Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 43

Dal sogno di una festa al dramma della libertà

Ferdinando Turchetti

Dopo la morte del fratello nel deserto tunisino, durante la Seconda Guerra Mondiale, una giovane promessa del calcio aretino si avvicina alla politica e alle idee antifasciste. Racconta gli anni della guerra in mezzo ai bombardamenti. Richiamato alle armi durante la Repubblica Sociale, scappa tra le montagne, vivendo da vicino molti episodi legati alla storia della provincia di Arezzo, come la morte dell'antifascista Pio Borri e di Sante Tani, leader delle prime lotte politiche della città, e la strage di Civitella in Val di Chiana. Dopo la guerra si dedica alla politica e diventa dirigente sindacale.
Estremi cronologici
1926 -1995
Tempo della scrittura
1943 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 136
Collocazione
MP/Adn2

La storia a fumetti di Vittorio Campetti

Vittorio Campetti

Un pensionato lucchese con la passione per la pittura compone un testo di ricordi di guerra illustrandolo con scene significative ad aquerello. La villa dei nonni viene occupata da un comando di corpo d'armata tedesco, scappato da un bombardamento. Dietro la casa vengono fatte riunioni clandestine di capi partigiani, con il rischio di venire scoperti e fucilati.
Estremi cronologici
1930 -1950
Tempo della scrittura
2007 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 27
Collocazione
MP/10

L'Aquila, scossa di terremoto 6.3 scala Richter durata della scossa 29 secondi

Simona Giannangeli

Il diario da terremotata di un'avvocatessa aquilana, fidanzata con Stefano e scampata per caso al crollo del soffitto della sua casa nella notte del 6 aprile 2009. La scossa diversa dalle altre, la fuga, il crollo, lo stupore, l'affannosa ricerca di amici e parenti, il dramma del letto, la tristezza della nuova quotidianità. Un dolore profondo che per mesi l'attanaglia, una rabbia che la pervade impedendole di urlare, la partecipazione al dolore dei genitori che nel crollo della casa dello studente hanno perso i figli, le marce di protesta, le battaglie legali.
Estremi cronologici
2009
Tempo della scrittura
2009
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 27
Collocazione
DP/10

Uno scorcio di vita giovanile attraverso lettere ad amiche

Alessandro Puletti

Nel 1971 l'autore, impegato in pensione, si trova a Trani (Ba) a svolgere il serviio militare. Addetto alla fureria, nei momenti di riposo scrive lettere alle sue amiche lontane per raccontare la naja, esprimere i suoi sentimenti ed esternare considerazioni sulla politica e fatti di attualità di quel momento storico, come la strage alle Olimpiadi del 1972. Racconta alle amiche anche l'amarezza per l'esito negativo di un concorso e la fatica nella ricerca di un posto di lavoro.
Estremi cronologici
1971 -1972
Tempo della scrittura
1971 -1972
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 129
Collocazione
E/11

La mia vita e qualcos'altro

Riccardo Varanini

Figlio di un Ufficiale di Marina l'autore trascorre l'infanzia all'Isola d'Elba, spostandosi comunque frequentemente per il lavoro del padre. Si stabilisce poi a Roma, dove segue gli studi universitari e dove di laurea. Vive il Sessantotto e acquista una coscienza politica iscrivendosi al PCI e lavorando nella CGiL. Ottine incarichi importanti nel sindacato, viaggia molto per lavoro e per piacere, scrive e collabora con il Manifesto. Si sposa e ha un figlio ma viene abbandonato dalla moglie. Ormai in pensione, con una nuova compagna di vita conduce una vita attiva, dedicandosi a sempre nuovi viaggi.
Estremi cronologici
1945 -2010
Tempo della scrittura
2009 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 167
Collocazione
MP/11

Le armi italiane e la campagna di Libia

Angelo De Feo

Memorie di un Ufficiale della Marina distaccato al Sid per controllare l'esportazione delle armi dal 1971 al 1987. Interrogato nel 1983 dal giudice Carlo Palermo che indagava su un traffico di armi in Libia e sulle implicazioni della P2 di licio Gelli su faccendieri e politici riferì quanto a sua conoscenza sin dal suo ingresso segreti. Sulla base del suo memoriale il giudice mette in luce i responsabili ma l'indagine subisce un arresto e viene trasferita di competenza territoriale alla Procura di Roma, dove viene insabbiata e poi riaperta dopo sei anni senza esiti positivi. Nel frattempo l'autore subisce ripercussioni nella carriera.
Estremi cronologici
1970 -2010
Tempo della scrittura
2011 -2012
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Pamphlet
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/13

La guerra di Meo

Romeo Tacconi

L'autore, adolescente all'epoca dello svolgimento dei fatti, racconta alcuni episodi di cui fu protagonista durante l'occupazione nazista dell'Italia. Costretto a sfollare assieme alla sua famiglia, dapprima da Rimini, poi da Badia Prataglia, raggiunse infine Monte Castello, dove fu costretto a vivere nascosto per sfuggire ai rastrellamenti tedeschi. Grandi parole di affetto sono spese per un soldato tedesco, che in almeno due occasioni decise di risparmiarlo, fingendo di non vederlo.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
7 p.
Collocazione
MG/T2

Diario di un ragazzo ormai vecchio

Giuseppe Donnini

Dalla memoria di un anziano signore, riemergono i ricordi: la guerra dei sommergibili; l'occupazione tedesca, il passaggio del fronte e la liberazione in Valtiberina; il procedimento di "discriminazione", risoltosi felicemente e senza problemi, al quale è stato sottoposto nel dopoguerra in quanto sottufficiale in carriera e l'interessante prospettiva di lavoro che gli si è presentata e che si è poi pienamente realizzata nel corso degli anni.
Estremi cronologici
1940 -1981
Tempo della scrittura
2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
44 p.
Collocazione
MG/Adn2

Guerra e ricostruzione. Tra storia e memoria

Gian Franco Falconi

Un pensionato del bolognese scrive una memoria della propria vita, dall'infanzia trascorsa nel periodo della Seconda guerra mondiale all'epoca della ricostruzione postbellica alla propria esperienza lavorativa come artigiano e commerciante.
Estremi cronologici
1944 -2001
Tempo della scrittura
2012 -2014
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
49 p.
Collocazione
MP/16

La mia vita

Nives Gorghetto

Una novantenne scrive la propria autobiografia, dove trovano grande spazio gli anni della giovinezza. Giovanissima, perde il fidanzato nell'eccidio di Ca' Giustinian a Venezia, mentre aspetta un figlio da lui e stanno pensando alle nozze. Nel dopoguerra si sposa e diventa madre di altri cinque figli, poi nonna e bisnonna felice e amata.
Estremi cronologici
1925 -2015
Tempo della scrittura
2000 -2015
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
20 p.
Collocazione
MP/16