Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 27

I campi di sterminio

Giuseppe Lancisi

A quarant'anni di distanza dalla scoperta dell'Olocausto, la visita di un gruppo di superstiti e di ex partigiani ai campi di sterminio di Austria e Germania. Per capire e per non dimenticare a cosa può portare la follia umana.
Estremi cronologici
1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 13
Collocazione
DV/90

Morire per dimenticare

Enrico Antongiovanni

Appunti per un'autobiografia non scritta, che arrivano sino ad oggi, quando, rimasto vedovo da tempo, l'autore cerca di "ricordare per dimenticare" i giorni della seconda guerra mondiale, la deportazione, la morte del fratello in Russia, quella prematura della moglie
Estremi cronologici
1908 -1994
Tempo della scrittura
1993 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 68
Collocazione
MP/96

Uomini in gabbia

Giovanni Casalino

Il ritrovamento di un vecchio quaderno redatto durante la prigionia in Germania è lo stimolo per una memoria di deportazione, nella quale emerge la volontà di ricordare tutti i compagni del lager e tutte le vicende vissute, dai tentativi di fuga falliti alle privazioni.
Estremi cronologici
1943 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 185
Collocazione
MG/97

La mia prigionia di guerra

Bruno Mazzucato

Catturato dai tedeschi mentre è in Jugoslavia, un soldato italiano vive l'incubo della deportazione: costretto con altre migliaia di prigionieri a centinaia di chilometri di marcia, giunge in Germania. Dopo aver accettato di essere impiegato nei lavori pesanti pur di sopravvivere ai morsi della fame, vive la gioia della liberazione ad opera degli americani e quella del rientro a casa.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 193
Collocazione
MG/00

Prigioniero dei tedeschi

Michele Flocco

Dopo la dichiarazione dell'Armistizio, un ufficiale molisano è deportato prima in Germania, poi in Polonia: sopravvissuto ai campi di Sandbostel e Beniaminowo, è costretto al lavoro coatto come saldatore e trasferito ad Amburgo, dove è liberato dagli inglesi.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MG/T2

Diario 1943-45

Mario De Rosa

Nel diario di guerra di un pensionato napoletano, il racconto di due anni di lotta per la sopravvivenza: fatto prigioniero mentre è in Montenegro, è deportato in Polonia e in Germania. I paesi in macerie, la morte di alcuni compagni e la brutalità dei lager, fanno maturare in lui una coscienza pacifista.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 45
Collocazione
DG/Adn2

Un giorno di lager uguale a 1000 giorni di naja

Amedeo Degliesposti Zoboli

Sotto forma di racconto al nipote, la memoria di un pensionato deportato in Germania: militare in servizio presso l'aereonautica, dopo l'armistizio vive il clima di disorientamento generale. Fatto prigioniero poi liberato dai sovietici, affronta una lunga marcia prima del rientro in Italia.
Estremi cronologici
1936 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 313
Collocazione
MG/Adn2

1944 Avevo sedic'anni...

Alberto Ziviani

L'improvviso passaggio verso la maturità, è segnato, nella memoria di un pensionato milanese, dall'adesione al movimento partigiano e dalla deportazione in Germania. Sfuggito alla condanna a morte perchè ancora adolescente, vive l'incubo del lavoro forzato, dell'abbruttimento fisico e morale. Poi, con due compagni, la rischiosa fuga verso il confine con l'Italia, dove torna ancora diciassettenne ma già uomo.
Estremi cronologici
1927 -1974
Tempo della scrittura
1941 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 522
Collocazione
MG/07

La memoria e la speranza

Piero Terracina

Un uomo di religione ebraica, arrestato a Roma nel 1944 e deportato ad Auschwitz-Birkenau a quindici anni insieme ai familiari, racconta gli orrori dei campi di concentramento nazisti e il proprio impegno di testimone di memoria.
Estremi cronologici
1938 -2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
27 p.
Collocazione
MG/Adn2

Assurdo, Civico Museo della Risiera di San Sabba

Francesca Raffelli

Una ragazza racconta della sua esperienza al Civico Museo della Risiera di San Sabba esponendo i suoi sentimenti e le consapevolezze che ne derivano.
Estremi cronologici
2020 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
memoria - riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3