Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 34

Ricordo di Maria

Emilio Levi

Poco prima dell'emanazione delle leggi razziali, due giovani - lui ebreo, lei cattolica - decidono di sposarsi. Il clima di intolleranza creatosi in Italia - l'Autore, assistente universitario, viene allontanato dal lavoro - li spingerà a cercare rifugio in Svizzera, dove lei manterrà lui, e dove vedrà la luce il loro primo figlio.
Estremi cronologici
1936 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/90

Naufraghi sull'isola della pace

Alcide Lunghi

Dopo l'armistizio, un gruppo di ufficiali, costretto a scegliere tra la diserzione o la subordinazione ai tedeschi, decide di aggirare il problema fuggendo e chiedendo asilo politico in Svizzera. Uno di essi, assunto il ruolo di dirigente, annota l'attività ricreativa e religiosa organizzata, quale esponente dell'Azione cattolica, per gli internati militari italiani.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 283
Collocazione
DG/90

Illusioni e delusioni di un vecchio socialista

Gino Mangini

Autobiografia di un socialista: nel 1917 è a Torino dove partecipa alle manifestazioni di protesta contro la guerra, nel 1919 viene condannato a venti anni di carcere perchè disertore. Emigrato in Francia, tornerà in Italia allo scoppio della seconda guerra mondiale, per sottrarre il figlio al servizio militare francese. Svolgerà attività politica e sindacale anche nel dopoguerra, proponendosi come la "pecora nera" del Pci aspirando, già nel 1953, un radicale processo di ammodernamento del partito.
Estremi cronologici
1908 -1973
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1685
Collocazione
MP/90

[...] Alla luce incerta

AA.VV.

Una raccolta di voci che testimoniano amicizia e affetto in un periodo di separazione forzata: emigrata in Svizzera, per sottrarsi ai rastrellamenti dei fascisti, una partigiana dell'ultima ora riceve lettere da compagni, amiche e spasimanti rifugiati nei campi di internamento elvetici.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
1944 -1945
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 160
Collocazione
A/Adn

Passa tempo

Maria Ferrari

"Per passar un po' la melanconia / ò pensà de far zo sta poesia": un'esule trentina rifugiata in Austria, inganna il tempo raccontando in ottava rima la fuga dal suo paese, teatro di guerra, e la vita nel campo profughi.
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1917
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
poesia
canzoniere
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 49
Collocazione
A/Adn

Che cos'è un profugo

Alice Dikovich

Una giovane donna è costretta ad abbandonare l'Istria, occupata dall'esercito di Tito. Farà la cantante e l'attrice di fotoromanzi, conoscerà l'amore di un principe austriaco, frequenterà noti intellettuali italiani, senza però riuscire a dimenticare la patria lontana e a placare il rimorso per avervi lasciato l'anziano padre.
Estremi cronologici
1963 -1992
Tempo della scrittura
1963 -1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 173
Collocazione
MP/Adn

Il viaggio di un pellegrino alla ricerca della sua patria

Raffaele Gianighian

Il massacro del popolo armeno nel racconto di uno scampato - rimasto orfano nel 1915 ed emigrato a Venezia - che torna dopo settant'anni a visitare i luoghi della tragedia.
Estremi cronologici
1915 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 118
Collocazione
MP/91

Rideami allora gioventude

Folgore Vella

Figlio di un libertario perseguitato dal fascismo è esule con la famiglia in Svizzera e in Francia dove, in guerra, si unirà ai maquis per poi partecipare in Italia, alla resistenza che lo vedrà, alla Liberazione di Milano, membro del Cln cittadino.
Estremi cronologici
1920 -1982
Tempo della scrittura
1984 -1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 234
Collocazione
MP/93

Memorie

Carla Coen

La ripetizione del triste cammino che percorse per sfuggire ai nazisti è l'occasione per una donna ebrea di fermare i propri ricordi: i due anni di questo doloroso viaggio fatto in compagnia di tutta la famiglia, meta finale: l'America.
Estremi cronologici
1907 -1941
Tempo della scrittura
1976
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 137
Collocazione
MP/93

La mia guerra da civile

Giuseppe Luft

La discriminazione razziale costringe un neolaureato all'espatrio in Svizzera. Tante sfumature umane in mezzo alla tragedia della guerra.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MG/91