Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 207

Diario d'Africa 1935-1936

Giuseppe Cecconi

Un cartografo dell'Istituto geografico militare, richiamato alle armi per la fuerra d'Etiopia, annota le notizie dal fronte, ma anche la cronaca della vita mondana dei militari.
Estremi cronologici
1935 -1936
Tempo della scrittura
1935 -1936
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MG/T

La mia guerra

Giuliana Polvani

Vita di profughi dalla Libia narrata da una ragazzina di allora, che passa da una colonia all'altra della costa romagnola.
Estremi cronologici
1940 -1944
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 24
Collocazione
MG/91

Il mio diario di guerra

Candido Stivali

Un calzolaio partecipa alla guerra in Cirenaica con una stazione radio dell'aeronautica.
Estremi cronologici
1941 -1944
Tempo della scrittura
1941 -1944
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 150
Collocazione
DG/91

I miei ricordi della vita vissuta durante l'ultima guerra

Ottavio Bellisai

Le peripezie di guerra di un carabiniere mandato in Africa Settentrionale e fatto prigioniero a Tobruk: cinquantaquattro mesi di reticolati in Sudafrica che fruttarono solo una misera pensione.
Estremi cronologici
1940 -1946
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 17
Collocazione
MG/91

Polvere del passato

Sabino Roppo

Un "Ispettore delle emigrazioni transoceaniche" rievoca la propria vita, con il mare che fa da sfondo ad una carriera integra e a profondi legami famigliari.
Estremi cronologici
1922 -1991
Tempo della scrittura
1977 -1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 118
Collocazione
MP/93

Diario di viaggio

Paolo Kovavic

Due mesi di navigazione in mare aperto diventano materia del diario che un pensionato scrive quotidianamente, nel tentativo di ricordare a lungo la traversata oceanica.
Estremi cronologici
1983
Tempo della scrittura
1983 -1983
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 85
Collocazione
DV/86

Lo straniero indesiderabile

Pietro Riccobaldi

Una vita fra le Cinque Terre e New York: l'orgoglio di un emigrante politico avverso al fascismo e disilluso dalle speranze di Fiume. Negli Stati Uniti è minatore, barista nell'epoca del proibizionismo, occupato dai piani rooseveltiani del "New Deal". Conclude i suoi giorni fra gli scogli liguri, dove inanella i suoi ricordi di straniero, esule anche dall'America per le persecuzioni maccartiste.
Estremi cronologici
1901 -1973
Tempo della scrittura
1973
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 6
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 275
Collocazione
MP/87

[...] Eccomi qui il mio viaggio

Raimondo Parutto

Da Claut, terra d'emigrazione, all'Argentina nel 1927: il viaggio, le privazioni e la difficoltà di trovare un lavoro in una terra che accoglie molti emigranti. L'appassionante racconto di un boscaiolo friulano alle prese con la nostalgia delle Alpi, che si decide a tornare in patria dopo il colpo di stato del 1930.
Estremi cronologici
1927 -1931
Tempo della scrittura
1931
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/89

Viaggio in Siberia

Giuseppe Orobello

Spedito nel 1917 in Oriente, un soldato della classe 1899 incontra ad Harbin gli irredentisti italiani del Trentino scappati dalla Russia in fiamme. Attraversando la Russia fino alla Siberia, questo soldato farà la sua esperienza di guerra in un mondo ancora scosso dagli echi della rivoluzione d'ottobre.
Estremi cronologici
1917 -1919
Tempo della scrittura
1919
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 75
Collocazione
MG/89

Dall'Italia all'Africa orientale

Liberto Micheloni

Il minuzioso racconto di tre anni vissuti in Africa per la conquista dell'impero. Le battaglie e le lunghe marce al suono dei canti fascisti fino all'assegnazione del comando di un corpo di ascari che diventeranno "i bravi ragazzi" agli ordini di un perito industriale, narratore della storia.
Estremi cronologici
1935 -1938
Tempo della scrittura
1935 -1938
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 165
Collocazione
DG/89