata nelle forniture per costruzioni ferroviarie. Un'amministrazione non troppo attenta alle esigenze dei lavoratori e gli attriti che l'autore incontra nei rapporti con alcuni superiori, hanno reso gli anni di lavoro intensi e combattivi, nonchè segnati da scioperi ed occupazioni, che anticipano la chiusura per fallimento.
Estremi cronologici
1961 -1988
Tempo della scrittura
1994 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/02

Diario di un deportato in Germania

Oreste Maina

Un padre di famiglia viene preso e deportato in Germania nel settembre del 1943. Condotto a Monaco a svolgere diversi lavori, vive per venti mesi in condizioni dure, sia fisiche che morali, senza mai notizie da casa. E' spettatore e vittima dei bombardamenti su Monaco e racconta la fuga verso l'Italia nel maggio 1945.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 31
Collocazione
DG/02

I luoghi della memoria

Adele Delponte

Memoria di un'ex insegnante elementare, che ripercorre gli anni sereni dell'infanzia quando abitava nel quartiere milanese Isola. Superati gli anni cupi della guerra, partecipa all'attività politica e sindacale: diventata maestra, vive l'esperienza delle scuole di paese e dei movimenti di riforma scolastica.
Estremi cronologici
1924 -1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/Adn2

Una vita operaia

Ernesto Martini

Memoria di un ex operaio che, dopo gli anni del lavoro in fabbrica, si imbarca sul cacciatorpediniere Zeno: alle pericolose missioni segue il rientro a casa e la ripresa del lavoro, segnato da convinte battaglie sindacali per difendere i diritti dei lavoratori.
Estremi cronologici
1905 -1981
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/T2

Il ragazzo

Antonino Pistone

Testimonianza sulla difficoltà e i soprusi del lavoro in una fabbrica di rubinetterie: la scoperta del sindacato e dei diritti operai permetterà all'autore di acquistare coscienza di sè.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T2

[...] Sono una casalinga

Angela Selleri

Memoria di una casalinga bolognese, soddisfatta di aver lasciato il lavoro come operaia in una fabbrica di scarpe, per dedicarsi alla famiglia. Alla difficoltà di raggiungere lo stabilimento subentra la gioia di crescere la figlia.
Estremi cronologici
1947 -2001
Tempo della scrittura
2001
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T2

Teresa e Aldo

Teresa Botti

Memoria di una pensionata che rievoca l'incontro con il futuro marito, nell'Italia dell'immediato dopoguerra: entrambi operai, ma lui già membro del consiglio di fabbrica, scoprono di amarsi e di condividere gli impegni sindacali per promuovere nei giovani una più forte coscienza di classe.
Estremi cronologici
1930 -1972
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 18
Collocazione
MP/Adn2