Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 318

Sopravvivere

Aldo Severini

Un'improvvisa malattia costringe un attivista politico ad una lunga degenza ospedaliera. La camera dell'ospedale, dove compaiono una galleria di personaggi, diventa espressione del ricco panorama storico politico dell'Italia degli anni Settanta.
Estremi cronologici
1978
Tempo della scrittura
1979
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 191
Collocazione
MP/86

Diario dei giorni amari

Vittoria Timmonieri

La scoperta improvvisa di un cancro alla lingua suscita tante riflessioni in una giovane insegnante che, d'improvviso, si trova costretta all'inerzia e a vivere senza poter parlare. La voglia di guarire la porterà presto a reagire nel tentativo di superare oltre al dolore fisico quello dell'anima.
Estremi cronologici
1978 -1984
Tempo della scrittura
1984 -1984
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 46
Collocazione
DP/87

A Lorenzo

Mariangela Sarti

Una madre invia al figlio intense lettere, nel tentativo di esorcizzare la malattia che lo colpisce. Ogni sorriso del ragazzo, ogni flebile segno di ripresa, danno alla donna la speranza e il coraggio: fino al tragico epilogo.
Estremi cronologici
1984
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 56
Collocazione
E/87

Storia di Elia (nato per vivere)

Cinzia Macconi

La denuncia di una madre che vede giorno dopo giorno morire il figlio sottoposto ad esami dolorosi nel tentativo di formulare una diagnosi che nemmeno l'esame autoptico permetterà di definire. La sofferenza di un bambino e di sua madre che scrive perchè ha bisogno di capire e di essere capita.
Estremi cronologici
1985 -1986
Tempo della scrittura
1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MP/87

Il battente

Fiammetta Minucci

In terza persona, la storia di un giovane finanziere che dopo l'8 settembre decide di darsi alla macchia per difendere la causa partigiana. La sua famiglia è costretta a nasconderlo e a fingere di non conoscerlo quando, ferito, viene portato in un ospedale tedesco dove rimarrà fino alla liberazione.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1979 -1982
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconto
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
A/87

Cronaca di un risveglio dal coma

Carolina Leonetti

A causa di un incidente stradale, un giovane di diciassette anni subisce un delicato intervento neurochirurgico e conseguentemente entra in coma. Il suo lento ritorno alla vita viene assistito dalla madre che, facendo la spola da Ivrea a Torino, annota in treno le dolorose considerazioni su questa esperienza.
Estremi cronologici
1986 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 80
Collocazione
DP/87

Diario

Idelba Tolotto

Una lunga lettera scritta da un'insegnante che tenta di comprendere l'atteggiamento ostile, a volte arrongante, del figlio. Il desiderio di comunicare a questo ragazzo tutto il suo amore spinge a una scrittura quotidiana, nella speranza che ciò serva a fare del "suo ragazzo" un uomo.
Estremi cronologici
1968 -1986
Tempo della scrittura
1986 -1986
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 3
Consistenza
pp. 37
Collocazione
MP/88

[...] Tutta calma, c'è il sole

Maria Teresa Presenzini

Una pensionata ha uno sguardo molto personale con cui riflette sulle cose semplici, sulle giornate che passano scandite dall'alternarsi di stati di benessere e malattie, sui problemi economici per la pensione che non arriva - com'è difficile coprire tutte le spese! -, e sulle vicende politiche e d'attualità, dal referendum sull'aborto al disastro di Chernobyl.
Estremi cronologici
1981 -1986
Tempo della scrittura
1981 -1987
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 1510
Collocazione
DP/88

Con Giovanni

Marta Maria Pezzoli

La morte del fratello dopo una lunga malattia spinge una bibliotecaria bolognese a scrivere un diario nel tentativo di ricordare gli attimi di vita trascorsi insieme "all'unico uomo che abbia amato".
Estremi cronologici
1976 -1981
Tempo della scrittura
1976 -1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 85
Collocazione
DP/88

Il diario dei sette giorni

Maria Sarina Occhipinti

Un'impiegata milanese assiste impotente alla malattia del padre che, ricoverato in ospedale a seguito di una trombosi, non riceverà nè assistenza nè cure. Il diario è una denuncia contro la malasanità e il racconto di un grande dolore, fino alla morte.
Estremi cronologici
1985
Tempo della scrittura
1985
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
zibaldone
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 111
Collocazione
DP/88