Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 318

Profumo d'amore

Silvana Di Nauta

In seguito a un incidente stradale, una diciottenne entra in coma irreversibile: la madre Silvana e il padre, con decisione sofferta, autorizzano la donazione degli organi. Dopo due anni, la madre riceve la notizia che una giovane trapiantata ha dato alla figlia appena nata il nome della ragazza. Le date sono volutamente omesse.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 71
Collocazione
MP/Adn

La piccola Maja

Pia Bandini

Una volontaria dell'ospedale pediatrico Gaslini accoglie nella sua casa una bambina india, in attesa del ritorno della madre naturale: superata l'iniziale diffidenza dei famigliari,la piccola ospite verrà trattata con affetto, fino al ricongiungimento con i suoi veri genitori.
Estremi cronologici
1974
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MP/T

Diario di un handicappato: la mia infanzia

Ettore Bianchi

Quando nasce è una "bambola rotta" che le cure amorevoli di genitori e medici non riescono ad aggiustare. Ma non si arrende: "se le gambe non funzionavano mi sarei fatto strada con la mente e con le braccia". Così è stato.
Estremi cronologici
1924 -1940
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T

[...] Mia sempre cara Zelia

Bernardino Bottarelli Pecci

Un insegnante scrive alla fidanzata, ricoverata in ospedale per una grave forma di encefalite, conseguenza della spagnola. La malattia, che impedisce una vita comune, non distrugge il loro amore.
Estremi cronologici
1942
Tempo della scrittura
1942
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
E/T

Diario di guerra

Cecchini

Diario di guerra di un furiere, sopravvissuto al freddo inverno russo: "in questa neve non più bianca, ma rossa di sangue e nera di scoppi, resistiamo in attesa della morte".
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1942 -1943
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 8
Collocazione
DG/T

Una partita che non quadrava

Fiorenza Daniotti

L'esperienza del volontariato presso la Piccola Opera della Divina Provvidenza (don Orione) a Milano: una donna, finalmente in pensione, rifiuta il ruolo do casalinga e, per riempire il vuoto che la circonda, presta aiuto ai più bisognosi.
Estremi cronologici
1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T

[...] Giovedì 7 maggio

Liliana Fuggi

Due mesi e poco piu per scoprirsi malato e morire di laucemia. La vedova di un noto magistrato, rievoca i giorni di malattia: le corse all'ospedale, il "canto del cigno", l'agonia e la fatica di vivere senza lui.
Estremi cronologici
1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/T

Lettere da Waslala

Chiara Castellani

Volontaria in un progetto di cooperazione internazionale, una giovane medico chirurgo resta per sette anni in Nicaragua, operando anche nella zona più calda dello scontro armato tra sandinisti e "contras".
Estremi cronologici
1983 -1989
Tempo della scrittura
1983 -1989
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 260
Collocazione
E/Adn

[...] Coup de chapeau

Chiara Castellani

Una giovane dottoressa scrive della sua esperienza di volontaria in Zaire: un impegno che non si interrompe neppure quando, in seguito a un incidente stradale, subisce l'amputazione di un braccio. Si dedicherà alla formazione del personale sanitario.
Estremi cronologici
1992 -1995
Tempo della scrittura
1992 -1995
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 28
Collocazione
E/Adn

Un ricordo lontano ancora vivo nel mio cuore: due strade di Jesi, Via Colle e Via San Francesco

Cesarina Guidi

Per frequentare l'università della terza età, una pensionata ripercorre le strade che l'avevano vista, giovane sposa, recarsi all'ospedale dove si trovava il marito, colpito dalla tubercolosi, contratta durante la Campagna di Russia.
Estremi cronologici
1946 -1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 2
Collocazione
MP/T